Nerea

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Box!64.png Questo articolo è un abbozzo. La Super Mario Wiki si basa sui contributi dei lettori, sapresti aggiungere informazioni?
Nerea
PMIPMNerea.png
Artwork di Nerea in Paper Mario: Il Portale Millenario
Specie: ombra
Debutto in: Paper Mario: Il Portale Millenario (2004)
Ultima apparizione: Super Paper Mario (menzione, 2007)

Nerea è una degli antagonisti principali in Paper Mario: Il Portale Millenario e leader del Trisdombra, un gruppo formato da lei e dalle sorelle Brunilde e Ombretta (rimpiazzata poi da Rampel). Nerea è un'ombra dall'età di circa 1,000 anni ed è la più anziana delle tre sorelle. Inizialmente, lavora per gli Incrociati e li aiuta a raccogliere tutte le Gemme Stella per aprire il Portale Millenario, cercando anche di rallentare Mario, grazie anche all'aiuto delle sorelle. Alle fine si scopre però che tutto era nel suo piano sin dall'inizio e che in realtà era stata lei a servirsi degli Incrociati per risvegliare la Regina delle Tenebre.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Paper Mario: Il Portale Millenario[modifica | modifica wikitesto]

In antichità, Nerea e le sorelle erano serve della Regina delle Tenebre. Dopo che i quattro eroi sigillarono l'Anima della Strega, Nerea e il Trisdombra crearono un piano per resuscitarla. Iniziarono così a spargere delle voci di corridoio su un tesoro che si trovava proprio lì, a Fannullopoli, sperando che qualcuno lo trovi per poi poterglielo poi rubare.

Poco tempo dopo, Nerea e Brunilde scoprono di un'organizzazione capitanata da Giustignardo e decidono di unirsi anche loro agli Incrociati. Nerea allora lo informa che la Mappa Magica si trova dentro un cofanetto che però può essere aperto soltanto da una persona pura di cuore. Quindi, non potendolo aprire, per colpa del fatto che loro sono in realtà malvagi, decidono di cercare qualcun altro che abbia il cuore puro.

Mettono così in azione il loro piano e Nerea, travestita da mercante, si reca a Fannullopoli. Qui incontra Peach, che riesce ad aprire il cofanetto. Inizialmente non riesce a rapirla, così la principessa riesce a spedire la Mappa a Mario. Però, prima che lui arrivi a Fannullopoli, Peach viene rapita dagli Incrociati. Una volta portata nella Base degli Incrociati viene interrogata circa la posizione della mappa, ma lei non rivela nulla. Giustignardo quindi viene a conoscenza di Mario soltanto più tardi, quando Peach si lascia sfuggire il suo nome in seguito alla notizia di un Executore che afferma che Mario ha sconfitto Crimilde e ottenuto la Stella Diamante.

Il Trisdombra viene mandato da Giustignardo nel Bosco Misterioso per fermare Mario, dando loro un disegno che mostra loro com'è fatto Mario. Nerea lo perde per strada e accusa Ombretta di averlo perso lei, ed è troppo impegnata a prendersela con la sorella minore per fare caso a Mario che sta passando proprio accanto a loro e a Brunilde che lo ha riconosciuto immediatamente. In seguito, Mentre Mario torna indietro per cercare il collier di Spirù (che è stato rubato da Ombretta e Nerea le ha confiscato nel frattempo), Nerea, che intanto ha ritrovato il disegno, riconosce Mario e lo attacca. Il Trisdombra viene sconfitto e scappa, e Nerea si lascia dietro il collier mentre accusa le sorelle del fallimento e le minaccia di punirle.

Successivamente, Nerea avverte Giustignardo della Bomba Mors e del suo nuovo piano per rubare a Mario le Gemme Stella. Così lei e le sorelle si recano a Casalcrepuscolo, ma in qualche modo perdono la bomba tra l'erba. Nerea accusa come al solito Ombretta di averla persa, e le ordina di restare lì a cercare la Bomba Mors mentre lei e Brunilde vanno a riposarsi. Al loro ritorno dal riposino, però, non trovano più Ombretta, che si è unita alla compagnia di Mario: al suo posto però c'è Rampel, che scontrandosi contro di loro decide di unirsi al Trisdombra.

Nerea, insieme a Rampel e Brunilde, riappare nella Scena VI, nella quale punta ad arrivare alla Gemma Stella prima di Mario e compagni. Così, mentre lui è in viaggio sul Fasto-Express, fa di tutto per rallentare il treno. Prima, Rampel sale a bordo trasformato in Toadivo, così da non causare sospetti. Poi, ruba l'anello di Apollonia, i Vongolini della cameriera e la Valigetta dell'Impiegato (contenente il Nitromiele) per cercare di causare un'esplosione, dato che il Nitromiele, a contatto con l'oro e con il calcio delle conchiglie, diventa un potente esplosivo. Mario e compagnia, però grazie anche all'aiuto di Holmut, raccolgono gli indizi e riescono a scoprire il colpevole. Successivamente, il treno si ferma a Rocca Fluviale, poiché il ponte, normalmente abbassato, quel giorno è alzato. Qui Mario scopre grazie ad un Toad che è stata una strana ombra col cappello a tirare la leva per alzare il ponte. Più tardi il giocatore arriva al Tempio di Sfoggy e qui trova Brunilde, Nerea e Rampel che rubano la Gemma Stella. Holmut rivela però che in realtà quella che hanno rubato era solo un falso e che quella vera è ben nascosta dentro il tempio.

Negli ultimi due capitoli, Giustignardo e il Trisdombra escogitano un modo per aprire il Portale Millenario. Lasciando Fustighino nel covo insieme alla sola Gemma Stella in loro possesso in modo tale che Mario vada lì e la recuperi, il Trisdombra rapisce il Professor Goombastein e Rampel ne prende il posto. Quando Mario arriva al Portale con l'ultima Gemma Stella, "Goombastein" arriva e dice loro che Giustignardo è riuscito a entrare nel Portale senza le Gemme Stella, in modo tale che sia Mario ad aprirlo per loro senza rendersene conto. Nerea e Brunilde stanno appostate fuori dalla torre all'interno della Reggia delle Tenebre, e quando Mario arriva lì "Goombastein" rivela la sua vera identità e il Trisdombra attacca Mario.

Dopo che Mario sconfigge Bowser e Kameka, arrivati a sorpresa nella reggia dopo la sconfitta di Giustignardo, quest'ultimo riprende i sensi e porta Peach nella stanza più interna, dove è imprigionata la Regina delle Tenebre. Rivelato che vuole conquistare il mondo, Giustignardo libera la regina, la cui presenza avvolge il mondo nell'oscurità. Dopo che la regina prende Peach come suo corpo terreno, Giustignardo le ordina di attaccare Mario, ma questa attacca invece lui dichiarando che non accetta ordini da nessuno. In quel momento arriva Nerea con Brunilde e Rampel, che rivelano di essere le vere menti dietro a tutto il piano. La regina si congratula con loro per poi proporre a Mario di unirsi a lei, ma questo si rifiuta e la sconfigge. Dopo la sconfitta della Regina delle Tenebre, il Trisdombra fugge.

In seguito Nerea e Brunilde si ravvedono e fanno pace con Ombretta, e le tre vivono pacificamente insieme a Casalcrepuscolo.

Super Paper Mario[modifica | modifica wikitesto]

Nerea non appare esplicitamente in Super Paper Mario, ma viene menzionata brevemente nella descrizione della Carta Raccolta di Ombretta.

Informazioni generali[modifica | modifica wikitesto]

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Goombella, nell'Enciclopedia, parla dei suoi tratti estremamente negativi, descrivendola come una vecchia racchia e cattiva. In effetti, Nerea è meschina, scurrile, rude e non sa riconoscere i propri errori, per questo tende spesso ad incolpare ingiustamente gli altri, in particolare la sorella Ombretta, per cose che in realtà ha fatto lei stessa. Il suo comportamento con le sorelle è un po' complicato: se da una parte si comporta amichevolmente con Brunilde, a volte preoccupandosi anche per lei, le piace molto invece mettere in ridicolo Ombretta chiamandola sciocca ripetutamente e minacciandola di sculacciarla e metterla in punizione. Inoltre è sua usanza quella di disprezzare il terzo membro del Trisdombra: prima Ombretta, poi Rampel. Sembra anche che Ombretta sia all'oscuro del piano originale della sorella. Più volte è stato dimostrato che a Nerea non importa di niente e nessuno (a parte di lei, Brunilde e la Regina delle Tenebre) e che non ha compassione e simpatia per nessuno, sia un nemico o sua sorella.

Lei è anche quel tipo di persona che per raggiungere l'obiettivo prefissato farebbe qualunque cosa, anche sacrificare milioni di vite innocenti. I suoi piani per eliminare Mario, infatti, spesso implicano anche l'eliminazione di tante altre persone che non hanno niente a che fare con lui, come ad esempio il suo piano di far saltare in aria il Fasto-Express. Lei era anche a conoscenza del fatto che il ritorno della spietata anarchia della Regina delle Tenebre avrebbe causato la morte di miliardi di creature innocenti, tuttavia ha portato comunque a termine il suo piano. A quanto pare anche Giustignardo era solo una pedina per lei ed è per questo che Nerea nel suo malvagio piano non aveva affatto pensato a quello che gli sarebbe potuto accadere dopo il risveglio dell'Anima della Strega.

Come capo del Trisdombra sembra essere la "mente" (mentre Brunilde è il braccio), infatti è lei che progetta tutti i piani e spetta sempre a lei il compito di guidare le sorelle durante le loro missioni. Durante l'avventura, tuttavia, si è rivelata più volte incompetente prendendo molte decisioni in modo sbagliato. Nonostante ciò, è comunque molto astuta ed intelligente ed è stata capace di mettere in scena la storia del tesoro del Portale Millenario da sola. Inoltre, è stata anche capace di ingannare Giustignardo e con lui l'intera legione degli Incrociati, per poi servirsene per i suoi scopi. È per questo motivo che poi Giustignardo era convinto di poter dare ordini alla Regina delle Tenebre.

Durante l'avventura Nerea ha un fare sinistro e maligno, tuttavia alla fine del gioco il suo comportamento cambia e lei si scusa con la sorella Ombretta per come l'ha trattata. Ciò avviene probabilmente perché per tutto questo tempo era sotto l'influenza dell'Anima della Strega sconfitta poi da Mario.

Poteri[modifica | modifica wikitesto]

Nerea è la più debole fisicamente del Trisdombra, ma recupera con le sue potenti abilità magiche. Come suggerito dal colore blu del cappello ha poteri di ghiaccio, ma può anche fare cose come rendere più grandi e veloci gli alleati e rendere più piccoli e lenti gli avversari. Come le sorelle può usare Occultombra per nascondersi e teletrasportarsi, ma non usa mai tale tecnica in battaglia.

Profili e statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Nemico di Il Portale Millenario
PMIPMNerea.png
Nerea (1)
PV Massimi 9
Attacco 1
Difesa 0
Posizione/i Bosco Misterioso
Enciclopedia È il capo del Trisdombra. Usa varie magie d'attacco. È davvero antipaticissima.
Strumenti Collier
Mosse Pugno di ghiaccio (1), Turbine (2 a entrambi, ignora difesa), Crescita (ingigantisce alleato), Rimpicciolimento (rimpicciolisce Mario o il compagno)
Enciclopedia
120    121    122
Descrizione
È Nerea! È a capo del Trisdombra. I suoi PV massimi sono 9, la potenza è 1, la difesa è 0. La sua folata ha potenza 2. Con le magie ingigantisce i suoi alleati o rimpicciolisce noi. La sua risata si fa inquietante quando sta tramando qualcosa. Per quanto mi riguarda, meglio rimanerne lontani!
Nemico di Il Portale Millenario
PMIPMNerea.png
Nerea (2)
PV Massimi 30
Attacco 5
Difesa 0
Posizione/i Reggia delle Tenebre
Enciclopedia È il capo del Trisdombra. Usa varie magie d'attacco. È davvero antipaticissima.
Strumenti -
Mosse Pugno di ghiaccio (5), Turbine (6 a entrambi, ignora difesa, può congelare), Crescita (ingigantisce alleato), Rimpicciolimento (rimpicciolisce Mario o il compagno), Rallenta (rallenta Mario o il compagno), Accelera (accelera un alleato), Magia tossica (avvelena Mario o il compagno), Annullastati (provoca allergia a Mario o al compagno)
Enciclopedia
120    121    122
Descrizione
È Nerea! È il capo del Trisdombra! I suoi PV massimi sono 30, la potenza è 5, la difesa è 0. La sua migliore tecnica è il turbine che ghiaccia gli avversari. Ma usa anche altre magie! Più di tutto mi incuriosisce... il piano... Ti ricordi che Nerea aveva menzionato un piano...?

Enciclopedia (fuori dalla battaglia)[modifica | modifica wikitesto]

Nel Bosco Misterioso:

“Lei è la sorella maggiore, una bella egoista! Ed è sempre dappertutto! Il suo egocentrismo mi disturba, e non poco. Ma chissà perché è così...”
Goombella

Nella Reggia delle Tenebre:

“È Nerea, del Trisdombra. È la sorella maggiore di Ombretta e Brunilde. Che ostinata ad arrivare fin qui! Parlava di un piano... Chissà che cos'era...? Vorrei proprio saperlo...”
Goombella

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato
Jap.png Giapponese
マジョリン
Majorin
Da Majo ("strega").
Uk.png Inglese
Beldam
Da Bedlam ("caos") e beldame (fattucchiera).
France.png Francese
Marjolène
De.png Tedesco
Brunhilda
Spa.png Spagnolo
Piruja
Tipico nome da strega nell'immaginario popolare spagnolo. Letteralmente traducibile come "sfacciata", anche utilizzato come termine volgare per riferirsi alle donne.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]