Super Mario Sunshine

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Super Mario Sunshine
SMS-Boxart-Ita.jpg
Sviluppatore: Nintendo EAD
Pubblicazione: Nintendo
Genere: Piattaforme, azione/avventura
Console: Nintendo GameCube
Modalità: Giocatore singolo
Valutazione:
PEGI3new.svg Da tre anni in poi
Elspa3-10.png Da tre anni in poi
ESRBE.png Per tutti
USK-0.svg Qualsiasi età
CEROA.png Per tutte le età
DEJUS-L.png Per tutte le età
GRAC-ALL.svg Tutte le età
Dispositivo:
GameCube:
Media CD icon.png
Disco ottico
Controller:
GameCube:
Data di pubblicazione: Nintendo GameCube:
Giappone 19 luglio 2002
USA 26 agosto 2002
Europa 4 ottobre 2002
Australia 11 ottobre 2002
Corea del Sud 14 dicembre 2002
Player's Choice:
USA 25 settembre 2003
Europa 10 ottobre 2003
Lingue: Inglese (Stati Uniti)
Spagnolo (Spagna)
Francese (Francia)
Tedesco
Italiano
Giapponese

Super Mario Sunshine è un gioco della serie di Super Mario per Nintendo GameCube. Pubblicato il 19 luglio 2002 in Giappone, il 26 agosto 2002 negli Stati Uniti e il 4 ottobre 2002 in Europa, è il successore di Super Mario 64, nonché il secondo gioco di piattaforme tridimensionale della serie. È il secondo gioco della serie di Mario a presentare un doppiaggio dei personaggi durante le scene animate (il primo è stato Hotel Mario). Ha introdotto un grande numero di nuovi personaggi e specie, alcuni dei quali, a partire da questo gioco, sono apparsi con costanza nel corso della serie: fra di essi, Mastro Toad, Pipino Piranha, Bowser Junior, Calamarcio, i Palmensi, i Noki, Mario Ombra e lo SPLAC 3000.

Il gioco prende luogo in un'ambientazione inedita, l'Isola Delfina. Si tratta dell'unico gioco della serie che fa esplicito riferimento alle origini italiane di Mario, sia nell'ispirazione delle ambientazioni che nei dialoghi dei personaggi, che fanno talvolta riferimento alla cultura italiana. Inoltre, in alcune lingue le ambientazioni hanno una parte del loro nome costituita da un termine italiano.

Nel 2020 il gioco è stato ripubblicato per Nintendo Switch come parte della raccolta Super Mario 3D All-Stars, insieme a Super Mario 64 e Super Mario Galaxy. Ad oggi, tra tutti i platform 3D del franchise di Mario, Super Mario Sunshine è l'unico di cui non esistono copie in digitale scaricabili autonomamente.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Mario, la Principessa Peach e un gruppo di Toad, tra cui Mastro Toad decidono di trascorrere una vacanza sull'Isola Delfina. Durante il viaggio, su uno schermo a bordo dell'aereo, viene proiettato un video che ha come protagonisti dei Palmensi. Gli abitanti dell'isola mostrano ai passeggeri le meraviglie della loro terra, insieme alle sue peculiarità e cibi tradizionali. Mario e Mastro Toad rimangono incantati, mentre Peach nota sullo sfondo una sagoma nera in movimento, simile a Mario.

Mario affronta una Fangopiranha all'inizio del gioco.

Una volta arrivati sull'isola, l'aereo è costretto ad un atterraggio di emergenza, a causa di un'enorme macchia rosa dalla forma della testa di Mario presente sulla pista di atterraggio. Vicino all'aeroporto Mario trova un dispositivo senziente inventato dal Professor Strambic, lo SPLAC 3000. Una volta riconosciuto Mario, lo SPLAC 3000 gli insegna come spruzzare acqua e l'idraulico ripulisce la melma, sconfiggendo una Fangopiranha, che lascia cadere un Sole Custode. La pista di atterraggio torna alla normalità, ma Mario viene arrestato dalla Polizia dell'Isola Delfina, con l'accusa di aver imbrattato tutta l'isola, provocando la fuga dei Soli Custodi dalla Porta Solis, fonte di luce dell'isola stessa. Nonostante l'obiezione della principessa Peach, Mario viene arrestato e condannato a pulire tutta la melma.

Il giorno dopo, Mario esce dalla sua cella e inizia a pulire l'isola. Una volta sconfitta un'altra pianta Fangopiranha, la Statua del Grande Palmense si erge da sottoterra, con l'ombra dalle sembianze di Mario sopra di essa. Mario Ombra cerca di rapire la principessa Peach, ma Mario riesce a fermarlo, facendolo fuggire dentro la statua, attraverso un Teletrasporto "M" collegato ai Colli Ariosi. Successivamente, si scopre che portali simili si trovano anche in altre zone dell'isola.

La vera identità di Mario Ombra.

Una volta raccolti dieci Soli Custodi, Mario Ombra tenta nuovamente di rapire la principessa, e questa volta ci riesce, fuggendo verso Girasolandia. Mario lo insegue e una volta affrontato e sconfitto Bowsermatic scopre che Mario Ombra è in realtà Bowser Junior. Junior è il figlio di Bowser, il quale ha saputo da suo padre che Peach era sua madre ed è stata rapita da un cattivo di nome Mario. Per imbrattare l'isola ha utilizzato il Pennello Magico, che gli è stato dato un "vecchio con il camice bianco". Dopo questa rivelazione Bowser Junior si ritrasforma in Mario Ombra e fugge con Peach verso il Vulcano Corona.

Mario continua a raccogliere i Soli Custodi, fino a quando Delfinia non viene allagata da un alluvione, che distrugge la grata che blocca l'accesso al vulcano. L'idraulico entra al suo interno e, una volta raggiunta la cima, trova Bowser e Bowser Junior che fanno il bagno dentro una vasca bollente, con Peach seduta su una paperella di gomma. Mario utilizza lo Spruzzorazzo per far cadere la vasca, anche se lo SPLAC 3000 subisce danni nel processo. Così tutti precipitano sull'Isola Delfina e un Sole Custode, nascosto nella vasca, ritorna alla Porta Solis.

La foto finale del gioco, dopo aver raccolto tutti i 120 Soli Custodi.

Mario e Peach atterrano sulla stessa isola, ma lo SPLAC 3000 è troppo danneggiato, e dopo aver chiesto a Mario se fosse stato di aiuto per lui, si spegne davanti ai suoi occhi. Mario, sconvolto per la perdita dell'amico, trema e piange in silenzio (è mostrato asciugarsi gli occhi con un dito quando la telecamera è dietro di lui). Intanto, su isolotto lontano, Bowser decide di spiegare a suo figlio che Peach non era sua madre, ma Junior dice di averlo sempre saputo, e che ora vuole solo vendicarsi di Mario. I due decidono però di riposarsi per il momento. Intanto, a Delfinia, i Palmensi si scusano con Mario per averlo accusato di un crimine che non aveva commesso, e lo SPLAC 3000 ritorna a funzionare e viene consegnato a Mario da due Toad. A questo punto, come visibile dalle immagini dai titoli di coda, Mario e Peach iniziano la loro vera vacanza.

Finendo il gioco senza raccogliere tutti i Soli Custodi, l'ultima immagine che compare nei crediti è quella di Palmassimo che trova il Pennello Magio al Lido Raggiante. Una volta che tutti e 120 i Soli Custodi sono stati raccolti, essa viene sostituita da una foto di gruppo di Mario, i suoi amici e tutti gli abitanti dell'isola, scattata all'Hotel Delfino.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Super Mario Sunshine è un platform 3D in cui il giocatore ha la possibilità di comtrollare Mario in un ambiente aperto in modo simile al suo predecessore, Super Mario 64. Come con tutti i platform 3D, i giocatori possono regolare la telecamera a loro piacimento; tuttavia spesso capita che gli oggetti più vicini vengano oscurati da oggetti minori come alberi o muri se la telecamera assume una determinata angolazione in cui può essere spostata solamente in maniera limitata. In questi casi, gli oggetti nascosti appaiono come ombre generiche con un "?" sopra, con la sola eccezione di Mario stesso e dello SPLAC 3000, che appaiono come ombre ben definite in modo tale che il giocatore possa distinguere la forma da quella di oggetti generici.

Super Mario Sunshine è il primo platform in 3D ad aver introdotto un compagno per Mario che lo assiste durante tutta la sua avventura, cosa poi ereditata da tutti i platform 3D successivi che seguono lo stile sandbox di Super Mario 64. In questo caso si tratta di un dispositivo animato in grado di parlare, lo SPLAC 3000 (Sistema Propulsivo di Lancio Idrico Combinato), creato dal Professor Strambic. Questo accessorio è una sorta di pompa d'acqua, che presenta varie funzioni utili per il combattimento o l'esplorazione; le principali sono lo Spruzzatore, che permette di sparare acqua contro oggetti e nemici, e lo Spruzzoplano con cui Mario può planare in acqua per qualche secondo sfruttando due getti d'acqua sparati verso il basso. Proseguendo nell'avventura è possibile sbloccare due funzionalità aggiuntive per lo SPLAC 3000, che se equipaggiate si intercambiano con lo Spruzzoplano, ovvero lo Spruzzorazzo con cui Mario carica un getto d'acqua pressurizzata per farsi lanciare in aria, e lo Spruzzoturbo che permette a Mario di correre o scivolare a grande velocità, distruggendo porte o altri ostacoli. A causa della presenza dello SPLAC 3000, alcune abilità come il salto in lungo sono assenti nel gioco. Tuttavia, ne sono state introdotte di nuove, tra cui il salto rotante (precedentemente esclusivo di Super Mario World) e il salto mulinante, esclusivo di questo gioco.

Questo gioco è anche il primo platform in 3D in cui Mario può cavalcare gli Yoshi, seguito poi da Super Mario Galaxy 2. È anche l'unico caso, insieme a Super Mario World, in cui gli Yoshi hanno delle caratteristiche uniche nn presenti in altri platform di Mario. In questo caso infatti, per rompere l'uovo di Yoshi, è necessario portagli la frutta richiesta, che compare in un nuvoletta bianca a fumetto accanto all'uovo stesso. Il tipo di frutto portato all'uovo influenza il colore dello Yoshi cavalcato da Mario, così come quello del suo succo, che sputa dalla bocca ed è in grado di distruggere i i generatori di succo d'arancia o trasformare i nemici in piattaforme dello stesso colore del succo e con schemi di movimento differenti. Il colore di Yoshi e del suo succo può essere cambiato in qualsiasi momento mangiando altra frutta. Come in altri giochi, Yoshi può eseguire un salto svolazzante o ingoiare i nemici per sconfiggerli, ma anche piccoli insetti o uccelli, che a seconda del loro colore rilasciano monete gialle, rosse, blu o Soli Custodi. Yoshi non può essere portato in altre aree, e scompare se esaurisce tutto il suo succo o entra in contatto con l'acqua; in questo caso Mario sarà costretto a far schiude l'uovo da capo.

Così come Super Mario 64 ha un hub centrale, rappresentato dal Castello di Peach, in cui è possibile accedere a 15 aree differenti (escludendo le aree di Bowser e quelle segrete) grazie a dei dipinti, in Super Mario Sunshine l'hub centrale è rappresentato da Delfinia, in cui è possibile accedere a 7 aree differenti. Questa volta, le aree non sono indipendenti dall'hub centrale, ma sono tutte aree della stessa Isola Delfina; infatti, in alcune aree è possibile vedere in lontananza le altre zone dell'isola semplicemente guardando verso il mare. Come nel suo predecessore, in ogni area Mario deve completare delle missioni (qui chiamate episodi), che consistono nella raccolta di uno specifico Sole Custode, equivalente delle Stelle del gioco precedente. Tuttavia, mentre in Super Mario 64 la maggior parte delle Stelle di un'area possono essere raccolte in qualsiasi ordine indipendentemente dalla missione selezionata durante l'ingresso in un'area (a parte le dovute eccezioni), in Super Mario Sunshine il giocatore è obbligato a raccogliere il Sole Custode corrispondente all'episodio selezionato, con poche eccezioni rappresentate dai due Soli Custodi segreti di ogni area. Il completamento di un episodio di un'area comporta lo sbloccamento dell'episodio successivo all'interno della stessa area, fino all'ottavo; il numero di Soli Custodi totale influenza invece quali aree sono sbloccate e alcuni eventi relativi alla trama, ad esempio la comparsa di Mario Ombra a Delfinia o, più semplicemente, l'aumento delle zone di luce della piazza e la diminuzione di quelle in ombra.

In totale nel gioco sono presenti 120 Soli Custodi e 240 monete blu. Per quanto riguarda i soli, ce ne sono 11 in ciascuna delle sette aree principali (8 corrispondenti agli episodi principali, 2 per quelli bonus e uno per la raccolta di 100 monete nell'area), 40 a Delfinia (15 tra la piazza di Delfinia e le aree segrete, 1 delle 100 monete e 24 scambiati con le monete blu presso la Baracca del Mare), 1 nel Vulcano Corona e 2 nell'Aeroporto Delfino (1 all'inizio del gioco e 1 alla fine; il Sole Custode delle 100 monete è in comune di quello Delfinia). Le 240 monete blu sono invece 30 in ciascuna delle sette aree principali, 19 nella piazza di Delfinia, 1 nell'Aeroporto Delfino e 10 nel Vulcano Corona.

Per finire il gioco non è necessario raccogliere tutti i Soli Custodi, ma basta semplicemente completare tutti gli episodi di ciascuna delle sette aree principali fino al settimo episodio incluso, ovvero quello in cui appare Mario Ombra, in modo tale da sbloccare l'accesso al Vulcano Corona in cui avviene lo scontro finale con Bowser e Bowser Junior.

Comandi[modifica | modifica sorgente]

Mario[modifica | modifica sorgente]

Control Stick poi Pulsante B poi Pulsante A: Capriola frontale

Mario e SPLAC 3000[modifica | modifica sorgente]

  • Pulsante X: Cambiare la modalità di spruzzo, tra Spruzzatore e Spruzzoplano, Spruzzatore e Spruzzorazzo o Spruzzatore e Spruzzoturbo.
  • Pulsante R: Usare lo SPLAC 3000
  • Pulsante R + Pulsante A su una corda: Salto mulinante.
  • Pulsante R (premere) + Control Stick (per direzionare): Spruzzata da fermo.

Pulsante R (premere leggermente) + Control Stick (per muoversi): Spruzzata in movimento.

  • Pulsante A + Pulsante R: Salto e spruzzo.
  • Control Stick (ruotare) + Pulsante R: Spruzzata rotante.
  • Control Stick (rotate) + Pulsante A + Pulsante R: Spruzzata durante il salto rotante.
  • Pulsante Y + Pulsante R: Spruzzata in Mariovisione.
  • Pulsante L + Control Stick + Pulsante R (premuto): Spruzzata laterale.
  • Pulsante R (premere) in acqua: Riempire il serbatoio dello SPLAC 3000
  • Pulsante R (premere) in Spruzzoplano: Fluttuare in aria
  • Pulsante R (premere) in Spruzzorazzo: Decollo
  • Pulsante R (premere) in Spruzzoturbo: Corsa

Mario e gli Yoshi[modifica | modifica sorgente]

  • Pulsante A: Salire in groppa a uno Yoshi, saltare con Yoshi, salto svolazzante (se premuto).
  • Pulsante B: Tirare fuori la lingua (permette di ingoiare la frutta e i nemici).
  • Pulsante X: Scendere da Yoshi.
  • Pulsante R: Sputare il succo.

Luoghi[modifica | modifica sorgente]

Ambientazione[modifica | modifica sorgente]

Super Mario Sunshine è ambientato lontano dal Regno dei Funghi, nell'Isola Delfina, un arcipelago di isole il che deve il suo nome alla sua forma, che ricorda per l'appunto quella di un delfino. L'Isola Delfina ha un'atmosfera vivace ed è una comunità turistica basata sulla pesca. È ricca di negozi e possiede uno straordinario parco a tema, situato a Girasolandia. Gli abitanti principali dell'isola sono i montanari Palmensi e i marinai Noki. Nella mappa mostrata durante il filmato introduttivo del gioco è circondata da altri arcipelaghi a forma di animali che non sono mai stati esplorati in altri giochi di Mario: uno a sud-ovest forma di granchio, uno a sud-est a forma di tartaruga marina, uno a nord-est a forma di medusa (nord-est) e uno a nord-ovest a forma di mola (nord-ovest); tra tutti questi l'Isola Delfina si trova dentro la linea rossa che rappresenta l'equatore. Tuttavia, in un atlante promozionale ufficiale pubblicato in onore di Super Mario Odyssey l'Isola Delfina è situata molto lontana dell'equatore, nell'emisfero a sud, a nord-est del Regno dei Funghi. Sono inoltre assenti gli altri arcipelaghi. Il viaggio lontano in una regione ricca di isole ricorda l'idea alla base di Super Mario World, in cui i vari mondi sono insiemi di isole della Terra dei Dinosauri.

All'inizio dello sviluppo del gioco, Shigeru Miyamoto ebbe l'idea di dotare Mario di un dispositivo simile a una pompa con la capacità di spruzzare acqua; da lì il resto dello staff decise di ambientare il gioco su un'isola tropicale, perché riteneva che tale ambientazione si sarebbe adattata bene con l'idea del dispositivo ad acqua. In particolare, la progettazione è stata affidata a Yoshiaki Koizumi, che voleva creare un'ambientazione più credibile e naturale del mondo presente in Super Mario 64. La realizzazione delle singole aree è basata sui principi di hakoniwa, o "garden-in-box", in modo tale da creare intricati paesaggi in miniatura in uno spazio chiuso. La forma di un delfinio dell'isola è nata per via del nome in codice con cui era conosciuto il GameCube, ovvero "Project Dolphin". Per quanto riguarda invece le atmosfere e le località dell'isola, il team di sviluppo ha preso ispirazione dagli ambienti tropicali del mondo reale, tra cui le Hawaii e il sud-est asiatico. In tutte le localizzazioni del gioco, così come nell'originale giapponese, il nome degli edifici, dell'architettura e di alcune località contengono dei termini in italiano o di altre lingue delle nazioni costiere europee. Una delle ispirazioni per l'Isola Delfina è stata Amalfi. La disposizione dei centri abitati è invece basata sulle località di villeggiatura. Le aree dell'isola non sono interconnesse tra di loro, ma si possono raggiungere singolarmente attraverso portali di vario tipo situati nell'hub centrale, ovvero Delfinia, la capitale dell'arcipelago. Nonostante ciò, guardando verso il mare è possibile scorgere da lontano le altre aree dell'isola anche fuori dall'hub; esse sono irraggiungibili per via della presenza di muri invisibili. Ad esempio, Porto Giocondo è visibile guardando verso il mare dal punto di partenza dei Colli Ariosi, mentre Girasolandia è visibike guardando verso l'orizzonte. Questo crea la sensazione che il mondo di gioco sia realmente interconnesso, a differenza di quanto accade in tutti gli altri platform in 3D sandbox. Le singole aree presentano vari punti di riferimento per ridurre la probabilità che il giocatore si perda, una scelta progettuale basata sulla reale dalla pianificazione urbana. Un punto focale fisso, visibile da tutte le aree, è il Vulcano Corona. Si tratta di un vulcano attivo situato dello sfiatatoio del delfino. Dato che quest'area è quella in cui avviene lo scontro finale con Bowser e suo figlio, la scelta di renderla visibile ovunque è stata fatta per dare un senso di climax ascendente al giocatore, che fin da subito intuisce che il vulcano rappresenta il punto più importante di tutto il gioco.

Aree[modifica | modifica sorgente]

Nell'Isola Delfina sono presenti dieci località rivelanti. La prima è l'Aeroporto Delfino, il punto in Mario, la Principessa Peach, Mastro Toad e un gruppo di Toad arrivano all'inizio del gioco, che sarà poi nuovamente disponibile solamente alla fine del gioco. All'aeroporto segue Delfinia, ovvero la piazza centrale dell'isola, che funge da hub di accesso ad altre otto località molto importanti; sette sono le aree principali in cui Mario deve completare gli episodi per ottenere i Soli Custodi e battere Mario Ombra, mentre l'ottava, ovvero il Vulcano Corona è quella in cui avviene lo scontro finale con Bowser e Bowser Junior. Nonostante Delfinia e l'Aeroporto Delfinio siano considerate aree separate, il conteggio delle monete raccolte viene condiviso tra le due zone, che quindi hanno in comune il Sole Custode delle 100 monete. Tutte le aree principali dell'Isola Delfina, ad eccezione dell'Aeroporto Delfino e del Vulcano Corona, garantiscono l'accesso ad almeno un'area segreta con uno o due Soli Custodi. Considerando anche queste aree segrete, nel gioco sono presentiamo un totale di 27 località differenti. Nella tabella seguente sono riportate le principali dieci aree presenti nel gioco, insieme all'elenco degli episodi e una breve descrizione, che il giocatore può leggere all'interno del gioco stesso aprendo la guida turistica dal menu.

Area
Episodi
Descrizione
Area 08. Vulcano CoronaIcona-Sole-Custode2.png×1 Icona-Moneta-Blu.png×10SMS-Vulcano-Corona.png
La fonte d'acqua calda che sgorga ai piedi dell'Isola Delfina è nota per gli effetti rilassanti. L'accesso alla grotta lavica è vietato.
Un piccolo aeroporto con una sola pista, costruito su alcune isolette al largo di Delfinia. Agili barche collegano lo scalo alla città.

Aree segrete[modifica | modifica sorgente]

Tutte le aree del gioco, ad eccezione del Vulcano Corona e dell'Aeroporto Delfino, hanno al loro interno uno o due aree segrete separate a livello tematico, musicale e di caricamenti dal resto dell'area principale e, di solito, di solito accessibili tramite un'alcova accessibile solamente a partire da alcuni episodi intitolati "Il mistero di"; in quelli precedenti sono invece sbarrate per impedire l'accesso. La prima volta che Mario entra in queste aree segrete, finisce all'interno di un'area bianca in cui Mario Ombra arriva alle sue spalle e gli ruba lo SPLAC 3000, dopodiché si ritrova in un'area piena di piattaforme, sospese nel vuoto, in cui può contare solamente sulle proprie abilità. Una volta raccolto il Sole Custode alla fine, Mario si ritrova a Delfinia con lo SPLAC 3000 di nuovo sulle spalle. Se l'idraulico ritorna in un area segreta già completata, Mario Ombra non tornerà più a rubargli lo SPLAC 3000 e nella zona è presente un interruttore che una volta premuto fa apparire otto monete rosse per un tempo limitato; una volta raccolte tutte, Mario ottiene un altro Sole Custode.

Il tema musicale di queste aree è una cover del "Ground Theme" di Super Mario Bros., con uno stile più ritmato, allegro, acuto e sciocchi di dita. Tali aree sono sempre sospese su un burrone senza fine e se Mario ci cade dentro perderà una vita. Tuttavia, invece di ritornare a Delfinia come accade con le aree normali, ritornerà al punto di partenza dell'area segreta fino a quando non esaurisce tutte le vite facendo Game Over. Nel livello si trovano varie piattaforme e ostacoli, inclusi i seguenti:

  • Piattaforme rosse e blu che si ribaltano regolarmente; quelle dello stesso colore si ribaltano in maniera sincrona, mentre quelle di colori diversi si ribaltano in maniera alternata. In generale l'ordine è sempre lo stesso: prima di ribaltano quelle rosse, poi quelle blu, poi nuovamente quelle rosse e così via.
  • Blocchi di legno lunghi e squadrati con pomelli colorati e che ruotano su se stessi verso destra o verso sinistra, con Mario che deve percorrerli tutti stando attento a non cadere nel vuoto.
  • Cubi di vetro con bordi bianchi e angoli colorati che spesso si trovano sul bordo di una piattaforma (o poco lontano da essa). Girano su sé stessi, mentre si muovono in avanti o verso l'alto, permettendo a Mario di raggiungere piattaforme altrimenti irraggiungibili. Per evitare di cadere, Mario deve muoversi nella direzione opposta a quella in cui si girano i dadi.
  • Blocchi di sabbia che si sbriciolano quando Mario li calpesta (ma si rigenerano in breve tempo). Questi sono spesso disposti in un lungo sentiero, oppure a formare un castello di sabbia o una piramide.
  • Blocchi che scompaiono e riappaiono a intervalli regolari, indipendentemente dal fatto che Mario ne calpesti uno.
  • Blocchi quadrati con l'aspetto di uova di Yoshi bianchi e macchie con colori variabili tra un blocco e l'altro. Si muovono lungo un percorso prestabilito.
  • Blocchi arancioni senza alcuna caratteristica speciale se non quella di muoversi in ogni direzione. Sono organizzati in grandi gruppi.

Alcune piattaforme hanno dei chiodi che sporgono da esse. Se Mario li colpisce tre volte con uno schianto a terra, fino a quando non rimangono incastrati nel terreno, può ottenere monete gialle, un Fungo 1-Up o nulla. Di solito si trovano su grandi piattaforme fisse.

Anche se più rare, esistono un secondo tipo di aree segrete, ambientate nel cielo, con la musica differente e uno stile ancora diverso. In questo caso Mario può utilizzare lo SPLAC 3000, non ci sono interruttori per far apparire le monete rosse dato che in molti di essi sono già presenti, e come nelle altre aree segrete Mario torna a Delfinia solo facendo Game Over. Un livello di questo tipo si trova nell'episodio 3 del Lido Raggiante, un altro nell'episodio 4 della Baia dei Noki e gli altri rimasti a Delfinia.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Personaggi giocabili[modifica | modifica sorgente]

Nome
Descrizione
L'eroe del Regno dei Funghi e protagonista del gioco. Arriva all'Isola Delfina per trascorrere una vacanza insieme alla Principessa Peach, Mastro Toad e altri Toad al seguito. Tuttavia, poco prima del suo arrivo un oscuro doppelgänger ha inquinato l'isola con la melma, causando la scomparsa dei Soli Custodi dalla Porta Solis. Mario viene scambiato per la figura in ombra, portato in prigione e condannato dal giudice a ripulire tutta l'isola per scontare la sua pena. Man mano che ripulisce l'isola e colleziona Soli Custodi, il suo nome viene riabilitato agli occhi degli abitanti dell'isola.

Personaggi cavalcabili[modifica | modifica sorgente]

Nome
Descrizione
Luoghi
Creature simili a un dinosauro che Mario può cavalcare. Si possono utilizzare in determinate aree dopo aver sconfitto Mario Ombra a Delfinia mentre trasporta un uovo di Yoshi. Gli Yoshi hanno alcune abilità in comune con Mario, come il salto o lo schianto a terra, insieme alla capacità di eseguire un salto svolazzante e ingoiare nemici, insetti, uccelli o alcuni oggetti con la loro lingua. In questo gioco gli Yoshi hanno inoltre la capacità di sputare del succo dalla bocca, le cui proprietà sono diverse in base al colore, corrispondente al colore della pelle degli Yoshi, che a sua volta è influenzato dal tipo di frutto ingoiato per ultimo. Una volta gli Yoshi erano una specie molto comune sull'Isola Delfina, per questo hanno una giostra dedicata a Girasolandia. Tuttavia, cominciarono a scomparire dopo che i Koopa Addormentati hanno iniziato a popolare l'isola. Di conseguenza, come i nemici del gioco, anche questi Yoshi non sono specie realmente esistenti ma creature di melma che Mario Ombra ha creato con il suo Pennello Magico. Questo spiega perché, a differenza di qualsiasi altro gioco, non possono stare in acqua e scompaiono quando vi entrano in contatto. Nonostante tutte le illustrazioni del gioco mostrano Mario a cavallo di uno Yoshi verde, nel gioco tutti gli Yoshi hanno colorazioni differenti in base al tipo del frutto ingoiato per ultimo, diventando verdi solamente pochi secondi prima di sparire se entrano in contatto con l'acqua o esauriscono la quantità di succo disponibile.
Tre Calamako di proprietà del Surfista dei Calamari che Mario può cavalcare in alcuni episodi di Porto Giocondo. I tre Calamako da corsa hanno colori diversi a cui corrispondo differenti statistiche: uno verde e lento con una buona manovrabilità; uno giallo con velocità e maneggevolezza nella media; e uno rosa e veloce con scarsa maneggevolezza. Urtando un qualsiasi ostacolo mentre cavalca un Calamako da corsa, Mario cade e perde una vita.

Personaggi non giocabili[modifica | modifica sorgente]

Nome
Descrizione
Luoghi
Il compagno robotico di Mario: il Sistema di Lancio Idrico Combinato. Molte delle nuove abilità di Mario derivano dall'utilizzo dello SPLAC 3000, che gli permette di spruzzare acqua o planare per un breve periodo. Avanzando nel gioco, è possibile sbloccare nuove modalità di spruzzo che permetto a Mario di saltare in alto o di correre a grande velocità. Nelle aree segrete, così come nell'episodio Salva il sindaco dalla melma rovente nel Villaggio delle Palme, Mario Ombra ruba temporaneamente lo SPLAC 3000, costringendo Mario a proseguire usando solamente le proprie capacità. Nei filmati introduttivi del gioco e nel filmato finale SPLAC 3000 è in grado di parlare. Sia lo SPLAC 3000 che il Pennello Magico di Mario Ombra sono stati creati dal Professor Strambic, a capo della Strambic Corporation.
Tutte le aree
La principessa del Regno dei Funghi. Mentre è in viaggio verso l'Isola Delfina, è l'unica a notare la presenza di Mario Ombra nel video turistico che viene riprodotto da uno schermo montato sull'aereo. Tenta di avvertire Mario e Mastro Toad, ma non riesce perché sono entrambi troppo occupati a fantasticare sul buon cibo dell'isola. Dopo l'arresto di Mario, sospettato di aver imbrattato con la melma tutta l'isola, i suoi sospetti si rivelano fondati quando Mario Ombra prova a rapirla. Tuttavia, viene salvato prontamente da Mario. Rimane nella piazza di Delfinia fino a quando Mario Ombra non la rapisce nuovamente, portandola prima a Girasolandia e poi sulla cima del Vulcano Corona.
Un Toad anziano che lavora come maggiordomo per la Principessa Peach. È molto apprensivo e si preoccupa costantemente della sicurezza di Peach. Quando la principessa viene rapita con successo da Mario Ombra, rimane in uno stato di panico per tutto il resto del gioco.
Un quintetto di Toad che lavorano come aiutanti della Principessa Peach. Si trovano sparsi per tutta l'isola e, prima che Peach venga rapita da Mario Ombra, condividono con Mario alcune curiosità sulla storia dell'isola prima. Tuttavia, dopo il suo rapimento, rimangono in uno stato di panico per tutto il resto del gioco, proprio come Mastro Toad.
Allegra gente di montagna con pelle di vari colori, una piccola palma in testa e gonne composte da foglie. Le donne indossano anche un reggiseno e alcuni Palmensi, indipendentemente dal genere, indossano altri abiti che possono coprire anche le gonne. Sono gli abitanti più numerosi dell'Isola Delfina, che hanno reso una comunità curistica. A causa della malizia di Mario Ombra, la maggior parte dei Palmensi è inizialmente scortese e sprezzante nei confronti di Mario, ma notando il suo impegno nel ripulire l'isola e vedendolo combattere contro lo stesso Mario Ombra, diventano sempre più gentili e amichevoli. I Palmensi chiamati "lanciagente" sono orgogliosi della loro capacità di lanciare oggetti a grandi distanze e, se richiesto, possono lanciare anche lo stesso Mario. Il Villaggio delle Palme è il paese natale dei Palmensi.
Il direttore dell'Hotel Delfino. Fantamante e Boo disturbano l'esterno e l'interno dell'hotel, rovinando i suoi affari. Premia Mario con un Sole Custode per ringraziarlo di aver salvato il suo hotel.
Il sindaco del Villaggio delle Palme e il presentatore del Festival dei soffioni. Chiede costantemente l'aiuto di Mario dopo che Mario Ombra ha cominciato a disturbare il suo villaggio, mettendo al rischio l'incolumità dei suoi abitanti. Ogni volta, lo premia per il suo aiuto regalandogli un Sole Custode. Durante l'episodio Sui soffioni, a caccia di monete, un abitante del villaggio rivela a Mario che il sindaco nasconde i soldi "sotto" il sole; questo è un suggerimento per far capire all'idraulico che spruzzando l'acqua contro il sole può ottenere un Sole Custode.
Commercianti esperti il cui aspetto ricorda un tanuki. Uno vive nella Baracca sul Mare a Delfinia, insieme a suo figlio, dove Mario può scambiare con lui 24 Soli Custodi in cambio di 240 monete blu (ciascuno di essi può essere scambiato singolarmente per 10 monete blu). Un altro Procione compare nella Baia dei Noki ed è il gestore di un piccolo noleggio di barche.
Timida gente di mare che assomiglia a lumache di mare. Si ritraggono nei loro gusci quando minacciati. I Noki possono prosperare in acqua salata ma sono molto sensibili all'inquinamento. L'Acqua Tossica della loro terra natia, la Baia dei Noki, ha costretto la maggior parte delle persone a fuggire. Torneranno in gran numero una volta che Mario ha ripulito completamente l'area, facendo tornare l'acqua al suo stato naturale.
Il direttore del parco a tema di Girasolandia. Durante l'episodio Attenzione a Bowsermatic!, crede erroneamente che Mario sia un suo dipendente e stia organizzando un grande spettacolo teatrale. Gli permette quindi di utilizzare le montagne russe per rendere ancora più incredibile il suo spettacolo.
Un anziano e sbadato Noki che lavora con Mario per salvare la Baia dei Noki dall'inquinamento. Regala all'idraulico un casco in modo tale che possa immergersi sott'acqua.
Una creatura gigantesca e leggendaria composta interamente da blocchi di sabbia. Il suo uovo è incubato all'interno della Torre Raggiante, dove durante l'episodio Specchi pazzi! la sua esistenza è minacciata da un gigantesco Torcibruco Verde che dorme su di essa. Durante l'episodio La nascita dell'Uccello di Sabbia, l'uovo si è completamente schiuso e l'Uccello di Sabbia vola liberamente in un'area segreta ambientata nel cielo.
Un uomo vestito da Palmense viola. Sfida più volte Mario a una gara di corsa in cambio di un Sole Custode. Un vero Palmense del Villaggio delle Palme descrive Palmassimo come "raccrapicciante".
Fiori senzienti che crescono sulla spiaggia di Girasolandia, fuori dalla zona del parco. Hanno un'indole gentile e solare e regalano a Mario una moneta se l'idraulico gli spruzza addosso dell'acqua. Nell'episodio Girasoli in pericolo un gruppo di Koopa Addormentati rischia di far appassire tutti i Girasoli, poiché rosicchiano le loro radici. Una volta sconfitti tutti gli invasori il Grande Girasole, madre di tutti i Girasoli, ricompensa Mario con un Sole Custode.
Insetti alati di vari colori che gli Yoshi possono ingoiare. Farfalle di colori diversi lasciano cadere oggetti diffenti se ingoiate: quelle gialle monete gialle; quelle blu monete blu; e quelli verdi Fungo 1-UP. In genere possono essere trovate in gruppi attorno a macchie di fiori.
Piccoli pappagalli crestati sparsi per tutta l'isola. Se colpiti con l'acqua si trasformano in oggetti diversi in base al colore: gli uccelli verdi in monete gialle; gli uccelli blu in monete blu; gli uccelli dorati in Soli Custodi; e gli uccelli rossi in monete rosse.
  1. Solamente nell'episodio L'avventura fruttata degli Yoshi.
  2. Solamente negli episodi Surf e safari sui calamari, Monete rosse a pelo d'acqua e Blooper-Surfing Sequel.
  3. 3,0 3,1 3,2 Solo nell'episodio Il fuggiasco.
  4. Non appare più qui dopo essere stata rapita da Mario Ombra.
  5. Solo nell'episodio La nascita dell'Uccello di Sabbia.
  6. Solo nell'episodio Palmassimo ti sfida sulla sabbia.
  7. Solo nell'episodio Palmassimo ti sfida sul surf.
  8. Solo nell'episodio La sfida in salita di Palmassimo.

Nemici e ostacoli[modifica | modifica sorgente]

Questo gioco è noto per avere un design dei nemici per il design peculiare dei nemici e per l'assenza di diversi nemici storici del franchise di Mario, come Goomba o Koopa. I pochi nemici storici presenti nel gioco, come Bob-omba o Piante Piranha, hanno invece un design e un comportamento diverso rispetto ai giochi precedenti o successivi a Super Mario Sunshine. La maggior parte dei nuovi nemici introdotti non sono più apparsi in altri giochi di Mario. Secondo la Super Mario Bros. Enciclopedia, i nemici di Super Mario Sunshine sono stati creati da Mario Ombra col suo Pennello Magico e sono fatti di melma. Questo è presumibilmente il motivo per cui sono così vulnerabili all'acqua e perché sembrano così diversi dagli altri nemici della serie.

Immagine
MK8-emblema-kart-Bowser.pngDescrizioneMK8-emblema-kart-Bowser.png
Luoghi
Possibili ricompense
Il misterioso doppelgänger scambiato per Mario. Soprannominato "Mario Ombra", ha causato danni all'Isola Delfina far passare Mario come un criminale. Brandisce il Pennello Magico, un dispositivo che ha rubato al Professor Strambic e che utilizza per creare melma con cui inquinare l'isola. Il simbolo caratteristico di Mario Ombra, SMS-Graffito-"M".png, è dipinto su tutte le pareti dell'isola e se pulito completamente con l'acqua permette a Mario di ottenere una moneta blu. In alcune aree segrete, solamente la prima volta che Mario entra al loro interno, Mario Ombra compare per rubargli temporaneamente lo SPLAC 3000 e costringerlo a raggiungere il Sole Custode contando solamente sulle sue abilità. Nel settimo episodio di ognuna delle sette aree precedenti al Vulcano Corona, così come in momenti specifici del gioco anche a Delfinia, Mario deve affrontare Mario Ombra e sconfiggerlo spruzzandogli addosso acqua con lo SPLAC 3000 finché non cade a terra; nelle aree principali serve per ottenere il Sole Custode dell'episodio, mentre a Delfinia l'apparizione di Mario Ombra è legata a specifici momenti della storia, la prima volta quando tenta di rapire invano la Principessa Peach e le volte successive tiene in mano un oggetto che, una volta sconfitto, può essere utilizzato da Mario. Mario Ombra tenta di rapire più volte la Principessa Peach a Delfinia, la prima volta viene fermato da Mario mentre la seconda riesce nel suo intento e fugge con la principessa verso Girasolandia. Nel primo episodio dell'area, Attenzione a Bowsermatic! , si scopre che Mario Ombra è in realtà Bowser Junior, il figlio di Bowser. Per via di una bugia di suo padre, crede che Peach sia sua "mamma" e che sia trattenuta contro la sua volontà da Mario (anche se alla fine del gioco rivela al padre di aver capito che non è vero). Successivamente, fugge insieme alla principessa verso la cima del Vulcano Corona. Più avanti, Bowser Junior ricompare con il suo vero aspetto proprio durante la battaglia finale sul Vulcano Corona, in cui si trova su una barca e attacca sparando dei missili. Nonostante la forte presenza nel gioco, né Mario Ombra né Bowser Junior vengono mai veramente affrontati in una battaglia boss.
Tutte le aree
Icona-Sole-Custode2.png×1
SMS-uovo-di-Yoshi-illustrazione.png×1
SMS-Spruzzorazzo-icona.png×1
SMS-Spruzzoturbo-icona.png×1

Nemici nuovi[modifica | modifica sorgente]

Immagine
MK8-emblema-kart-Bowser.pngDescrizioneMK8-emblema-kart-Bowser.png
Luoghi
Possibile ricompensa
Api aggressive che attaccano Mario se si avvicina troppo al loro alveare. Se l'alveare viene colpito da uno spruzzo d'acqua, cade per terra liberando uno sciame di api. Sono i nemici più piccoli del gioco e non possono essere sconfitti direttamente da Mario. Gli Yoshi possono ingoiare le api, ma non trasformarle in piattaforme con il loro succo. Mangiando tutte le api di un alveare, il giocatore ottiene una ricompensa.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Icona-Moneta-Blu.png×1
SMS-Fungo-1-Up-illustrazione.png×1
Boo che dormono in alcune zone dell'Hotel Delfino, ostruendo il passaggio. L'unico modo per sconfiggerli è facendoli ingoiare da uno Yoshi.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Piccoli Calamako che ogni tanto saltano fuori dall'acqua. Se spruzzati con l'acqua, la loro testa si appiattisce temporaneamente, permettendogli di galleggiare sull'acqua. In questo stato possono essere usati come piattaforme.
Nessuno
Creature vagamente simili ad anatre, che corrono immediatamente verso Mario appena notano la sua presenza, per poi lanciarlo in aria grazie al loro becco. Mario non subisce danni, a meno che non ricada sulla sabbia nello stesso punto in cui è stato lanciato. Se l'idraulico non è nelle vicinanze, camminano pigramente sulla spiaggia o si addormentano sulla sabbia. Se colpiti con l'acqua, rimangono temporaneamente storditi, sprofondando sotto la sabbia appena Mario ci salta sopra. L'unico modo per sconfiggerli è facendoli ingoiare da uno Yoshi.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Icona-Moneta-Blu.png×1
SMS-Catapapero-rosso.png
Catapapero (rosso)
Catapapero rossi con lo stesso identico comportamento di quelli blu, ma che danneggiano Mario ogni volta che lo lanciano in aria.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Icona-Moneta-Blu.png×1
Piccoli Categnacci di proprietà di un Palmense arancione. Per via delle febbre, i loro corpi si surriscaldano, diventando arancioni e producendo della melma rovente mentre strisciano lungo il terreno. Mario può spruzzarli con l'acqua per ripulirlo temporaneamente dalla melma e raffreddare i loro corpi, per poi prenderli per la coda e lanciarli davanti. Una volta lanciati in delle fonti d'acqua, guariscono completamente e i loro corpi diventano bianchi.
Icona-Sole-Custode2.png×1
Creature gelatinose di valori colori generate dalla melma. Si muovono lentamente sul terreno o sui muri, lasciandosi dietro una scia di melma. Quando Mario è vicino accelerano e provano a saltargli addosso. Se lo mancano o se colpiti da uno spruzzo d'acqua, si disintegrano, trasformandosi in piccole pozzanghere di melma.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
SMS-bottiglie-d'acqua-illustrazione.png×1
Dei Koopa quadrupedi dotati di un guscio elettrico di colore blu sulla schiena, che fulmina Mario al contatto. Se l'idraulico è nelle vicinanze, lo attaccano lanciandogli addosso il loro guscio, che si comporta come un boomerang. In questo frangente è quasi completamente nudo, tranne per boxer rosa tra le zampe posteriori. Mentre sono privi del guscio, Mario può sconfiggerli o con un salto o spruzzandogli dell'acqua addosso, in modo tale da farli fulminare dal loro stesso carapace.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Elettrokoopa con un guscio di colore rosso e di una forma differente che, a differenza della variante blu, non possono lanciare come un boomerang. Camminano sulle recinzioni e se toccano Mario mentre è appeso a una di esse, oltre a fulminarlo, gli fanno perdere la presa. L'unico modo che ha l'idraulico per sconfiggerli, è colpendoli da sotto mentre camminano sul lato opposto della recinzione, sopra a un pannello girevole.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Delle sfere spinate composte interamente di melma. Nei Colli Ariosi vengono lanciate da Pipino Piranha e, al contatto col terreno, esplodono in delle pozze di melma. Nella Baia dei Noki vengono sparate da un cannone teleferico controllato da Monty la Talpa e sono in grado di scivolare e rimbalzare lungo il terreno, lasciandosi dietro una scia di melma. Se colpite con un salto si trasformano in pozzanghere di melma, mentre se colpite con l'acqua prima si espandono e poi esplodono generando pozzanghere di melma più grandi.
SMS-bottiglie-d'acqua-illustrazione.png×1
Un Elettrokoopa di grandi dimensioni simile a un Elettrokoopa rosso, ma con il guscio di colore verde. Dorme su una recinzione sotto alla ruota panoramica di Girasolandia nell'episodio 5. Mario può sconfiggerlo aggrappandosi al lato opposto della recinzione e colpendo da sotto il pannello girevole su cui si trova.
Icona-Sole-Custode2.png×1
Dei ragni meccanici di colore giallo che camminano su recinzioni e catene. Se colpiti con l'acqua, rimangono temporaneamente storditi.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Icona-Moneta-Blu.png×1
Dei Koopa dell'Isola Delfina, con pinne al posto delle zampe e una testa e un guscio caratterizzati da forme e colori che ricordano un uovo di Yoshi. Sono considerati la causa dell'estinzione dei veri Yoshi sull'Isola Delfina e si nutrono di radici di Girasoli. Dormono sotto la sabbia, con solamente il guscio visibile in superficie, ma si svegliano se colpiti con l'acqua. Tentano di colpire Mario saltando in aria e poi cercando di schiacciarlo con il loro guscio, ma se lo mancano rimangono incastrati nella sabbia, lasciando scoperto il loro ventre, vulnerabile allo schianto a terra.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Teste di Marghibruco con delle spine sotto al mento. Si nascondono sotto terra, lasciando solamente i loro fiori visibili in superficie, per tenere un'imboscata a Mario. Infatti, appena l'idraulico si avvicina saltano subito fuori dal terreno. Possono essere sconfitti o con un salto sul loro fiore oppure spruzzandogli addosso dell'acqua per schiacciarli con una parete.
Marghibulbi con il corpo blu scuro e i fiori arancioni. Si nascondono nel terreno appena Mario si avvicina, producendo una scarica di semi che lo danneggiano al contatto. Se colpiti con l'acqua rimangono temporaneamente storditi, diventando vulnerabili ai salti.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Pallottoli Bill sparati dai cannoni telegrafici guidati da Monty la Talpa. Sono completamente gialli e, se sconfiti con uno spruzzo d'acqua, rilasciano otto monete gialle che scompaiono dopo pochissimi secondi.
Icona-Moneta-Gialla.png×8
Dei Pallottoli Bill blu (o neri) sparati dalla nave di Bowser Junior durante lo scontro finale con Bowser. Come i Pallottoli Bill Viola, inseguono Mario, ma possono muoversi anche in verticale. È possibile sconfiggerli con un salto o spruzzandogli dell'acqua addosso.
SMS-Fungo-1-Up-illustrazione.png×1
SMS-bottiglie-d'acqua-illustrazione.png×1
Delle creature simili a dei maiali di forma rotonda. Si trovano sempre in gruppi e si muovono rimbalzando sul terreno. Un singolo Pallonchio alla volta può attaccarsi al beccuccio dello SPLAC 3000, impedendogli di spruzzare acqua. Tuttavia, se il giocatore preme il pulsante Pulsante R e poi lo rilascia, il Pallonchio si riempie d'acqua e la pressione interna lo fa volare via. Questi nemici non sono in grado di danneggiare Mario.
Nessuno
Dei Pesci Smack di colore rosa. Mordono Mario e poi tentano di trascinarlo sott'acqua. A differenza di quelli arancioni, non saltano mai fuori dall'acqua.
Nessuno
Dei Pesci Smack che nuotano nella lava del Vulcano Corona, seguendo un percorso fisso e saltando fuori ogni tanto. Dato che si trovano lontano da Mario, non sono un pericolo per l'idraulico, che può spruzzargli acqua addosso per spengere temporaneamente le loro fiamme e stordirli.
Nessuno
Delle sfere di grandi dimensioni, a forma di testa di Pipino Piranha. Sono prodotte da Pipino stesso, ricoperte interamente da melma, e si muovono rotolando e rimbalzando, lasciandosi dietro una scia di melma. Il loro vero aspetto è visibile solamente se la melma che le ricopre viene lavata via con l'acqua, altrimenti è possibile notare solamente la forma della bocca.
Nessuno
Nemici simili a galline che si muovono volando nell'aria, lasciando cadere nel mentre delle piccole quantità di melma. Per sconfiggerli, Mario deve spruzzargli prima dell'acqua, in modo tale che cadano a terra, e poi saltargli in testa.
/span>Icona-Moneta-Gialla.png×5
SMS-Fungo-1-Up-illustrazione.png×1
Nemici con l'aspetto di piccoli tornado dotati di occhi. Si trovano sempre in zone sopraelevate e attaccano Mario per cercare di farlo cadere di sotto. Sono difficili da intercettare poiché si muovono a grandi velocità, ma ogni volta che si spostano è possibile ascoltare il suono di una raffica di vento, che permette al giocatore di evitarli con più facilità.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Stu di colore rosso e con una fiamma sulla testa, in grado di scottare Mario al contatto. Per sconfiggerli in sicurezza con un salto, Mario deve prima estinguere la loro fiamma spruzzandogli dell'acqua addosso.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Creature tozze e con un andatura ondeggiante che, come i Goomba in altri giochi, camminano lentamente lungo un percorso fisso ma caricano verso Mario appena lo avvistano. Sono i nemici più basilari del gioco, per cui possono essere sconfitti con qualsiasi metodo di attaccato. Nell'area segreta del Villaggio delle Palme, sono presenti dei graffiti di Stu-Vaganti da cui si generano questi nemici.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Icona-Moneta-Blu.png×1
Stu-Vaganti dotati di ali che inseguono Mario dall'alto o volano orizzontalmente lungo un percorso prestabilito. La maggior parte ha ali di insetto, ma alcui presenti nelle aree segrete hanno invece ali di pipistrello.
Nessuna
Stu-Vaganti dotati di ali da insetto che caricano verso Mario appena lo avvistano, cercando di rubargli il cappello.
Icona-Moneta-Gialla.png×1

Nemici vecchi[modifica | modifica sorgente]

Immagine
MK8-emblema-kart-Bowser.pngDescrizioneMK8-emblema-kart-Bowser.png
Luoghi
Possibile ricompensa
Bombe ambulanti, con piedi e una chiave sulla schiena tipica dei giocattoli a molla. Vengono lanciati da Monty la Talpa se Mario si avvicina troppo al suo cannone teleferico. Inseguono Mario, mentre la loro chiave sulla schiena inizia a girare e il loro corpo lampeggia dal nero al rosso, per poi esplodere dopo tre secondi. Se spruzzati con l'acqua, perdono temporaneamente le gambe, diventano blu e possono essere raccolti e lanciati per farli esplodere contro i nemici.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Fantasmi rotondi con una lunga lingua. Possono diventare invisibili e trasformarsi in monete finte. A differenza di altri giochi di Mario, non si intimidiscono se Mario li guarda direttamente negli occhi. È possibile sconfiggerli con un semplice salto o fancendogli ingoiare dagli Yoshi.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Icona-Moneta-Blu.png×1
Boo dal corpo di colore rosa. Non inseguono attivamente Mario e non possono né diventare invisibili né monete finte. Si muovono lungo un percorso prestabilito e se spruzzati con l'acqua si trasformano temporaneamente in piattaforme fisse, che mantengono gli stessi occhi della loro forma base.
Nessuno
Calamari che attaccano Mario lanciandogli addosso delle sfere di melma nera, che sputano dalla bocca. A differenza di altri giochi, non si trovano nell'acqua ma solo sulla terraferma, scomparendo in una nuvola di fumo nel caso in cui dovessero cadere in degli specchi idrici. Possono essere storditi se colpiti con l'acqua e sconfitti con un semplice salto.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Un mostro gigantesco a forma di sfera di metallo, nera, con denti aguzzi e una lunga catena. È di proprietà di un Palmense arancione del Villaggio delle Palme. A causa delle febbre, il suo corpo si surriscalda e diventa arancione. Mario deve spruzzargli dell'acqua addosso per raffreddarlo, in modo tale da poterlo prendere per la catena e trasportarlo fino a una sorgente termale, dove guarisce completamente e il suo corpo diventa dorato.
Icona-Sole-Custode2.png×1
Nemici simili a cactus, gialli, segmentati e con un fiore rosa sulla testa. Si nascondono nel terreno, lasciando solo i fiori esposti in superfice. Appena Mario avvicina, i Marghibruco saltano fuori dal terreno. Per via delle spine sul loro corpo, Mario subisce danni se prova ad attaccarli con un salto, a meno che non miri al fiore sulla testa, su cui invece sono vulnerabili. Colpirli diventa più facile quando i Marghibruchi, mentre attaccano Mario, sbattono la testa contro il terreno.
Dei proiettili neri con facce sorridenti sparati dai cannoni teleferici guidati da Monty la Talpa o dalla barca di Bowser Junior. Nel primo caso hanno naselli neri e non inseguono Mario ma si muovono in linea retta, mentre quelli sparati dalla barca di Bowser Junior hanno naselli rossi, come quelle dei Pallottoli Bill Viola, e inseguito Mario.
Pallottoli Bill di colore viola, con i naselli rossi, sparati dai cannoni teleferici comandati da Monty la Talpa. Inseguono direttamente Mario invece che muoversi in linea retta, nella direzione in cui è avvenuto lo sparo.
Nemici basati sugli insetti pattinatori, che per via della tensione superficiale dell'acqua possono muoversi sul pelo d'acqua. Scattano sul pelo d'acqua contraendo le gambe. Si irrigidiscono temporaneamente se spruzzati con l'acqua. Saltando sulla loro testa, Mario può rimbalzare in alto.
Nessuna
SMS-Pesce-Smack-arancione-modello.png
Pesci Smack (arancione)
Pesci Smack dal corpo arancione. Non inseguono attivamente Mario, ma si limitano a saltare ogni tanto dall'acqua. Quando evocati da Re Boo, saltellano sulla terra ferma senza poter fare nulla.
Nessuno
Piante carnivore ricoperte da melma, che mostrano il loro reale aspetto quando spruzzate con l'acqua. A differenza di altri giochi, sono prive di denti e per questo non possono mordere Mario, ma lo attaccano sputando melma dalla bocca. Spruzzando acqua nelle loro bocche, la loro pancia si gonfia fino a quando non esplodono.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
Ostacoli carichi elettricamente che ricordano gusci a spirale di chiocciole. Alcune sono piccole e rosse, altre grandi e blu. Si muovono lungo le corde che collegano tra di loro due piattaforme, danneggiando Mario al contatto dandogli la scossa e non si possono sconfiggere in alcun modo.
Indistruttibile

Trappole e ostacoli[modifica | modifica sorgente]

Immagine
MK8-emblema-kart-Bowser.pngDescrizioneMK8-emblema-kart-Bowser.png
Luoghi
Possibile ricompensa
Melma verde con una consistenza gelatinosa. Scotta Mario al contatto e non può essere lavata via.
Indistruttibile
Acqua di mare inquinata da della melma viola. Non può essere lavata via e se Mario ci nuota dentro subirà danni a un ritmo regolare.
Indistruttibile
Concentrazioni di melma che bloccano tubi, pannelli girevoli o altri punti di accesso. Danneggia Mario al contatto ed è l'unico tipo di melma che può essere lavata via con il succo degli Yoshi, indipendentemente dal colore, e non con l'acqua.
Nessuna
Una sostanza inquinante sparsa per tutta l'Isola Delfina da Mario Ombra, che la produce grazie al suo Pennello Magico. Quando Mario cammina nella melma la sua trazione si riduce, facendolo scivolare se si trova su dei pendii o altre superfici inclinate. Se rimane sporco per troppo tempo subisce anche dei danni costanti. La melma è in grado di intrappolare sottoterra NPC, alberi, parti del terreno e qualsiasi altra struttura. Lavando la melma ciò che è stato sotterrato riemerge in superficie. La melma può essere di vari colori, principalmente marrone e bianca, rosa e arancione o nera e bianca. Alcuni nemici possono sputare melma dalla bocca mentre altri, tra cui ad esempio i Collabolla o le Fangopiranha si generano direttamente dalla melma stessa. Secondo alcuni NPC, la melma ha il sapore di caramella.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
SMS-bottiglie-d'acqua-illustrazione.png×1
Melma blu e gialla prodotta dalla Fantamanta, in grado di fulminare Mario se entra in contatto diretto con essa.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
SMS-bottiglie-d'acqua-illustrazione.png×1
Melma ardente di colore arancione. Mario si scotta entrando in contatto con essa, subendo danni e saltando in aria, come accade quando cade nella lava negli altri platform in 3D in stile sandbox.
Icona-Moneta-Gialla.png×1
SMS-bottiglie-d'acqua-illustrazione.png×1
Una trappola nascosta in alcune alcove della Baia dei Noki. Assomiglia a un guantone boxe rosso attaccato a una molla. Se Mario si avvicina troppo a queste alcove, Il Pugno esce fuori all'improvviso e lo colpisce, facendolo volare via.
Indistruttibile
Lava che si trova all'interno del Vulcano Corona. A differenza della melma rovente di questo gioco, e della lava stessa in altri giochi in 3D di Mario, esclusi Super Mario 3D Land e Super Mario 3D World, appena l'idraulico cade al suo interno perde una vita.
Indistruttibile
Melma di colore completamente nero che inquina il Porto Giocondo, sia la terraferma che il mare. È prodotto in piccole quantità dai Calamako e in grandi quantità dal Calamarcio, entrambi in grado di sputarla dal loro sifone.
Indistruttibile
Un uccello verde meccanico, simile a quello di un orologio a cucù, che si nasconde in alcune alcove della Baia dei Noki. Come per Il Pugno, spunta fuori solo se Mario avvicina troppo alle alcove in cui è nascosto, facendolo volare via.
Indistruttibile
Una vite spinosa verde e rossa che cresce sul Grande Mulino dei Colli Ariosi. Le spine danneggiano Mario al contatto.
Indistruttibile
Delle trappole formate da delle piattaforme metalliche con dei fori sopra. A un ritmo regolare, gli spuntoni metallici al loro interno si ritraggono e poi tornano fuori. Il contatto con essi causa immediatamente la perdita di una vita.
Indistruttibile
Acqua mischiata con del veleno che fa marcire le zattere foglia, che si disgregano lentamente se Mario ci rimane sopra per troppo tempo. A contatto diretto col veleno Mario perde una vita.
Indistruttibile


  1. 1,0 1,1 1,2 Solo se sconfitto con un salto.
  2. Solo se schiacciato contro il muro utilizzando lo SPLAC 3000.
  3. Solo se sconfitto con un salto mentre è a terra.
  4. Solo se sconfitto con un salto mentre è in piedi.
  5. 5,0 5,1 Solo se si schianta a terra.


Boss e miniboss[modifica | modifica sorgente]

MK8-emblema-kart-Bowser.pngBossMK8-emblema-kart-Bowser.png
SMS-Fangopiranha-arancione-illustrazione.png
SMS-Fangopiranha-marrone-illustrazione.png
SMS-Pipino-Piranha-illustrazione.png
Fangopiranha composta da melma rosa e arancione. Mario può danneggiarla spruzzando acqua nella sua bocca grazie allo SPLAC 3000.
Fangopiranha composte da melma marrone e bianca. Rispetto a quella rosa e arancione, sono in grado di produrre una maggiore quantità di melma intorno al loro corpo, insieme ai Collabolla.
Una gigantesca Pianta Piranha che sputa melma dalla sua bocca e in grado di generare dei tornado. Spruzzando acqua nella sua bocca; Mario può gonfiare la sua pancia finché non cade a terra, esponendo il suo ombelico, vulnerabile allo schianto a terra.
Area
Area
Area
Fangopiranha composte da melma nera e bianca. Producono melma e Collabolla. Rispetto alle altre sono il doppio più resistenti.
Un enorme Calamako che attacca usando i suoi tentacoli o spruzzando olio dal suo sifone. Se Mario gli stacca i tentacoli, diventa temporaneamente incapace di attaccare fino a quando non gli ricrescono.
Creature simili ad anatre con piedi che ricordano le ventose di uno sturalavandini. Grazie ad essi, sono in grado di camminare sulla superficie degli specchi del Lido Raggiante. Se Mario gli spruzza dell'acqua addosso fino al bordo degli specchi, cominciano a perdere l'equilibrio e una delle due zampe si stacca dal terreno. Colpendo gli specchi con lo schianto a terra in questo momento, gli Sturapaperi volano via.
Area
Area
Area
SMS-Torcibruco-Verde-illustrazione.png
SMS-Bowsermatic-illustrazione.png
SMS-Monty-la-Talpa-illustrazione.png
Un Torcibruco di grandi dimensioni di colore verde. Dopo che Mario ha disturbato il suo sonno sulla cima della torre del Lido Raggiante, inizia a correre furiosamente sulla spiaggia. Per danneggiarlo Mario deve prima farlo volare via, sfruttando le strutture di sabbia create dai Fiori di Duna quando spruzzati con l'acqua, e poi colpirlo con uno schianto a terra sul ventre.
Una creatura robotica di grandi dimensioni creata su immagine e somiglianza di Bowser. Per sconfiggerlo, Mario deve colpirlo per tre volte con dei missili d'acqua.
Una talpa che prende il possesso di alcuni cannoni teleferici, da cui spara Pallottoli Bill o Glorpedo. Se Mario si avvicina troppo, Monty gli lancia addosso dei Bob-omba, che l'idraulico deve rispedire al mittente per poterlo sconfiggere.
Area
Area
Area
SMS-Fantamanta.png
SMS-Re-Boo-illustrazione.jpg
SMS-Guillalillo-illustrazione.jpg
Una manta fantasma in grado di produrre Melma Elettrica. Ogni volta che Mario le spruzza dell'acqua addosso, si divide in mante sempre più piccole, ma identiche nell'aspetto all'originale. Per batterla, Mario deve continuare a spruzzare acqua anche contro le mante più piccole, fino a quando non si disintegrano completamente.
Un Grande Boo che infesta i sotterranei del casinò dell'Hotel Delfino. Ha una grande lingua e una corona da re sulla testa. Utilizza la sua lingua per azionare una roulette, in grado di produrre monete, nemici e alcuni tipi di frutta. Per sconfiggerlo Mario deve lanciargli sulla lingua i peperoncini piccanti prodotti dalla roulette.
Una gigantesca anguilla nera con problemi di carie. I suoi denti completamente sporchi sono la causa dell'inquinamento della Baia dei Noki. Una volta che Mario ha lavato completamente i suoi denti grazie allo SPLAC 3000, Guillalillo si calma e l'inquinamento scompare dalla baia.
Area
Area
Area
SMS-Bowser-illustrazione.jpg
Il potente Re dei Koopa. Ha convinto suo figlio che la Principessa Peach è sua madre e che Mario l'ha rapita, spingendolo a organizzare il suo piano per vendicarsi dell'idraulico. Compare solamente alla fine del gioco, mentre si fa il bagno all'interno della gigantesca vasca da bagno sulla cima del Vulcano Corona. Per sconfiggerlo, Mario deve utilizzare lo Spruzzorazzo e lo schianto a terra per far crollare la vasca.
Area

Oggetti[modifica | modifica sorgente]

Oggetti[modifica | modifica sorgente]

Nome
Descrizione
Un barile pieno d'acqua che può essere raccolto e lanciato da Mario. A contatto col terreno si rompe, liberando una grande quantità d'acqua che pulisce un'estesa aria ricoperta dalla melma senza il bisogno di svuotare il serbatoio dello SPLAC 3000.
Delle bottiglie d'acqua che una volta raccolte permettono a Mario di ricaricare all'istante il serbatoio dello SPLAC 3000, senza dover tornare all'interno di uno specchio d'acqua. Le bottiglie piccole riempiono metà del serbatoio, quelle grandi lo riempiono tutto.
Un fungo verde che concede una vita extra a Mario e riempie completamente il serbatoio dello SPLAC 3000.
Un missile rosso che si attacca all'ugello dello SPLAC 3000, e si spara quando Mario prova a utilizzare una qualsiasi modalità di spruzzo. Viene utilizzato in due episodi di Girasolandia, entrambe le volte sulle montagne russe del parco.
Monete di colore giallo. Ogni moneta ripristina di una tacca l'energimetro di Mario. Raccogliendo cinquanta monete gialle in un'area, Mario ottiene una vita extra, mentre raccogliendone cento appare un Sole Custode, tranne nel Vulcano Corona. Delfinia e l'Aeroporto Delfino condividono il Sole Custode delle cento monete.
Monete di colore. Ogni moneta blu non influisce sul numero di monete gialle raccolte, ma ripristina di due tacche l'energimetro di Mario. In totale sono presenti 240 monete, che Mario può scambiare per 24 Soli Custodi presso la Baracca sul Mare
Monete di colore rosso. Ogni moneta rossa non influisce sul numero di monete gialle raccolte, ma ripristina di due tacche l'energimetro di Mario. In alcuni episodi, otto monete rosse sono sparse all'interno di un'area, o appaiono per un tempo limitato se Mario colpisce un Pulsante rosso con uno schianto a terra. Una volta raccolte tutte, compare un Sole Custode.
Trampolini mobili che permettono a Mario di saltare più in alto. Se spruzzati con l'acqua si restringono, in modo tale che Mario possa raccoglierli e portarli in giro.
Artefatti che incarnano l'energia del sole. Riposano nella Porta Solis e sono la fonte di luce dell'Isola Delfina. Dopo che l'isola è stata inquinata dalla melma, i Soli Custodi si sono dispersi per le varie aree dell'arcipelago. Quando Mario raccoglie i Soli Custodi, sblocca nuovi episodi, nuove aree e fa tornare la luce su diverse zone dell'isola.
Una Spruzzocassa bianca con gli spigoli blu, contenente il potenziamento Spruzzoplano. Su tutti i lati della casa è stampato il logo della Strambic Corporation, blu come gli spigoli. Appare in tutte le aree sin dall'inizio del gioco.
Una Spruzzocassa bianca con gli spigoli grigi, contenente il potenziamento Spruzzoturbo. Su tutti i lati della casa è stampato il logo della Strambic Corporation, grigio come gli spigoli. A Delfinia appare dopo che il giocatore ha ottenuto venticinque Soli Custodi e salvato l'uovo di Yoshi, mentre nelle altre aree la maggior parte delle casse sono ologrammi e solo una è quella vera. Una volta trovata la vera Spruzzocassa grigia, tutti gli ologrammi diventano solidi, anche quelli degli episodi precedenti.
Una Spruzzocassa bianca con gli spigoli rossi, contenente il potenziamento Spruzzorazzo. Su tutti i lati della casa è stampato il logo della Strambic Corporation, rosso come gli spigoli. A Delfinia appare dopo che il giocatore ha ottenuto trenta Soli Custodi e sbloccato lo Spruzzoturbo, mentre nelle altre aree la maggior parte delle casse sono ologrammi e solo una è quella vera. Una volta trovata la vera Spruzzocassa rossa, tutti gli ologrammi diventano solidi, anche quelli degli episodi precedenti.
Coperchi con l'immagine del sole che coprono le fogne. Colpendoli con lo schianto a terra, Mario può entrare nel sistema fognario e sfruttarlo per spostarsi velocemente sotto terra.
Uova bianche e a macchie verdi contenenti uno Yoshi. Dopo aver completato l'episodio 4 di Girasolandia, Mario Ombra appare a Delfinia con in mano un uovo di Yoshi. Una volta che Mario lo ha sconfitto, l'uovo apparirà a Delfinia e nelle altre aree del gioco. Per farlo schiudere, Mario deve portare all'uovo il tipo di frutto richiesto, che influisce sul colore dello Yoshi e del suo succo.

Potenziamenti dello SPLAC 3000[modifica | modifica sorgente]

Nome
Mario e SPLAC 3000
Descrizione
SMS-Spruzzatore-illustrazione.png
La principale modalità di spruzzo dello SPLAC 3000, nonché l'unica che non può essere sostituita con un'altra. Permette a Mario di spruzzare acqua in movimento o da fermo, in prima o in terza persona. La quantità, la potenza e la distanza del getto d'acqua dipende dalla pressione esercitata sul Pulsante R.
SMS-Spruzzoplano-illustrazione.png
Una modalità di spruzzo dello SPLAC 3000 disponibile sin dall'inizio del gioco, ma che tramite gli appositi potenziamenti nelle Spruzzocasse può essere sostituito dallo Spruzzoturbo o dallo Spruzzorazzo. Tendendo premuto il tasto Pulsante R, permette a Mario di fluttuare in aria per qualche secondo.
SMS-Spruzzoturbo-illustrazione.png
Un potenziamento disponibile a Delfinia, all'interno della Spruzzocassa grigia, dopo che il giocatore ha collezionato venticinque Soli Custodi e ha già salvato l'uovo di Yoshi. Tenendo premuto Pulsante R, permette Mario di correre o nuotare velocemente sulla terra ferma o negli specchi d'acqua.
SMS-Spruzzorazzo-illustrazione.png
Un potenziamento disponibile a Delfinia, all'interno della Spruzzocassa rossa, dopo che il giocatore ha collezionato trenta Soli Custodi e ha già sbloccato lo Spruzzoturbo. Tenendo premuto Pulsante R, permette Mario di lanciare nel cielo, e di ricadere al suolo con uno schianto a terra più potente del normale.

Frutta di Yoshi[modifica | modifica sorgente]

Su tutta l'Isola Delfina sono presenti sette varietà di frutti, alcuni crescono sugli alberi mentre altri si trovano semplicemente sul terreno. Tutti i frutti possono essere raccolti e traspostati in giro, ad eccezione dei Durian perché spinosi, e dei Cocomeri poiché troppo grandi. In questo caso appena Mario gli si avvicina li colpisce automaticamente con un calcio. Sei dei sette frutti, ovvero tutti tranne i Cocomeri, possono essere richiesti a Mario dalle uova di Yoshi in modo tale che si schiudano rivelando lo Yoshi al loro interno. Il tipo di frutto influisce sul colore della pelle dello Yoshi e del suo succo, in grado di trasformare alcuni nemici in Piattaforme Yoshi il cui schema di movimento dipende dal colore del succo stesso. Anche in groppa a Mario, Yoshi può cambiare il suo colore semplicemente ingoiando un altro frutto. In totale sono disponibili tre differenti colorazioni, ciascuna associate a due frutti.

Nome
Yoshi
Descrizione
SMS-Yoshi-arancione.png
La papaya e l'ananas rendono Yoshi di colore arancione. I nemici colpiti dal suo succo si trasformano temporaneamente in piattaforme che rimangono fisse nello stesso punto in cui è avvenuta la trasformazione.
SMS-Yoshi-rosa.png
La banana e la noce di cocco rendono Yoshi di colore rosa. I nemici colpiti dal suo succo si trasformano temporaneamente in piattaforme che salgono costantemente verso l'alto, a partire dal punto in cui è avvenuta la trasformazione. Il movimento si interrompe quando si ritrasformano in nemici.
SMS-Yoshi-viola.png
Il durian e il peperoncino rendono Yoshi di colore viola. I nemici colpiti dal suo succo si trasformano temporaneamente in piattaforme che si muovono costantemente verso in orizzontale, sempre in un'unica direzione, a partire dal punto in cui è avvenuta la trasformazione. Il movimento si interrompe quando si ritrasformano in nemici.

Differenze dagli altri Mario in 3D[modifica | modifica sorgente]

Super Mario Sunshine presenta delle caratteristiche uniche rispetto ad altri platform in 3D di Mario in stile sandbox. Nel seguente elenco non si considerano i platform in 3D col gameplay tipico dei platform 2D, ovvero Super Mario 3D Land e Super Mario 3D World:

  • È l'unico dove il Castello di Peach non è presente e uno dei due che non inizia con Peach che manda una lettera a Mario, l'altro è Super Mario Odyssey.
  • È l'unico dove Peach non viene catturata all'inizio del gioco, ma solo in un momento successivo.
  • È l'unico dove non sono presenti né GoombaKoopa, ad esclusione di Bowser e Bowser Junior. Sono però presenti due sottospecie dei Koopa, gli Elettrokoopa e i Koopa Addormentati.
  • È uno dei due dove non appare Luigi, l'altro è Super Mario 64 (anche se Luigi è stato poi inserito nel remake, Super Mario 64 DS).
  • È l'unico dove Mario non può diventare invincibile.
  • È l'unico dove Mario non può effettuare il salto in lungo e non può abbassarsi. Entrambe le abilità sono stati infatti rimosse poiché ridondanti, data la presenza dello SPLAC 3000.
  • È l'unico in cui Mario perde una vita se cade nella lava. In questo caso, il funzionamento che la lava ha negli altri platform in 3D sandbox è svolto infatti dalla melma rovente.
  • È l'unico episodio 3D dove Mario combatte contro Bowser una sola volta durante il gioco.
  • È l'unico in cui Mario non pronuncia la frase di ringraziamento "Thank you so much for playing my game!".

Differenze regionali[modifica | modifica sorgente]

Filmati[modifica | modifica sorgente]

Nonostante nei filmati giapponesi sia stato utilizzato il doppiaggio inglese, sono presenti delle evidenti differenze rispetto al doppiaggio inglese delle versioni internazionali del gioco. La differenza più importante è che Mario parla e ha delle battute, che sono state rimosse nelle altre versioni, così come le risposte di Mastro Toad. Nell'originale alcune di queste battute sono prive di sottotitoli. Dopo essere sceso dall'aeroplano, Mario commenta "It looks like a giant pool of paint"; più tardi nello stesso filmato, quando Peach nota che Mario Ombra è scomparso, si può ascoltare Mario in lontananza che dice "Looks like Mario's gonna have to find a job" , al che Mastro Toad risponde "Trying to start a new career?", prima di cambiare velocemente argomento. Altre differenze riguardano alcuni termini, diversi tra il doppiaggio inglese della versione giapponese e quello della localizzazione europea e americana. Ad esempio, nel filmato in tribunale, il procuratore pronuncia tre volte "Shine" (da Shine Sprite, nome inglese del Sole Custode) come "Shrine", invece di "Isle Delfino" (nome inglese dell'Isola Delfinino) dice "Delfino Isle", oppure pronuncia "aware" (informato) come "of where" (di dove). Anche l'intonazione del procuratore è diversa tra le due versioni.

Inoltre, mentre nella versione internazionale è possibile disabilitare il i sottotitoli, nella versione giapponese l'opzione per farlo è assente. Ciò è ovviamente dovuto alla differenza di lingua tra il doppiato, in inglese, e i sottotitoli, in giapponese.

Nomi[modifica | modifica sorgente]

Nella versione giapponese, nel doppiaggio, nei loghi dei cartoni pubblicitari o delle aree nella schermata di selezione delle missioni, vengono utilizzati nomi inglesi con termini italiani, o solo completamenti inglesi, per riferirsi ad alcune località. Tuttavia, l'inglese della versione giapponese differisce per alcuni nomi rispetto all'inglese della versione internazionale, ciò vale anche per il termine italiano, se presente. In alcuni casi, nella versione giapponese, vi è addirittura una discrepanza tra nome inglese del doppiaggio e nome inglese dei loghi.

  • Nella versione giapponese "Isle Delfino" (Isola Delfina) viene chiamata "Dolphic Island" nei loghi ma "Isle Delfino" nel doppiaggio (o a volte erroneamente "Delfino Isle").
  • Nella versione giapponese "Delfino Airstrip" (Aeroporto Delfino) viene chiamato semplicemente "Airport" sia nei loghi che nel doppiaggio.
  • Nella versione giapponese "Delfino Plaza" (Delfinia) viene chiamata "Dolphic Town" nei loghi, ma "Delfino Plaza" nel doppiaggio.
  • Nella versione giapponese "Gelato Beach" (Lido Raggiante) viene chiamato "Mamma Beach" sia nei loghi che nel doppiaggio.
  • Nella versione giapponese "Noki Bay" (Baia dei Noki) viene chiamata "Mamma Noky", sua nei loghi che nel doppiaggio.
  • Nella versione giapponese "Pianta Village" (Villaggio delle Palme) viene chiamato "Monte Village" sia nei loghi che nel doppiaggio.

Altre modifiche[modifica | modifica sorgente]

  • "Premi Start" si trova nella parte inferiori dello schermo nelle versioni giapponesi e PAL del gioco, mentre è stato spostato spostato nella parte superiore del logo nella versione americana.
  • Nella versione giapponese del gioco ci sono alcuni momenti, ad esempio l'incontro con Mario Ombra a Delfinia, con un ritardo audio che è stato rimosso nelle versioni internazionali.
  • Nella versione giapponese, quando si corre contro Palmassimo il tema musicale dell'area non cambia, mentre nella versioni internazionali viene riprodotto un tema specifico.
  • Nelle versioni internazionali è stata aggiunta una clip vocale quando Mario che esce da un Teletrasporto "M".
  • Nella versione giapponese, il gioco si blocca se Mario raccoglie la centesima moneta gialla di Delfinia nell'area segreta dell'episodio Giù nei tubi n° 1, perché il gioco non sa dove generare il Sole Custode. Nella versione internazionale è stato aggiunto un codice per indicare un punto di spawn per il Sole Custode, in modo tale da evitare il blocco.
  • Le icone dei pulsanti sono state cambiate nella versione internazionale, per essere meno generiche e assomigliare agli effetti pulsanti sul controller del GameCube.
  • Il testo in piccolo sulla mappa è stato riscritto nelle versioni internazionali e reso più spesso.
  • Mentre nella versione giapponese Mario scende da uno Yoshi saltando sopra lui, nelle versioni internazionali scende saltandogli dietro. L'animazione è stata probabilmente cambiata per evitare un glitch in cui Mario, saltando sopra uno Yoshi, poteva attraversare il soffitto.
  • La rotazione della telecamera nei filmati introduttivi dei Colli Ariosi, di Porto Giocondo e di Lido Raggiante è più ampia nella versione giapponese.
  • Per completare l'episodio Ripulendo Sabbie Rosse, Mario deve ripulire il 99% della Melma Elettrica nella versione giapponese, ma solo il 95% nelle versioni internazionali.
  • Il piccolo testo sui cartelli è in inglese nella versione giapponese, mentre in quella internazionale è composta da simboli inventati e illeggibili.
  • Nella versione internazionale, per aiutare il giocatore a schiudere più facilmente l'uovo di Yoshi, è stata aggiunta della frutta vicino alle fontane di Delfinia. Due Ananas dentro la fontana vicino all'entrata dei Colli Ariosi e due Papaye dentro alla fontana vicino all'ingresso della Baia dei Noki.
  • Nella versione giapponese alcune scritte inglesi che appaiono su schermo sono diverse rispetto a quelle utilizzate nella localizzazione inglese della versione internazionale. Ad esempio, "Miss!" invece di "Too Bad!" quando Mario perde una vita, "Shine Get!" invece di "Shine!" quando viene raccolto un Sole Custode, o "Hungry" invece che "Fruit" quando Yoshi sta per esaurire il succo a sua disposizione.
  • Le versioni PAL presentano differenze aggiuntive rispetto a tutte le versioni NTSC. Solo le versioni NTSC possono essere giocate in modalità di scansione progressiva, mentre solo le versioni PAL possono essere giocate in modalità 50 Hz. Le versioni americana e giapponese hanno le lingue bloccate rispettivamente su inglese e giapponese, mentre la versione PAL può essere giocata anche in spagnolo, francese, italiano e tedesco a seconda della lingua selezionata nelle impostazioni del GameCube.

Staff[modifica | modifica sorgente]

Per approfondire, vedi Staff di Super Mario Sunshine

Yoshiaki Koizumi ha ricoperto per la prima volta il ruolo di director all'interno di un gioco di Mario proprio in Super Mario Sunshine, insieme a Kenta Usui. Koizumi ha partecipato anche allo sviluppo di Super Mario 64, ma in quel caso come assistant director. Shigeru Miyamoto e Takashi Tezuka sono accreditati come producer. Super Mario Sunshine è anche il primo gioco di Mario ad accreditare Satoru Iwata come executive producer.

Il cast di doppiatori include Charles Martinet, che riprende il suolo ruolo di voce di Mario, Jen Taylor che riprende il suo ruolo come voce della Principessa Peach e Toad, Dolores Rogers e Kit Harris come voce di due nuovi personaggi, rispettivamente Bowser Junior e lo SPLAC 3000, e Scott Burns che , per la prima e unica volta in un gioco di Super Mario, doppia il personaggio di Bowser.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Nello studiare la premessa di Super Mario Sunshine, Yoshiaki Koizumi fu influenzato dai ricordi d'infanzia, come l'idea di un eroe che salta tra i tetti per Delfinia o il giocare nell'acqua per lo SPLAC 3000 e il gameplay generale.[1] Nel momento in cui propose l'idea a Shigeru Miyamoto, aveva già pensato che come meccanica base Mario avrebbe usato una pistola ad acqua. Immaginando un motivo per dare la pistola ad acqua a Mario, si è giunti all'inclusione della meccanica dei graffiti.[2] Durante lo sviluppo, Koizumi creò un modellino in argilla dell'Isola Delfina.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Super Mario Sunshine ha ricevuto ampi consensi dalla critica, totalizzando un punteggio complessivo del 91,50% su GameRankings sulla base di 76 recensioni.[3] Il gioco è stato lodato per la varietà di mosse, ma criticato per la telecamera, la natura ingannevole dello SPLAC 3000 e degli Yoshi per il doppiaggio. Super Mario Sunshine è il terzo gioco più venduto per Nintendo GameCube in quanto ha venduto 5,91 milioni di copie al mondo fino a dicembre 2014[4] ed è stato il decimo gioco più venduto del 2002 in Nord America, secondo l'NPD.[5]

Il doppiatore di Mario, Charles Martinet, considera Super Mario Sunshine un "gioco sottovalutato".[6]

Recensioni
Pubblicazione
Recensore
Punteggio
Commento
GCN
Fran Mirabella III, IGN
9.4/10
"At the end of the day, though, Super Mario Sunshine is about gameplay. Its depth easily passes by all of the problems with presentation, sound, and visuals. If Super Mario 64 is one of your favorite games, then I'm confident Super Mario Sunshine will be added to that list."
GCN
Jeff Gerstmann, GameSpot
8/10
"While some gamers will be able to look past or even embrace the fact that Super Mario Sunshine sticks extremely close to Super Mario 64's formula, others will find that the game suffers from a lack of innovation. The game's technical issues and often-gimmicky design are still tougher to ignore, and they combine to make the game seem surprisingly unpolished and somewhat rushed at times. In the end, though, there's enough in Super Mario Sunshine to warrant a purchase, particularly when you consider that there really aren't any decent platformers to be found on the GameCube and that this really is the only new Mario game out there."
GCN
Brad Long, Nintendo Life
9/10
"Though it's not exactly the Mario game everyone was thinking of when it came out, much like the Legend of Zelda: Wind Waker wasn't as expected, it's still a classic Mario title that's definitely worth having in your collection if you're a fan of the ol' plumber, or platforming games in general. It's a shame that there couldn't have been more variety in the levels, but there's a great deal of fun to be had in this title.."
Aggregatore
Sito web
Punteggio
Metacritic
GameRankings

Descrizione in Super Mario 3D All-Stars[modifica | modifica sorgente]

Mario e i suoi amici sono arrivati sull’isola Delfina per godersi una bella vacanza. Purtroppo però l’isola è stata contaminata da disgustosi graffiti melmosi. Accusato di questo crimine, Mario dovrà ripulire l’isola, trovare il colpevole e recuperare i Soli Custodi, la fonte di energia di Delfinia, fuggiti per mettersi in salvo. Le mosse dello SPLAC 3000 e gli incredibili effetti dell’acqua sfruttano appieno le potenzialità della console Nintendo GameCube.

Sviluppo ed elementi scartati[modifica | modifica sorgente]

Nei primi trailer di Super Mario Sunshine Delfinia era completamente diversa rispetto al gioco finale, sia per quanto riguarda l'aspetto generale, sia per gli abitanti che nelle prime versioni dovevano essere dei semplici essere umani. Per le strade della città era presente una creatura di grandi dimensioni, simile a uno Stu, chiamata Hinokuri. L'HUD era completamente diverso, lo SPLAC 3000 aveva un aspetto più magro e il Calamarcio, originariamente blu scuro, era posizionato sulle travi di Porto Giocondo invece che nella zona del mercato o sull'eliporto.

Glitch[modifica | modifica sorgente]

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

Apparizioni in altri media[modifica | modifica sorgente]

La storia di Super Mario Sunshine è stata riadattata in diversi manga. In Super Mario-kun l'arco narrativo del gioco inizia nel volume 28 e si conclude nel 31.

Due manga col nome di Super Mario Sunshine sono stati creati come parte delle serie 4-Koma Gag Battle e 4koma Manga Kingdom, pubblicati rispettivamente da Kobunsha e Futabasha Futabasha Publishers Ltd.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Per approfondire, vedi Galleria:Super Mario Sunshine

Media[modifica | modifica sorgente]

Riferimenti ad altri giochi[modifica | modifica sorgente]

  • Mario Bros.: Quando lo SPLAC 3000 scansiona Mario durante il suo malfunzionamento dopo essere caduto dal cielo a seguito della battaglia contro Bowser, viene mostrata una schermata in bianco e nero di questo gioco con la scritta "GAME OVER" appena prima del crash del video.
  • Super Mario Bros.: Prima che il gioco abbia inizio, il suono di una moneta a 8-bit viene riprodotto mentre appare il logo Nintendo. Inoltre, una cover del tema principale e del tema dei sotterranei di Super Mario Bros. sono presenti nel gioco. Nel Lido Raggiante e nelle Sabbie Rosse sono presenti delle aree segrete in cui, sullo sfondo, sono presenti degli sprite giganti a 8-bit di Mario. Inoltre, quando lo SPLAC 3000 scannerizza Mario all'inizio del gioco, nell'angolo in basso a sinistra. Uno dei tre è una registrazione della versione per NES del gioco in cui Mario affronta un falso Bowser su un ponte (anche se potrebbe essere una registrazione sul Disk System di Super Mario Bros.: The Lost Levels).
  • Super Mario Bros. 3: Quando Mario apre la mappa a Delfinia, lo sprite utilizzato per indicare la posizione dell'idraulico è quello della testa di Mario in questo gioco.
  • Super Mario World: Quando lo SPLAC 3000 scannerizza Mario dopo il loro primo incontro, il secondo filmato mostrato in basso a sinistra è una registrazione tratta dalla versione per SNES di questo gioco, in cui Mario sta combattendo contro Iggy Koopa. La possibilità di salire sulle recinzioni, colpire i pannelli girevoli o di eseguire un salto rotante derivano da questo gioco, così come la presenza di Yoshi e i tamburi aggiunti al tema musicale mentre Mario cavalca il dinosauro.
  • Super Mario World 2: Yoshi's Island: Una delle aree segrete di Girasolandia ha una sfondo che ricorda questo gioco.
  • Super Mario 64: Il numero di Soli Custodi in Super Mario Sunshine, 120, è lo stesso delle Stelle di Super Mario 64. Il metodo stesso con cui Mario colleziona i due artefatti è molto simile, con alcuni episodi come quelle delle otto monete rosse o delle cento monete gialle di un'area che si basano sullo stesso principio. Le gare con Palmassimo ricordano invece quelle contro Koopa il Veloce. Il modo in cui Mario entra nella Baia dei Noki è simile al modo in cui può entrare nella Torre Arcobaleno in questo gioco. Quando lo SPLAC 3000 scansiona Mario dopo il loro primo incontro, l'ultimo video mostrato è Mario che combatte per la prima volta con Bowser in questo gioco, lanciandolo dalla coda. Alcune animazioni e clip vocali di Mario sono riprese da questo gioco, seppur la maggior parte sono invece nuove. Il modo in cui la testa di Mario rimane incastrata nella sabbia è simile tra i due giochi. Infine, il tema musicale che viene ridotto mentre Mario e Peach guardano il tramonto, è un remake del tema musicale che si sente quando Peach viene salvata alla fine di questo gioco.
  • Yoshi's Story: L'idea che gli Yoshi debbano mangiare delle frutta per rimanere in salute, è simile tra i due giochi.
  • The Legend of Zelda: Ocarina of Time: Estraendo il modello di Palmassimo e rimuovendo il copricapo del suo costume, è possibile notare che la faccia del personaggio è identica a quella del corridore imbattibile apparso in questo gioco.
  • Luigi's Mansion: Lo SPLAC 3000, le Spruzzocasse e il Pennello Magico sono tutte invenzioni del Professor Strambic, con il logo raffigurante la sua faccia stampato sopra. Durante l'episodio 3 un dipende dell'Hotel Delfino afferma che i fantasmi sono noiosi e servirebbe proprio qualcuno in grado di aspirarli con un aspirapolvere, facendo riferimento a come Luigi cattura i fantasmi in questo gioco grazie al Poltergust 3000. Inoltre, quando Mario prova ad aprire una porta chiusa a chiave dell'Hotel Delfino, emette verso simile al verso che fa Luigi quando si trova nella stessa situazione all'interno di questo gioco.

Riferimenti nei giochi successivi[modifica | modifica sorgente]

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

  1. Super Mario at 35: Mario's makers on Nintendo's most enduring mascot | Games | The Guardian. Theguardian.com. URL consultato in data 5 settembre 2022.
  2. | Developer Information - Super Mario Sunshine - Games - Nintendo |. Nintendo.com. URL consultato in data 2 aprile 2003.
  3. Super Mario Sunshine for GameCube - GameRankings. Gamerankings.com. URL consultato in data 17 novembre 2019.
  4. Nintendo software and hardware sales data from 1983 to present | Install Base. Installbaseforum.com. URL consultato in data 5 settembre 2022.
  5. NPD Press Release - January 28, 2003. Npd.com. URL consultato in data 27 febbraio 2003.
  6. Charles Martinet on Super Mario Sunshine at SDCC 2012 - YouTube. Youtube.com. URL consultato in data 5 settembre 2022.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]