Il concerto dei Milli Vanilli

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Il concerto dei Milli Vanilli
Concertomillivanilli.jpg
Serie: Seconda
Nome originale: Kootie Pie Rocks
Scrittore: Phil Harnage, Martha Moran
<< Lista episodi >>

Il concerto dei Milli Vanilli è il sedicesimo episodio de Le avventure di Super Mario, la seconda serie animata di Super Mario. È andato in onda insieme a "Il ballo di Attila".

Riassunto[modifica | modifica wikitesto]

Una sera, Cippy sta spiando da una finestra del castello della Principessa Amarena, dove vede Mario, Luigi e Ughetto indossare gli smoking in quanto la Principessa ha chiesto loro di vestirsi adeguatamente per andare a vedere un concerto nel mondo reale: i tre rimangono allibiti nel vedere la principessa vestire in maniera informale, in quanto in realtà si tratta di un concerto pop del suo complesso preferito, i Milli Vanilli. Ughetto chiede scusa a Mario e Luigi in quanto non aveva idea di come si sarebbero dovuti vestire, ma per la Principessa vanno bene così, tanto secondo lei nessuno ci farà troppo caso. Cippy va a riferire tutto a Cucci Pucci, che si infuria perché non può andare al concerto e inizia a lanciare di tutto addosso a Re Attila per obbligarlo a portarla a vedere i Milli Vanilli, e lui decide di rapirli in modo che siano tutti per lei. Attila e Cippy preparano quindi la Nave Flagello per mettere in atto il rapimento.

Mario, Luigi, Ughetto e la Principessa sono arrivati allo stadio a New York, dove i Milli Vanilli arrivano sul palco e salutano le fan: Mario, Luigi e Ughetto si sentono completamente fuoriluogo tra le urla assordanti di migliaia di ragazze. I Milli Vanilli iniziano a cantare "Blame It on the Rain", e nel mentre Attila arriva con la Nave Flagello e li preleva con un raggio traente. La Principessa inizialmente pensa che sia solo un trucco scenico, ma ben presto nota la Nave Flagello in cielo e capisce la verità. I Milli Vanilli vengono portati da Cucci Pucci, che dichiara che da ora in poi loro canteranno solo per lei e ci prova con uno dei due. Loro si rifiutano di cantare, e lei allora li trasforma in ragionieri finché non accetteranno di cantare per lei, che inizia a pensare di trasformarli in cose peggiori (come camaleonti[1] o Sputamine) se non si sbrigano: i Milli Vanilli dichiarano che senza musicisti che suonino non possono cantare. Mario, Luigi, la Principessa e Ughetto sono lì fuori e hanno sentito tutto: decidono quindi di entrare nel castello fingendosi musicisti.

Cucci Pucci inizia a lagnarsi per l'assenza di musicisti, ma in quel momento Mario e soci arrivano, travestiti da musicisti e presentandosi come il gruppo "Musicisti di Rimpiazzo". I Milli Vanilli riconoscono immediatamente la Principessa in quanto era in prima fila al concerto. Cucci Pucci, finalmente contenta in quanto ci sono finalmente dei musicisti, e fa tornare i Milli Vanilli come prima per cominciare a esibirsi. Purtroppo Mario e compagnia non sono molto bravi a suonare, e la cosa infastidisce i Milli Vanilli ma non Cucci Pucci. Attila arriva a lamentarsi del frastuono, ma Ughetto finisce per lanciargli accidentalmente una bacchetta in bocca: Attila scappa via, come stanno facendo vari Fratelli Martello e Goomba. Approfittandone del fatto che Cucci Pucci ha gli occhi chiusi, Mario e soci scappano via insieme ai Milli Vanilli, ma ben presto lei si accorge che non ci sono più. Cucci Pucci va a lagnarsi con papà che glieli riporti indietro, ma Attila, stufo di sentire musica per il castello e munito di paraorecchi, minaccia la figlia di chiuderla in prigione se non la smette con i suoi capricci, e lei rassegnata obbedisce.

Ritornati a New York, i Milli Vanilli riprendono il loro concerto dedicando "Girl You Know it's True" alla Principessa. Mario, Luigi, Ughetto e la Principessa ascoltano da dietro le quinte: Mario commenta che con un po' di impegno la loro band potrebbe perfino superare i Milli Vanilli come successo, ma Luigi e Ughetto non ne sono molto convinti e la Principessa è troppo distratta dal concerto per ascoltarlo.

Errori[modifica | modifica wikitesto]

  • Quando Cippy commenta sul fatto che Mario e soci vanno a sentire i Milli Vanilli, ha la testa tutta marrone.
  • Quando i Milli Vanilli salutano le loro fan, una di esse ha i pantaloni che lampeggiano di due tonalità diverse di verde.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato
UK Inglese
Kootie Pie Rocks
Cucci Pucci spacca
Francia Francese
La groupie
La groupie
Germania Tedesco
Das Privatkonzert
Il concerto privato
Spagna Spagnolo
Kootie Pie y el rock and roll
Cucci Pucci e il rock and roll
Portogallo Portoghese
O Rock da Kootie Pie
Il rock di Cucci Pucci

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Questo episodio è andato in onda per la prima volta negli Stati Uniti solo una settimana prima che i Milli Vanilli ammettessero pubblicamente di aver sempre cantato in playback. Per questo motivo, nelle repliche d'oltreoceano le loro canzoni e certi riferimenti espliciti ai testi delle loro canzoni sono state rimosse. La faccenda è stata ignorata dal doppiaggio Italiano, da quello Tedesco e da entrambi quelli sudamericani (sia Spagnolo che Portoghese) e in tali paesi l'episodio va tuttora in onda con le canzoni dei Milli Vanilli intatte.
  • Nella maggior parte delle repliche della puntata in Italia la battuta finale di Mario sul continuare con la loro band viene tagliata. La versione presente su Netflix ha la scena mancante, ma al momento la serie non è più in catalogo in Italia.
  • Questo è l'unico episodio della serie la cui schermata del titolo in originale non ha come sfondo la schermata della mappa di uno dei mondi di Super Mario Bros. 3.
  • Questo è anche il secondo episodio ad avere un remix dai toni più cupi della musica della schermata del titolo: il primo è "Oh, fratello!".

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Nella versione originale, Cucci Pucci minaccia i Milli Vanilli dicendo che li trasformerà in scarafaggi, e loro affermano di non voler essere trasformati in un complesso degli anni '60. Per mantenere la battuta, in italiano li minaccia di trasformarli in camaleonti

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]