Il ballo di Attila

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Il ballo di Attila
Ballodegliattila.jpg
Serie: Seconda
Nome originale: Do the Koopa
Scrittore: Phil Harnage
<< Lista episodi >>

Il ballo di Attila è il quindicesimo episodio de Le avventure di Super Mario, la seconda serie animata di Super Mario. È andato in onda insieme a "Il concerto dei Milli Vanilli".

Riassunto[modifica | modifica wikitesto]

Consultando la biblioteca del Regno dei Funghi, Luigi e la Principessa Amarena trovano la mappa che porta al Grammofono del Ballerino Pazzo: un artefatto magico che costringe chiunque ne ascolti la musica a ballare senza sosta, e girando la manovella si può cambiare la velocità sia della musica che dei ballerini. La Principessa fa vedere la mappa anche a Mario e Ughetto, e Mario si dichiara interessato a usarlo per tenere a bada Re Attila e i suoi figli. Il grammofono si trova nel Tempio del Male, che a sua volta è nella Terra Oscura, dove si trova amche il castello di Attila. La cosa spaventa Luigi, ma Mario gli dice di fidarsi e di venire con loro. Insieme i quattro prendono il tubo di collegamento per la Terra Oscura, dove il loro avviso viene notato da un Ossa Secche che va ad avvertire Attila. Attila, che in quel momento è raffreddato, manda Cippy, Bully e Dentolino a occuparsi degli intrusi.

Mario e compagnia si trovano davanti a un dirupo pieno di fiamme: Ughetto suggerisce a Mario di cercare delle Superfoglie nei blocchi della torre sopra di loro. Le trovano velocemente e diventano procioni, superando il dirupo senza problemi. Superato in seguito un corridoio di spuntoni, passano davanti a due statue di Attila che sparano raggi laser contro di loro, facendogli perdere i poteri da procione. Arrivati dinanzi al Tempio del Male, un esercito di Ossa Secche appostati sulla scalinata d'ingresso li ferma: dal momento che saltare in testa ad essi non li distrugge permanentemente, per sbarazzarsene Mario e soci si ritrovano a seppellirli sotto un cumulo di blocchi. Entrati nel Tempio del Male, Mario e gli altri si ritrovano a scansare i raggi di altre statue di Attila, per poi arrivare nella sala dove si trova il Grammofono del Ballerino Pazzo: Intanto i tre Piccoli Attila sono arrivati lì fuori e salvano gli Ossa Secche da sotto i blocchi, per poi raggiungere Mario e compagnia senza farsi vedere. Capendo cosa vogliono fare col grammofono, i tre scappano prima che il blaterare di Dentolino riveli la loro presenza, per poi preparare una trappola legando un filo intorno all'ingresso della porta.

Nel frattempo Mario e soci entrano nell'ultima stanza e prendono il grammofono: così facendo attivano il sistema di sicurezza del tempio che porta a una pioggia di chiavi inglesi, Bob-omba e palle di fuoco dal soffitto, oltre all'arrivo di una Faccia di Pietra e un Tirapugni. Scappando dal tempio, finiscono per cadere nella trappola e far cadere il grammofono, che viene preso al volo da Bully, dopo un breve bisticcio con i fratelli su chi lo prenderà al volo. Nonostante Dentolino lo implori, Bully inizia subito a far girare il grammofono per far ballare lui e Cippy, nonché Mario e gli altri, facendoli marciare tutti insieme davanti a lui finché non arrivano tutti al castello, dove Attila gli chiede di dargli il grammofono: Bully però lo vuole tutto per sé e cerca di controllare papà, che avendo le orecchie tappate per via del raffreddore è tuttavia immune agli effetti del grammofono. Attila procede quindi a prendersi il grammofono e far ballare tutti quanti.

Attila e famiglia (al completo, compresi Hip, Hop, Kooky e Cucci Pucci) salgono con i quattro ostaggi sulla Nave Flagello, dove Attila inizia a far suonare il grammofono facendo ballare tutto il Regno dei Funghi. A un certo punto Mario, usando del mastice per farsi dei tappi per le orecchie, riesce a liberarsi e a sottrarre il giradischi dalle grinfie di Attila, che inizia ad essere conteso da tutti sulla nave: Attila riesce a riprenderlo, ma Luigi gli ha strappato via la manovella rendendolo inutilizzabile. Attila cerca di farlo andare lo stesso, ma si incastra un dito dentro e nel tentativo di liberarlo i piccoli Attila lo fanno cadere giù di sotto, facendolo rompere dopo essersi schiantato sulla testa di un Goomba di passaggio. Mario e compagnia lasciano quindi il disturbo mentre Attila e figli litigano tra di loro.

Errori[modifica | modifica wikitesto]

  • Quando l'Ossa Secche entra nel castello di Attila, Cippy ha la testa marrone.
  • Quando Dentolino fraintende le parole di Attila raffreddato, sia Bully che Cippy hanno le teste marroni.
  • Quando i tre piccoli Attila spiano Mario e compagni dentro al Tempio del Male, Cippy ha la testa marrone.
  • Dopo che Mario schiva la Faccia di Pietra, questo sembra materializzarsi dal nulla.
  • Quando i piccoli Attila gareggiano per chi acchiappa al volo il grammofono, Cippy ha la testa marrone e Bully ha il muso marrone.
  • Quando Dentolino inizia a implorare Bully di non usare il grammofono su di lui e Cippy, Bully ha il muso marrone.
  • Quando Bully si accorge che Attila non ci sente, il bordo del suo guscio è nero.
  • Quando Attila si prende il grammofono, il guscio di Bully è verde.
  • Quando vediamo per la prima volta tutti gli Attila sulla Nave Flagello, Hop è tutto verde e Hip ha i capelli tutti blu.
  • Quando i Piccoli Attila ballano tutti assieme, Kooky ha la testa marrone e Hop ha i capelli tutti gialli.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli spuntoni che incontrano Mario e soci lungo la via per il Tempio del Male ricordano molto le Lance di legno, che tuttavia compariranno solo in Super Mario World.
  • Questa è l'unica puntata in tutta le serie in cui appaiono dei Paratroopa.
  • Mario rompe la Quarta parete due volte nell'episodio, facendo fermare e riprendere la musica di sottofondo a comando.
  • Ughetto ha solo due battute in tutto l'episodio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]