Professor Toad

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Professor Toad
PMTOK-Professor-Toad.png
Specie: Toad
Debutto in: Paper Mario: The Origami King (2020)

“Beh, dopotutto poteva andare pegg... Ehi! Tu chi sei? Non ho mai visto niente come te! Sei uno degli Antichi? Ti prego, dimmelo!”
Professor Toad, Paper Mario: The Origami King

Il professor Toad[1] è un Toad apparso in Paper Mario: The Origami King, dove è uno dei compagni che seguono temporaneamente Mario e Olivia nel corso della loro avventura. Il professor Toad è un professore universitario di anticaglie applicate e un esperto di lingue morte, ma passa la maggior parte del suo tempo a trovare antiche relique, inseguito dai suoi rivali accademici. Si distingue facilmente dagli altri membri della sua specie per il suo vestito marrone da esploratore, il cappello a pois gialli con sopra un berretto da esporatore, e per la pala e il taccuino che porta sempre con sé.

Il professor Toad si unisce ai due eroi per ritrovare Capitan T. Hoad, un Antico che secondo la leggenda è sopravvissuto fino ai tempi moderni. Il professor Toad è l'unico compagno del gioco ad avere delle abilità fuori dalle battaglie, molto utili per esplorare il Deserto Cartavetro e le sue strutture. Infatti, può decifrare la lingua degli Antichi, incomprensibile per Mario e Olivia, e con la sua pala può scavare in specifici punti della sabbia per riportare alla luce monete o altri tesori nascosti. In battaglia, il professor Toad ha una piccola probabilità di attaccare tutti nemici in formazione di salto o martello con Scavo bravo, un mossa in grado di infligge 24 danni. Mentre Mario guida la Scarpamobile, il professor Toad parla spesso con Olivia. Il professor Toad è anche l'unico compagno del gioco che continua a seguire Mario e ad aiutarlo in battaglia o nell'esplorazione se l'idraulico ritorna nel luogo in cui lo ha trovato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Diverso tempo prima degli eventi di Paper Mario: The Origami King, il professor Toad decise di esplorare il Deserto Cartavetro per ritrovare Capitan T. Hoad, un Antico che secondo la leggenda doveva essere ancora vivo da qualche parte. Per concentrarsi suoi studi iniziò ad alloggiare all'hotel della Città di Fungis. Ad un certo, prima di incontrare Mario e Olivia, si è imbattuto nel misterioso Altare del sole nel Deserto Cartavetro maggiore e, dopo varie ricerche, ha scoperto che per aprire una porta segreta era necessario utilizzare l'incenso solare, che ha comprato dallo Snifit alla reception dell'hotel. Dopo essere tornato all'Altare sole ha utilizzato l'incenso solare su di esso, ma poiché Perforatrice ha rubato il sole, ha per errore creato una tempesta di sabbia ed è stato mangiato dal Mega Marghibruco cartapestifero.

Paper Mario: The Origami King[modifica | modifica wikitesto]

Quando Mario e Olivia arrivano all'hotel della Città di Fungis, chiedono allo Snifit alla reception se qualcuno dei suoi ospiti è in grado di leggere le scritte misteriose del deserto. Lo Snifit, pensando che siano colleghi del professor Toad, li informa che al momento il professore non si trova all'hotel e gli presta la chiave della sua stanza. Lì, trovano il suo diario, scoprendo che il professor Toad ha comprato dallo Snifit alla reception un inceso solare e poi si è recato all'Altare del sole per utilizzare questo oggetto per aprirlo. Una volta tornati alla reception, lo Snifit racconta ai due eroi che il professor Toad era interessato a un loro oggetto da esposizione, l'incenso solare, e anche se inizialmente non aveva alcuna intenzione di venderlo, alla fine ha deciso di darglielo ad un prezzo molto alto. Per tornare a posto con la coscienza decide quindi di regalare l'inceso solare anche a loro, questa volta gratuitamente. Quindi, Mario e Olivia tornano all'Altare solare e collocano l'inceso solare all'interno di un calderone pieno di sabbia, causando una tempesta di sabbia e il risveglio del Mega Marghibruco cartapestifero.

Una volta sconfitto il nemico cartapestifero, Mario libera il professor Toad, che dopo aver ringraziato lui e Olivia per l'aiuto, scambia quest'ultima per una degli Antichi. Chiarito l'equivoco, il professor Toad spiega che ha dedicato la sua intera carriera a studiare la lingua degli Antichi e adesso sta indagando per scoprire se la leggenda che uno di essi, il Capitan T. Hoad, sia vivo è vera. Sospettando che questo capitano abbia qualcosa a che fare con la carta nautica di cui hanno bisogno esplorare il Mar Grande, e avendo bisogno del professor Toad per decifrare le scritte del Deserto Cartavetro, Olivia gli chiede di unirsi a loro. Temendo che possa essere divorato nuovamente da un mostro, accetta di partire insieme a loro e trovare nel deserto gli indizi che provino che Capitan T. Hoad sia sopravvissuto, ma prima suggerisce di tornare alla Città di Toadis per decifrare le scritte sul muro al primo piano dell'hotel. Dopo aver decifrato prima quelle nel corridoio, e dopo quelle nella stanza sulla destra (accessibile dopo aver salvato Luigi e ottenuto la chiave della suite), il trio scopre che per far emergere il Tempio di Fungis dalla sabbia è necessario che la quattro torri del deserto rivolgano il loro sguardo verso il punto in cui il tempio stesso si trova, mente per ottenere il potere del Cartomagno del fuoco è necessario un rito che deve essere eseguito da qualcuno con la "voce melodiosa" e il "corpo leggero come una piuma". Dopo che il professor Toad ha istruito Olivia su come muoversi e quale parole pronunciare durante il rito, il trio fa ritorno al Deserto Cartavetro maggiore, vicino a sei statue di uccelli rivolte in direzioni diverse che Mario deve martellare più volte affinché rivolgano tutte e sei il loro sguardo verso il centro. Mentre Olivia balla e canta una canzone davanti al microfono al centro delle statue, Mario e il professor Toad ballano dietro di lei. Dato che il rito è stato eseguito correttamente, dal terreno emerge la caverna che conduce al covo delle fiamme. Tuttavia, il professor Toad decide di aspettare fuori perché soffre di pirofobia.

Una volta che Olivia ha acquisito il potere del Cartomagno del fuoco, lei e Mario si riuniscono al professor Toad, e i tre si mettono in viaggio per esaminare le quattro torri del deserto. All'interno di ciascuna di esse, il trio deve utilizzare il potere del Cartomagno del fuoco per accendere delle torce e risolvere un enigma scritto nella lingua degli Antichi per trovare dei gioielli di forma diversa da inserire nei loro occhi, in modo tale che le torri volgano tutte il loro sguardo verso lo stesso punto. Così facendo, sopra Tempio di Fungis, compare una Piastrella Manforte con il potere del Cartomagno della terra, che Olivia utilizza per far riemergere il tempio da sotto la sabbia. Questa volta, il professor Toad decide di seguirli, anche se in alcune situazioni si rivela essere privo di coraggio, soprattutto quando incontra i Toad senza volto o i Goomba mummia cartapestiferi. Dopo che il trio ha risolto una serie di enigmi, il professor Toad fà un passo indietro per permettere a Mario di affrontare Perforatrice, che una volta sconfitta lascia andare tutti i volti che aveva rubato ai Toad, insieme al sole che torna a splendere nel cielo.

Dopo che il sole è risorto, grazie all'inceso solare utilizzato in precedenza, si apre un passaggio segreto sull'Altare solare che conduce ad una caverna gelida. Qui, il trio si imbatte nel Capitan T. Hoad congelato all'interno di una gigantesca lastra di ghiaccio, da cui viene liberato da Olivia grazie al potere del Cartomagno del fuoco. Il professor Toad è entusiasta perché è riuscito a trovare la prova che le leggende sugli Antichi erano vere e ora deve solamente tornare in università per pubblicare le sue scoperte. A questo punto Mario e Olivia si separano dal professor Toad, che preferisce rimanere nel deserto. Anche se, ogni volta che il duo ritorna nel deserto o nella Città di Fungis, il professor Toad si riunisce a loro.

Dopo la sconfitta di Olly, è possibile notare che il professor Toad, insieme ad altri personaggi del gioco, si è recato a Borgo Toad per festeggiare il Festival degli Origami. Successivamente, in una delle immagini che scorrono durante i titoli di coda, viene mostrato che dopo il festival il professor Toad è tornato nella Città di Fungis.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]

Numero
Nome
Posizione
Immagine
Descrizione
63
Professor Toad
Il più grande esperto degli Antichi, con vari titoli di studio sulle materie più curiose e disparate.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato
Jap.png Giapponese
考古学者キノピオ[2]
Kōkogakusha Kinopio
キノピオ[3]
Kinopio
Toad Archeologo
Toad
Uk.png Inglese
Professor Toad
Professor Toad
France.png Francese
Professeur Toad
Professor Toad
Du.png Olandese
Professor Toad
Professor Toad
Cina.png Cinese
考古学家奇诺比奥 (semplificato)
Kǎogǔxuéjiā Qínuòbǐ'ào
奇诺比奥 (semplificato)[4]
Qínuòbǐ'ào
考古學家奇諾比奧 (tradizionale)
Kǎogǔxuéjiā Qínuòbǐ'ào
奇諾比奧(tradizionale)[5]
Qínuòbǐ'ào
Toad Archeologo
Toad
Toad Archeologo
Toad

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]