Mario Party (serie)

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Mario Party
MP10-logo-senza-numero.png
Primo gioco: Mario Party (1998)
Ultimo gioco: Super Mario Party (2018)
Numero di giochi: 22 (11 su console fissa, 6 su console portatile, 5 arcade)
Franchise d'appartenenza: Mario
Box!64.png Questo articolo è un abbozzo. La Super Mario Wiki si basa sui contributi dei lettori, sapresti aggiungere informazioni?

La serie di Mario Party è una serie di giochi da tavolo virtuali con un gameplay che si rifà al tradizionale gioco dell'oca. Il giocatore impersona uno dei numerosi personaggi fra cui è possibile scegliere e si sposta nei tabelloni, passando attraverso spazi di vario tipo. Prima di ogni movimento colpisce un dado e ottiene così un risultato numerico che definisce di quanti spazi è lo spostamento. I personaggi della serie sono solitamente quelli ricorrenti anche nella serie principale: alcuni esempi di personaggi selezionabili in tutti i Mario Party sono Mario, Luigi, Peach e Yoshi. Un altro elemento caratteristico dei Mario Party è la presenza dei minigiochi, competizioni che scandiscono il progredire dei turni in cui i partecipanti si affrontano per l'ottenimento di monete e altre ricompense.

La serie è stata creata dalla casa sviluppatrice Hudson Soft, che se ne è occupata fino al 2012, anno della sua chiusura. Da quell'anno in poi lo sviluppo della serie è stato affidato a Nd Cube, che ha curato capitoli come Mario Party 9 e Mario Party: Island Tour.

Giochi per questa serie[modifica | modifica wikitesto]

Console Fisse[modifica | modifica wikitesto]

Titolo, date di uscita e console Sinossi e valutazioni
Mario Party

MPEuropeanCover.jpg

Mario Party è il primo capitolo della serie, a cui dà il nome generale. In Giappone uscì nel 1998 per Nintendo 64. Il gioco include sei personaggi giocabili: Mario, Luigi, Peach, Yoshi, Wario e Donkey Kong. Nel gioco ci sono otto tabelloni, sei disponibili dell'inizio e due sbloccabili.
Jap.png 18 dicembre 1998
Usa.png 8 febbraio 1999
Eur.png 9 marzo 1999
Nintendo 64
Mario Party 2

Mario Party 2 Copertina PAL.jpg

Il secondo capitolo della serie, Mario Party 2, è uscito su Nintendo 64 nel 1999. La trama è incentrata sui personaggi che decidono di creare il proprio mondo, che si chiama inizialmente Mario Land, ma presto discutono su un buon nome per il mondo, solo per avere l'area invasa da Bowser che se ne impossessa parzialmente. Mentre i personaggi attraversano i tabelloni per riprendersi il loro mondo, si vestono con dei costumi che cambiano in base al tabellone su cui si sta giocando. Ad ogni partita finita il vincitore affronta Bowser in uno scontro uno contro uno e poi sconfiggerlo. Questo è stato il gioco che ha introdotto gli oggetti nella serie.
Jap.png 19 dicembre 1999
Usa.png 24 gennaio 2000
Eur.png 13 ottobre 2000
Nintendo 64
Mario Party 3

MP3 EU Box.jpg

Mario Party 3, uscito nel 2000, è l'ultimo capitolo della serie uscito su Nintendo 64. In questo gioco, la Stella del Millennio, una Stella che nasce ogni mille anni, cade nel Giardino del Castello di Peach e Mario e suoi amici si sono messi a discutere su chi avrebbe dovuto esaudire il desiderio concesso dalla Stella, così un Lakitu ha proposto di organizzare un party, e il vincitore avrebbe espresso il desiderio. Il gioco include per la prima volta Daisy e Waluigi come personaggi giocabili; inoltre è l'unico capitolo della serie in cui i personaggi possono sfidarsi a duello usando alcuni nemici come Goomba e Koopa.
Jap.png 7 dicembre 2000
Usa.png 7 maggio 2000
Eur.png 16 novembre 2001
Nintendo 64
Mario Party 4

MarioParty4Ita.jpg

Mario Party 4, pubblicato nel 2002, è il primo gioco della serie uscito su Nintendo GameCube. Il gioco è incentrato su un misterioso oggetto chiamato Cubo Party , che esaudisce i desideri di chi lo usa; Mario e i suoi amici entrano in questo cubo quando Toad, Koopa e molti altri personaggi li invitano a festeggiare per loro le feste di compleanno. Man mano che i giocatori-personaggi avanzano attraverso i tabelloni, vengono premiati con dei regali; il culmine della storia arriva con Bowser, che desidera interrompere la festa con un tabellone tutto suo. Questo è l'ultimo gioco della serie ad avere Donkey Kong come personaggio giocabile fino a Mario Party 10, ed è anche il primo gioco a garantire ai giocatori la possibilità di fare squadra. Sebbene questo gioco non introduca nuovi personaggi completamente giocabili, Daisy e Waluigi sono entrambi giocabili nella modalità Storia (a differenza di Mario Party 3). Inoltre, ci sono personaggi giocabili esclusivamente nel minigioco Pazzo beachvolley: Toad, Koopa, Tipo Timido, Boo, Mini Bowser e Bowser.
Usa.png 21 ottobre 2002
Jap.png 8 novembre 2002
Eur.png 29 novembre 2002
Nintendo GameCube
Mario Party 5

MarioParty5Ita.png

Mario Party 5, pubblicato nel 2003 per Nintendo GameCube, è ambientato a Sognilandia, dove vengono custoditi i sogni di tutti. Gli Spiriti Stellari di Paper Mario, che fungono da guardiani dei sogni lì, invitano Mario e i suoi amici a Sognilandia dove cercano di impedire a Bowser e ai Mini Bowser di conquistare e rovinare il posto. Toad, Boo e un Mini Bowser assumono il ruolo di personaggi giocabili per la prima volta qui in tutte le modalità eccetto la modalità Storia; e Donkey Kong è ora limitato a essere presente nello speciale Spazio DK, che avvia un evento che garantisce la possibilità di una Stella o Gettoni ogni volta che un giocatore si ferma sopra quello spazio. Vengono introdotti anche i Pallinamatic, che dispensano le Palline che contengono oggetti che i giocatori possono utilizzare a proprio vantaggio.
Usa.png 11 novembre 2003
Jap.png 28 novembre 2003
Eur.png 5 dicembre 2003
Nintendo GameCube
Mario Party 6

MarioParty6Ita.jpg

Mario Party 6, uscito in Europa nel 2005, è stato il primo gioco a utilizzare la periferica del microfono per Nintendo GameCube, fornita con il gioco. Il gioco include il ciclo giorno/notte che si alterna ogni tre turni, producendo diversi effetti tra cui: spazi in movimento, diversi personaggi che appaiono e modifiche ai minigiochi. Il gioco presenta come conduttori Lucio e Ombretta, che stanno discutendo su chi sia più popolare, cosa che Mario e i suoi amici sperano di fermare raccogliendo Stelle e reimpire la Banca Stelle. Questo gioco segna la prima volta di Toadette giocabile nella serie; qui, è un personaggio sbloccabile. Inoltre, Toad, Boo e Mini Bowser sono completamente giocabili per la prima volta nella serie.
Jap.png 18 novembre 2004
Usa.png 6 dicembre 2004
Eur.png 18 marzo 2005
Nintendo GameCube
Mario Party 7

MarioParty7-Custodiaeuropea.jpg

Mario Party 7, pubblicato nel 2005, è l'ultimo capitolo della serie su Nintendo GameCube. Il gioco contiene di nuovo la meccanica del microfono e i Minigiochi Microfono, e introduce anche una nuova modalità per soli otto giocatori con due giocatori che condividono un controller. Nella storia del gioco, Mastro Toad, il maggiordomo di lunga data di Peach, ha invitato Mario e i suoi amici a fare una crociera di lusso intorno al mondo come ricompensa per il loro duro lavoro. Solo Bowser non è invitato e giura furiosamente di vendicarsi trasformando il loro paradiso delle vacanze in un manicomio pieno di stress, quindi spetta ai passeggeri porre fine a questo. Strutzi e Tartosso vengono introdotti come personaggi giocabili sbloccabili in questo gioco.
Usa.png 7 novembre 2005
Jap.png 10 novembre 2005
Eur.png 10 dicembre 2006
Nintendo GameCube
Mario Party 8

Mario Party 8 EU.jpg

Mario Party 8, pubblicato nel 2007, ha lanciato la serie Mario Party su Wii. Un Calamako e un Martelkoopa vengono aggiunti come personaggi giocabili sbloccabili. Il gioco, presentato da Sir Baraonda e Joe Cilindro, ha un assortimento di minigiochi che utilizzano le capacità del Wii Remote. Il gioco è ambientato nella Fiera delle Stelle, che comprende cinque aree: il Tendone Party, dove i giocatori possono avere un classico gioco di Mario Party; i Padiglioni Minigiochi, una sala giochi in cui si giocano i minigiochi; l' Area Extra, dove i giocatori possono giocare a minigiochi extra con i personaggi principali o con i loro Mii ; il Bazar dello Svago, dove i giocatori possono acquistare minigiochi, oggetti e varie altre cose; e l'Arena Gara Stellare, che funge da modalità Storia del gioco. In questa modalità, Mario e i suoi amici sono stati invitati alla Fiera delle Stelle per festeggiare e il vincitore del gioco riceve una fornitura di Caramelle per un anno. Tuttavia, proprio quando il giocatore viene incoronato Superstar, Bowser ruba lo Scettro Stellare che dovevano ricevere, e ora Mario e i suoi amici devono sconfiggere Bowser e riaverlo indietro.
Eur.png 22 maggio 2007
Usa.png 29 maggio 2007
Jap.png 26 luglio 2007
Wii
Mario Party 9

Mario Party 9 Cover.jpg

Mario Party 9, pubblicato su Wii nel 2012, è il primo gioco della serie ad essere sviluppata da Nd CUBE. Il gioco utilizza una meccanica nuova nella serie, in cui i giocatori si muovono in un veicolo. I giocatori si alternano a ogni turno come capitano, colpendo i dadi per spostare il veicolo. Invece di tentare di raccogliere Gettoni per acquistare Stelle, i giocatori tentano di guadagnare il maggior numero di Ministelle su ogni tabellone raccogliendole dal tabellone stesso, vincendo Minigiochi e sconfiggendo i boss. Devono anche evitare le Antistelle, che riducono il totale attuale di Ministelle del giocatore. Il gioco ha anche due battaglie contro i boss integrate in ogni tabellone; i giocatori cercano di sconfiggere un boss insieme, mentre fanno del loro meglio per aumentare i loro punteggi individuali. La trama del gioco vede Mario e i suoi amici che guardano il cielo notturno quando all'improvviso, Bowser e Bowser Junior stanno risucchiando le Ministelle in un vortice, quindi Mario e i suoi amici vanno a salvare le Ministelle. Viene aggiunto un Koopa come personaggio giocabile predefinito (essendo completamente giocabile per la prima volta nella serie), e Tipo Timido e Kamek vengono introdotti come personaggi giocabili sbloccabili (sebbene nessuno dei due sia giocabile nella modalità Storia).
Eur.png 2 marzo 2012
Usa.png 11 marzo 2012
Jap.png 26 aprile 2012
Wii
Mario Party 10

Mario-Party-10-Copertina-Europea.png

Mario Party 10 è l'unico Mario Party per Wii U, pubblicato nel 2015. Il gioco riutilizza la meccanica del veicolo e i giocatori hanno ancora una volta l'obiettivo di collezionare Ministelle. Tuttavia, oltre alla tradizionale modalità Party, sono state aggiunte due nuove modalità: Bowser Party, in cui un giocatore che usa il GamePad controlla Bowser e cerca di far perdere i giocatori sul veicolo; e amiibo Party, in cui i giocatori raccolgono Stelle con Monete utilizzando i personaggi amiibo della linea Super Mario. Giocabilità di Bowser nella sua modalità speciale e amiibo Party a parte, il gioco aggiunge anche Rosalinda come personaggio giocabile predefinito e Spunzo come personaggio giocabile sbloccabile. Inoltre, Donkey Kong ritorna come personaggio completamente giocabile per la prima volta da Mario Party 4.
Jap.png 12 marzo 2015
Usa.png 20 marzo 2015
Eur.png 20 marzo 2015
Wii U
Super Mario Party

SuperMarioParty-CopertinaEUR.png

Super Mario Party è un gioco uscito su Nintendo Switch nel 2018. Il gioco torna alle origini della serie, con il ritorno del gameplay a turni, lineare e in movimento individualmente dai primi otto episodi della console domestica. Questo gioco riporta il sistema dei partner di Mario Party: Star Rush, così come alcuni tabelloni che utilizzano lo stile non lineare di detto gioco nella modalità Partner Party, anche se con turni individuali. Oltre a questo, ci sono altre due modalità in primo piano, queste sono Acque selvagge e Palco del ritmo. Entrambe queste modalità presentano minigiochi unici che sono esclusivi di queste modalità ed entrambe le modalità presentano un gameplay diverso dalla modalità base di Mario Party. Il gioco introduce anche Goomba, Tantatalpa e Poom Poom come nuovi personaggi giocabili.
Eur.png 5 ottobre 2018
Nintendo Switch

Console Portatili[modifica | modifica wikitesto]

Titolo, date di uscita e console Sinossi e valutazioni
Mario Party-e

MarioParty-e.jpg

Mario Party-e è un gioco di carte pubblicato nel 2003 che fa uso opzionale dell'e-Reader. Molte di queste carte contengono "codici punto" che, una volta scansionati nell'e-Reader, consentono ai giocatori di giocare a minigiochi simili a quelli che si trovano nella serie di Mario Party. La confezione di Mario Party-e contiene un tappetino da gioco, un libro di istruzioni e un mazzo precostruito composto da sessantaquattro carte. Una carta extra è stata inclusa come promozione in un numero della rivista GamePro.
Usa.png 18 febbraio 2003
e-Reader
Mario Party Advance

MPAdvancePALboxart.jpg

Mario Party Advance, pubblicato per Game Boy Advance nel 2005, è il primo Mario Party completo uscito su un sistema di gioco portatile. Invece della modalità multiplayer Party tradizionale della serie, il gioco presenta una nuova modalità chiamata "Fungolandia", in cui i giocatori devono raccogliere tutti i minigiochi e le Stramberie che sono stati sparsi per la città da Bowser, completando le missioni assegnate dai vari abitanti di Fungolandia. A differenza di altri episodi della serie Mario Party, questo gioco è quasi esclusivamente per giocatore singolo. Questo gioco introduce la meccanica per far muovere i giocatori in un veicolo, che è stata successivamente utilizzata in Mario Party 9 e Mario Party 10.
Jap.png 13 gennaio 2005
Usa.png 28 marzo 2005
Eur.png 10 giugno 2005
Game Boy Advance
Mario Party DS

MarioPartyDSPAL.jpg

Mario Party DS, rilasciato per Nintendo DS nel 2007, è l'ultimo capitolo della serie ad essere sviluppato da Hudson Soft. È dotato di molti minigiochi che utilizzano le funzionalità del touch screen e del Microfono del DS, oltre ai tradizionali minigiochi che utilizzano il Croce direzionale e i pulsanti. La storia ruota attorno a cinque meteoriti chiamati "Cristalli Cosmici" che cadono dal cielo. Mentre Mario e i suoi amici stanno discutendo di questo, Kamek lascia loro gli inviti a una festa da Bowser, che li ha invitati al suo castello per un banchetto; tuttavia, una volta arrivati, vengono tutti catturati, ridotti a dimensioni microscopiche e gettati all'esterno. I giocatori devono tornare al castello di Bowser per essere riportati alla loro altezza normale.
Jap.png 8 novembre 2007
Usa.png 19 novembre 2007
Eur.png 23 novembre 2007
Nintendo DS
Mario Party: Island Tour

Box UK - Mario Party Island Tour.jpg

Mario Party: Island Tour, pubblicato per Nintendo 3DS nel 2013, è stato il secondo capitolo di Mario Party sviluppato da Nd CUBE. Il gioco ritorna al tradizionale movimento per giocatore singolo della serie Mario Party, ma ogni tabellone ha il suo stile di gioco unico. Molti minigiochi sono progettati per utilizzare il touch screen e altre caratteristiche uniche del sistema. Bowser Junior è giocabile per la prima volta nella serie in questo gioco.
Usa.png 22 novembre 2013
Eur.png 17 gennaio 2014
Jap.png 20 marzo 2014
Nintendo 3DS
Mario Party: Star Rush

MarioPartyStarRush Copertina.jpg

Mario Party: Star Rush, uscito per Nintendo 3DS nel 2016, si discosta dal formato normale nella sua rimozione del gameplay a turni a favore della possibilità di muoversi a piacimento, simultaneamente con altri giocatori e senza percorsi prestabiliti sul tabellone . La modalità principale di questa puntata è "Lotta dei Toad", in cui tutti i giocatori giocano come Toad in uno dei suoi vari schemi di colori e possono reclutare altri personaggi per giocare con loro nelle loro squadre. Mario Party: Star Rush è il primo capitolo portatile della serie ad essere compatibile con gli amiibo. È anche il primo gioco della serie ad avere Diddy Kong come personaggio giocabile, dopo aver avuto ruoli non giocabili in Mario Party DS e Mario Party 9.
Eur.png 7 gennaio 2016
Jap.png 20 ottobre 2016
Usa.png 4 novembre 2016
Nintendo 3DS
Mario Party: The Top 100

MP Top100 ITACover.png

Mario Party: The Top 100, pubblicato per Nintendo 3DS nel 2017, raccoglie 100 minigiochi dei primi dieci Mario Party per console domestiche con grafica e controlli modificati. Questi minigiochi possono essere giocati in vari modi attraverso le modalità del gioco, ad esempio attraverso la modalità per giocatore singolo Isola dei minigiochi.
Usa.png 10 novembre 2017
Eur.png 22 dicembre 2017
Jap.png 28 dicembre 2017
Nintendo 3DS

Arcade[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]