King K. Rool

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
King K. Rool
DKJC-King-K.-Rool.png
Specie: Kremling
Luogo d'origine: Isola Krodilla
Debutto in: Donkey Kong Country (1994)
Ultima apparizione: Super Smash Bros. Ultimate (2018)
Doppiatore attuale: Toshihide Tsuchiya
LM Mario.jpg È stato richiesto il caricamento di una o più immagini da aggiungere in questa pagina.

“Ho aspettato a lungo questo momento. Presto, Donkey Kong e la sua preziosa isoletta, non esisteranno più...”
King K. Rool, Donkey Kong 64

Il King K. Rool (noto anche come il Kapitano K. Rool, Barone K. Roolenstein e King Krusha K. Rool) è l’antagonista principale della serie Donkey Kong Country. Egli è il re dei Kremlings ed ha ripetutamente cercato di rubare l'Orda di banane di Donkey Kong per dimostrare la sua superiorità sui Kong.

Apparizioni[modifica | modifica sorgente]

Serie di Donkey Kong Country[modifica | modifica sorgente]

Donkey Kong Country[modifica | modifica sorgente]

King K. Rool.
King K. Rool con una lettera "B" nella versione per Game Boy Color di Donkey Kong Country.

King K. Rool appare per la prima volta in Donkey Kong Country come antagonista principale del gioco e boss del settimo e ultimo mondo. King K. Rool e la Banda Kremling raggiungono l'Isola Kong per rubare la scorta di banane della Famiglia Kong. A guardia della scorta di banane si trova Diddy Kong, un amico di Donkey Kong, e i Kremling decidono di rapirlo e di rinchiuderlo in un Barile DK. Più tardi Donkey Kong viene informato da Cranky che il suo tesoro è stato rubato, e il gorilla parte per tentare di recuperarlo.

Infine, Donkey Kong riesce a salvare Diddy Kong e insieme si recano sulla nave di King K. Rool, il Galeone Gang-Plank e iniziano a combattere contro il sovrano dei Kremling. King K. Rool attacca caricando contro i Kong o lanciando la sua corona come se fosse un boomerang. Se viene colpito quattro volte, delle palle di cannone cadono dal cielo in linea retta. Quando King K. Rool viene colpito sette volte, sullo schermo compaiono i krediti, dei falsi titoli di coda, in cui i Kremling si attribuiscono i meriti per aver creato il gioco.

Alla fine dei krediti, King K. Rool cerca di calpestare i Kong saltando in linea retta. Dopo essere stato colpito per dieci volte, King K. Rool viene definitivamente sconfitto e compaiono i veri titoli di coda.

Donkey Kong Country 2: Diddy's Kong Quest[modifica | modifica sorgente]

In Donkey Kong Country 2: Diddy's Kong Quest, King K. Rool si traveste da pirata ed è conosciuto con lo pseudonimo di Kapitano K. Rool. Rapisce Donkey Kong e lo porta sulla Isola Krodilla, chiedendo come riscatto tutta la scorta di banane della Famiglia Kong. Diddy Kong e la sua fidanzata Dixie Kong decidono di partire per salvarlo, ma una volta giunti al castello di Kapitano K. Rool, il re dei Kremlings riesce a portarlo via (nel remake per Game Boy Advance scaglia contro le due scimmie Kerozene).

Successivamente i due Kong incontrano di nuovo il Kapitano K. Rool sul suo dirigibile personale, Il Krock Volante. Tiene Donkey Kong legato ad una corda e utilizza un vecchio fucile per torturarlo, sparandogli addosso delle palle da kannone. Durante la battaglia contro Diddy e Dixie, utilizza il vecchio fucile in vari modi, per aspirarli, lanciargli addosso le palle da kannone, barili oppure del fumo che può avere vari effetti: il fumo blu li congela, quello rosso li rallenta e il fumo viola inverte i comandi del gioco. Per poterlo sconfiggere, il giocatore deve rispendire al mittente le palle da kannone per nove volte, facendo inceppare il fucile. Donkey Kong riesce a liberarsi, scaraventando con un pugno il capitano fuori dal dirigibile. Nel gioco originale cade nell'oceano del Molo Krem, viene morso da uno squalo e poi riesce a scappare, raggiungendo il Mondo Perduto. Nel remake per GBA non viene morso dagli squali, ma è ricoperto di alghe e sfida Diddy e Dixie ad affrontarlo direttamente nel Fortezza K. Rool.

Per accedere a questo palazzo, i due Kong devono pagare un pedaggio di 15 Kremonete a Pikkio, che sorveglia l'accesso al Mondo Perduto. Raggiunta la Fortezza K. Rool, questa volta per battere Kapitano K. Rool basta evitare tutti i suoi attacchi e lanciare una palla da kannone all'interno del suo fucile, il quale esplode facendo cadere il sovrano dei Kremling nel geyser che alimenta l'Isola Krodilla. I Kong osservano l'isola mentre esplode, con Kapitano K. Rool che riesce a fuggire su una nave da pirata, ridendo mentre si allontana. Nel remake, giura che si sarebbe vendicato di loro, poi la sua nave viene fatta affondare da Funky Kong, che lo attacca a bordo del suo aereo.

Donkey Kong Country 3: Dixie Kong's Double Trouble![modifica | modifica sorgente]

In Donkey Kong Country 3: Dixie Kong's Double Trouble!, King K. Rool è stato apparentemente sostituito da Kaos, un'entità robotica, nel ruolo del sovrano dei Kremling. Sotto la guida di Kaos, la Banda Kremling conquista il Kremisfero Nord, rapisce gli Uccelli Banana e imprigiona la loro sovrana.

In seguito alla scomparsa improvvisa di Donkey Kong e Diddy Kong, Dixie Kong e suo cugino Kiddy Kong decidono di andare ad indagare. Una volta raggiunto il Kastello Kaos, i due Kong combattono contro di lui, ma scoprono che l'entità robotica era stata creata in realtà da King K. Rool, sotto lo pseudonimo di Barone K. Roolstein. Il sovrano dei Kremling, arrabbiato per la sconfitta della sua creazione, inizia ad attaccarli. La battaglia si suddivide in quattro fasi. Nella prima fase, il barone vola utilizzando uno zaino con dentro un elica e per danneggiarlo, Dixie e Kiddy devono attaccarsi ad uno dei due ganci sul soffitto, per far apparire un barile da lanciare contro la sua elica. Nella seconda fase, il Barone K. Roolstein fa apparire tre ganci sul soffitto e, grazie al telecomando, attiva una corrente elettrica che impedisce ai due Kong di camminare sul soffitto. La strategia è la stessa di prima, ma questa volta, dopo essere stato colpito, il barone cade sul pavimento e prende la scossa. La terza fase è identica alla precedente, ma i ganci sono nuovamente due e la piattaforma su cui si trovano i due Kong si muove da una parte all'altra. Anche l'ultima fase è molto simile alle altre, le piattaforme su cui Dixie e Kiddy possono salire sono di nuovo ferme, ma questa volta la corrente elettrica è a intermittenza e il barile da raccogliere appare sul pavimento, come nella prima fase. Dopo aver subito vari colpi, il Barone K. Roolstein viene sconfitto e il corpo metallico di Kaos si schianta sul terreno, liberando Donkey Kong e Diddy Kong, che erano stati rapiti dal leader dei Kremling per fungere da batterie per il mostro.

Una volta raccolti tutti gli ingranaggi di Krematoa e consegnati a Boomer, l'orso li utilizza per costruire una macchina, la quale risveglia un vulcano che contiene il Knautilus. All'interno di questo sottomarino è possibile affrontare per l'ultima volta il Barone K. Roolstein. La maggior parte del tempo si trova sullo sfondo e attacca utilizzando l'energia elettrica o con dei cannoni che sputano fuoco. Per batterlo, Dixie e Kiddy devono lanciare un barile d'acciaio in un'apertura sul soffitto, per far sì che il barile colpisca il boss in testa. Ogni tanto il barone torna in primo piano e può essere danneggiato se colpito con il barile sopra la sua elica. Dopo qualche colpo, il sovrano dei Kremling attiva i nastri trasportatori sul pavimento, ma la strategia per batterlo rimane la stessa. Dopo qualche colpo, la sua elica va fuori controllo e il barone vola via dal sottomarino.

Il Barone K. Roolstein intrappolato nell'uovo deposto sulla sua testa dalla Regina degli uccelli banana.

Dopo aver liberato tutti gli Uccelli Banana e la loro sovrana, viene mostrato un breve filmato in cui il Barone K. Roolstein cerca di fuggire via mare, ma la Regina degli uccelli banana lo raggiunge, deponendo un uovo gigante sulla sua testa.

Serie di Donkey Kong Land[modifica | modifica sorgente]

Donkey Kong Land[modifica | modifica sorgente]

Su richiesta di Cranky Kong (che aveva fatto una scommessa con Donkey Kong e Diddy), King K. Rool ruba nuovamente l'orda di banane affinché i Kong possano ripetere l'avventura in una grafica inferiore al primo gioco.

Viene affrontato come boss finale di Big Ape City (lo stesso luogo dove Cranky sfidò Mario in Donkey Kong). Combatte in una maniera molto simile a quella di Donkey Kong Country, con la differenza che qui K. Rool usa solo la corsa, che con l’avanzare della battaglia verrà accompagnata con un balzo quando si trova un Kong di fronte.

Sconfitto, K. Rool ritorna a Krodilla e perde però la fiducia dei suoi sgherri.

Donkey Kong Land III[modifica | modifica sorgente]

Dixie e Diddy decidono di fare una gara per trovare il Mondo Perduto di Krematoa. I due si mettono in squadra rispettivamente con Kiddy Kong e DK e partono ognuno per la propria strada alla ricerca di Krematoa.

Durante la ricerca, Dixie e Kiddy incontrano K. Rool, ora conosciuto come il Barone K. Roolenstein. Viene affrontato come boss della Tin Can Valley. Stavolta attacca volando lungo la stanza e lanciando raggi elettrici dalle mani. Subito dopo la sua sconfitta, K. Rool fugge via a Krematoa.

Viene poi riaffrontato alla fine del Mondo Perduto in un’arena con due buche ai lati. K. Rool stavolta attacca lanciando anche bombe oltre ai raggi elettrici.

Dopo l’ennesima sconfitta da parte dei Kong, K. Rool se ne va, lasciandogli sei cronometri e sfidandoli a battere i suoi record nella prova a tempo.

Avendo vinto la sfida, Dixie e Kiddy vanno a cercare DK e Diddy, ma non li trovano.

Donkey Kong 64[modifica | modifica sorgente]

In Donkey Kong 64, King K. Rool ha costruito una nuova isola meccanica e ha in mente di distruggere l'Isola Kong utilizzando una nuova arma chiamata Blast-O-Matic. Tuttavia, essa venne danneggiata dopo che l'isola si scontrò contro una roccia vicina. Così King K. Rool decise di rapire Diddy Kong, Tiny Kong, Lanky Kong e Chunky Kong e di rubare le Banane d'oro, per distrarre Donkey Kong mentre riparava la sua nuova arma.

In questo gioco, King K. Rool è molto più grande rispetto ai giochi precedenti e ha un Klaptrap blu come animale domestico. Durante i filmati, King K. Rool accarezza il suo animale e osserva gli spostamento di Donkey Kong, rimproverando i suoi scagnozzi per i loro fallimenti.

Dopo essere riuscito a liberare i suoi amici, Donkey Kong riesce a infiltrarsi insieme a loro a Hideout Helm e, proprio in quel momento, King K. Rool ordina ai suoi seguaci di preparare il Blast-O-Amatic, che è stato riparato. Alla fine i Kong riescono a spegnere l'isola meccanica e l'arma, costringendo King K. Rool a fuggire a bordo del King Kruiser II. Tuttavia, durante la fuga, il veicolo viene fermato da K. Lumsy. I Kong salgono sui resti del veicolo e raggiungono un'area in cui si trovano solamente un ring e degli spettatori.

King K. Rool decide di affrontare i Kong nei panni del suo alter ego, il pugile King Krusha K. Rool. La battaglia si suddivide in diversi round, in ognuno dei quali King K. Rool sfida un personaggio diverso. Nel primo round, Donkey Kong deve evitare le onde d'urto create dal pugile e lanciarsi contro di lui utilizzando i barili presenti ai quattro lati del ring. Nel secondo round, K. Rool lancia i suoi guanti come un boomerang contro Diddy Kong, il quale deve volare sul soffitto utilizzando i Razzobarili e sparare contro le luci con le Nocciolpistole, per farle cadere sopra la sua testa. Nel terzo round combatte contro Lanky Kong e ha la testa incastrata in una delle luci che Diddy Kong gli ha fatto cadere in testa. In questa fase, compaiono otto pulsanti, quattro numerati fuori dal ring e altri quattro dentro il ring stesso. Tiny Kong deve utilizzare le sue braccia allungabbili per premere uno dei quattro pulsanti numerari, i quali fanno apparire un barile che, una volta lanciato a terra, rivela una buccia di banana. Successivamente, il Kong deve salire su uno dei quattro pulsanti sul ring e suonare una tromba, per attirare K. Rool sopra la buccia di banana. Nel quarto round, il pugile riesce a liberarsi della luce che ostacolava la sua vista, e attacca nuovamente creando delle onde d'urto. Mentre è piccola, Tiny Kong deve entrare dentro la sua scarpa rotta e attaccare il piede. Infine, nel quinto round, attacca utilizzando le corde del ring come degli elastici. Per poterlo sconfiggere, Chunky Kong deve diventare gigante e colpirlo con un pugno mentre K. Rool carica contro di lui.

Dopo che Chunky Kong gli ha dato il colpo di grazia, King Krusha K. Rool si rialza e tenta di colpire il gorilla da dietro, tuttavia viene prima distratto da Candy Kong e successivamente sbalzato via dalla nave da un attacco alle spalle sferrato da Funky Kong.

Mentre all'inzio del gioco King K. Rool viene presentato come crudele e spietato, durante i filmati e nello scontro finale si comporta come un personaggio comico.

Nei mondi Gloomy Galleon, Crystal Caves e Creepy Castle sono presenti dei ritratti di Kapitan K. Rool di Donkey Kong Country 2.

DK: King of Swing[modifica | modifica sorgente]

In DK: King of Swing, King K. Rool è nuovamente l'antagonista principale. Durante l'inaugurazione del festival Jungle Jam, a cui prendono parte anche DK e Cranky, K. Rool ruba tutte le medaglie, che dovrebbero essere usate come premio del festival, e si proclama re della foresta. A sua insaputa, però, durante la fuga in dirigibile, le medaglie appena rubate cadono dal veicolo e si sparpagliano in tutta l'isola DK.

Alla fine del gioco, il giocatore affronta King K. Rool in due diverse battaglie. Innanzitutto, K. Rool fa apparire un enorme campo di peg, attraverso il quale DK affronta il nemico. Quando King K. Rool viene sconfitto, dice che era solo un riscaldamento e sfida Donkey Kong a una seconda battaglia, su un altro campo di peg. Una volta sconfitto nuovamente, si arrende e cede le medaglie a DK, il quale distrugge il suo veicolo, il K. Kruizer III.

Donkey Kong: Jungle Climber[modifica | modifica sorgente]

K. Rool sottrae all'alieno Xananab i cinque Cristalli di Banana, grazie ai quali, non solo guarisce le sue gambe, ma potenzia i suoi sgherri, trasformandoli in mostri più forti. Con tale potenza, K. Rool decide di conquistare il mondo e poi l'universo, partendo dal Pianeta Bananus.

DK e Diddy, però non soccombono ai suoi sgherri e K. Rool non trova altra soluzione se non usare l'ultima Banana di Cristallo su di sé, diventando gigantesco.

DK però lo sconfigge e lo riporta alle normali dimensioni e viene trascinato dallo spazio fino a Krodilla.

Donkey Konga[modifica | modifica sorgente]

K. Rool appare in alcuni minigiochi dove lo si deve colpire con delle Botti di Ferro. Talvolta lo si può vedere solo danzare.

Donkey Kong Jet Race[modifica | modifica sorgente]

K. Rool appare come personaggio giocabile in questo gioco. Lo si può sbloccare dopo che si completa la 31 sfida di Candy. Fa parte della categoria dei potenti (ma non per questo lento) ed è rivale di Cranky Kong.

Mario Super Sluggers[modifica | modifica sorgente]

Mario e K. Rool si incontrano per la prima volta in questo gioco. Dopo aver salvato i Kong da Bowser Junior, Mario e DK recuperano dei pezzi di una stele dello stadio DK nel mentre che reclutano dei Kritter nella loro squadra. Ricomposta la stele, questa blocca la cascata dello stadio, rivelando K. Rool dietro essa. Il sovrano sfida DK a batterlo a baseball e, impressionato dalle sue doti, decide di porre una tregue per il campionato di baseball, unendosi addirittura alla sua squadra.

Nonostante la sua importante apparizione, K. Rool è uno dei personaggi più scarsi del gioco: sebbene sia il più potente (assieme a Bowser e Pipino Piranha) è il più lento e il meno preciso nel prendere la palla al volo. Ha una buona chimica con i Kritter e Re Boo, ma non con i Kong e Bowser.

Serie di Super Smash Bros.[modifica | modifica sorgente]

King K. Rool
Donkey Kong Emblem.png
SSBU-King-K.-Rool.png
Apparizioni: Super Smash Bros. Ultimate
Mosse speciali
Standard: Cannondrillo
Lato: Lancio della Corona
Su: Zaino Elica
Giù: Panciata
Smash Finale: Blast-o-Matic

Super Smash Bros. Melee[modifica | modifica sorgente]

SSBM-Trofeo-218.png

King K. Rool appare come trofeo in tutti i giochi a partire da Super Smash Bros. Melee.

Super Smash Bros. Brawl[modifica | modifica sorgente]

SSBB-Trofeo-117.png

In Super Smash Bros. Brawl, oltre ad essere presente come trofeo, "KROOL" può essere uno dei nomi casuali assegnati al giocatore.

Super Smash Bros. for 3DS / Wii U[modifica | modifica sorgente]

KRoolWU.png

In Super Smash Bros. for 3DS / Wii U appare un costume di King K. Rool per il Lottatore Mii in un DLC.

Super Smash Bros. Ultimate[modifica | modifica sorgente]

In Super Smash Bros. Ultimate King K. Rool viene introdotto come personaggio giocabile. Come mosse utilizza le sue armi più caratteristiche e delle abilità che traggono ispirazione dalle battaglie contro di esso nella serie di Donkey Kong Country.

Attacchi speciali[modifica | modifica sorgente]

Cannondrillo[modifica | modifica sorgente]

King K. Rool, dopo essersi messo in testa il cappello da Kapitano, tira fuori il Cannondrillo e spara orizzontalmente una palla di cannone, poi può risucchiare la palla di cannone o altri elementi davanti a sé, come gli avversari o gli strumenti. Se risucchia la palla di cannone, la spara nuovamente in diagonale.

Coronerang[modifica | modifica sorgente]

King K. Rool lancia la corona con un effetto boomerang. Tuttavia, se la corona si scontra con un ostacolo quale un piattaforma o un muro, cadrà a terra e si potrà raccogliere come uno strumento per un breve lasso di tempo, finché non scompare e riappare sulla testa di King K. Rool.

Propeller Pack[modifica | modifica sorgente]

Con lo zaino del Barone K. Roolenstein, King K. Rool vola liberamente in aria per poco tempo ma a grandi altezze.

Contrattacco panciuto[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver attivato questa mossa, qualunque colpo K. Rool incassi da davanti viene respinto con un rigonfiamento della corazza dorata sulla sua pancia.

Blast-o-Matic[modifica | modifica sorgente]

Lo Smash finale di King K. Rool lo vede scaraventare gli avversari colpiti sull'Isola Kong, mentre dalla sala comandi di Elmetto Nascondiglio, sull'Isola Krodilla, King K. Rool attiva il Blast-o-Matic che fa esplodere l'Isola Kong con sopra l'avversario.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Donkey Kong Country[modifica | modifica sorgente]

King K. Rool appare nella parte finale del romanzo, dove annuncia ai Kremling che la sua fabbrica sull’Isola Kong è stata distrutta e che avrebbe lanciato l’attacco finale alla casa dei Kong. I suoi piani però vengono immediatamente ostacolati dai Kong, che salgono a bordo del Galeone Birbone e mettono in fuga K. Rool.

Donkey Kong Country: Rumble in the Jungle[modifica | modifica sorgente]

In questo seguito K. Rool cerca di costruire una nuova fabbrica a Big Ape City. Quando Funky Kong viene catturato, K. Rool ordina che venga torturato con la macchina della verità per capire se è una spia.

Riappare poi alla fine del romanzo, dove controlla un dirigibile per sparare missili all'aereo di Funky. I Kong tuttavia saltano sul dirigibile e piazzano un Barile TNT, facendolo saltare in aria. Prima dell’esplosione però, K. Rool è fuggito.

Club Nintendo[modifica | modifica sorgente]

King K. Rool appare nel capitolo "Donkey Kong Country" dove rapisce Diddy Kong e ruba l’orda di banane. Riappare poi alla fine del capitolo dove viene sconfitto nel Galeone Birbone da Donkey Kong e Diddy.

Appare anche all’inizio del fumetto di Donkey Kong Country 2: Diddy's Kong Quest come il Kapitano K. Rool, dove stuzzica Donkey Kong, suo prigioniero.

Bumm-Badabumm im Urwald[modifica | modifica sorgente]

K. Rool manda i suoi Kremling a rubare le banane dei Kong e appare solo alla fine del fumetto, dove manda i Kremling ad attaccare i Kong non appena raggiungono il Mondo Perduto, che però vengono sconfitti facilmente. Tenta allora di annientare i Kong usando uno spara-ananas, ma Donkey Kong gli lancia un Barile TNT nella pila di banane su cui stava, facendolo cadere al suo interno. K. Rool promette quindi di restituire le banane ai Kong se lo avessero liberato dalla pila.

Donkey Kong in When Banana Splits[modifica | modifica sorgente]

K. Rool ruba tutte le banane dorate di Donkey Kong ma viene ancora una volta sconfitto.

Donkey Kong Country TV[modifica | modifica sorgente]

King K. Rool, detto anche Krool, è uno dei personaggi principali, nonché antagonista principale, della serie televisiva di Donkey Kong Country. Come nei giochi, egli è tirannico e megalomane, anche se ha un lato tenero. Egli non è apparso però in tutti gli episodi. E’ sempre accompagnato dai suoi sgherri Klump e Krusha e cerca sempre di rubare il Cristallo del Cocco. Sebbene nei giochi sia sempre evidente il suo occhio gonfio, negli episodi lo si può vedere solo quando si arrabbia.

È doppiato da Ben Campell in inglese ed era stato scritturato Pietro Ubaldi per il doppiaggio italiano.

Parenti[modifica | modifica sorgente]

K. Rool dichiara di avere una moglie, in Donkey Kong Country 3, quando KAOS viene distrutto la seconda volta, esclamando che aveva usato il pentolame della moglie per crearlo e che lo avrebbe ucciso per avergliele ulteriormente danneggiate. La frase è stata creata per far riferimento ad una celebre battuta ("Mia moglie mi ucciderà", per l'appunto), ma pare che K. Rool abbia effettivamente una Queen K. Rool o, meglio ancora, una Kueen K. Rool.

Nella serie TV, K. Rool dice di avere ancora una madre che gli cucinava dei deliziosi dolcetti che tenta di emulare senza successo, per colpa della sua miopia. Sempre nella serie animata, K. Rool dice di essere il primogenito della sua numerosa famiglia e che ha più sorelle che fratelli.

Erroneamente, il trofeo di Brawl dice che King K. Rool è il fratello del Kapitano K. Rool, in realtà, il manuale giapponese di Donkey Kong Country 2 diceva che i due erano due persone diverse, ma il remake su GBA ha de-confermato questa svista.

Nella versione giapponese di Donkey Kong 64 viene detto che K. Lumpsy è il fratellino di K. Rool e, perciò, è semplicemente solo tonto a causa della sua tenera età e non è ribelle nei confronti di K. Rool, ma gli piace strapazzare il fratellone con le sue coccole. La versione tedesca, invece, sostiene che Lumpsy sia il cuginetto di K. Rool, con la stessa giustificazione di prima.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Per approfondire, vedi Galleria:King K. Rool

Profili e statistiche[modifica | modifica sorgente]

Vedi King K. Rool/Profili e statistiche.

Frasi[modifica | modifica sorgente]

Vedi Dialoghi di King K. Rool.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • K. Rool fa un cameo in Tropical Freeze, nel livello Tramonto Tremante: c'è una roccia che sembra il suo profilo facciale con un casco di banane che fa da corona.
  • A New Donk City c'è una via con il suo nome.
  • All'inizio era stato detto che a K. Rool piacciono le Banane, ma in Donkey Kong: Jungle Climber questa curiosità viene sfatata da K. Rool in persona.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]