Lotta per i soldi

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Lotta per i soldi
Lottaperisoldi.jpg
Serie: Seconda
Nome originale: Tag Team Trouble
Scrittore: Martha Moran
<< Lista episodi >>

Lotta per i soldi è il decimo episodio de Le avventure di Super Mario, la seconda serie animata di Super Mario. È andato in onda insieme a "Madzilla".

Riassunto[modifica | modifica sorgente]

Ughetto sta andando a donare un milione di Monete all'orfanotrofio per conto della Principessa Amarena e si prende una pausa lungo la strada dato che il sacco pesa parecchio. In quel momento Re Attila e Cippy stanno passando di lì pianificando un metodo per fare soldi facili, e Ughetto, capendo che intendono rubare, si nasconde. Cippy lo nota, ma Attila continua a ignorare i suoi richiami dicendogli di stare zitto. Ughetto arriva finalmente all'orfanotrofio, crollando dal sonno dopo aver suonato. La padrona dell'orfanotrofio apre per prendere i soldi, e solo poco dopo Ughetto si risveglia e, vedendo che non ci sono più i soldi, si convince che Attila lo abbia derubato.

Alla ricerca di un modo per recuperare i soldi, Ughetto trova un volantino che pubblicizza un torneo di catch[1] a squadre, con in premio proprio un milione di monete. Ughetto chiede quindi ai due lottatori raffigurati sul volantino, Il Fungo Distruttore e Jake il Fungo Stritolatore Senza Paura (che guardacaso sono suoi cugini), di vincere il torneo per lui. Una volta iscritti al torneo, arrivano anche Re Attila e Cippy, che iscrivono una coppia di Fratelli Martello come loro concorrenti. Le due coppie iniziano a dare alle mani, ma Ughetto li ferma, dicendo loro di conservare le energie per lo scontro. Cippy fa notare ad Attila che il loro piano per fare soldi potrebbe vacillare per via della loro presenza, così l'indomani mattina va a ipnotizzare i due funghi lottatori per farli dormire altri due giorni. Ughetto cerca invano di svegliarli, e in quel momento arriva la Principessa Amarena insieme a Mario e Luigi, dicendogli che in fondo ci sono cose più importanti del torneo, come sfamare gli orfanelli. Sentendo queste parole Ughetto scoppia a piangere e ammette a Mario che gli serviva che vincessero il torneo proprio per avere i soldi per gli orfani, convinto che Attila gli abbia rubato il milione del giorno prima. Mario e Luigi decidono quindi di partecipare al torneo, sotto il nome de "Gli Spietati Spappolatori Mascherati". Mario e Luigi iniziano quindi ad allenarsi per l'incontro, finendo anche per allenarsi troppo secondo Ughetto.

Arriva infine il giorno dell'incontro: Non appena entrano in scena, Mario e Luigi vengono immediatamente riconosciuti da Cippy, che viene quindi mandato da Attila a truccare l'incontro per farli perdere. Lo scontro si rivela arduo, tra le dure botte dei Fratelli Martello e i tranelli di Cippy, quando la Principessa Amarena porta loro due Stelle invincibili con cui ribaltare la situazione e vincere. Non solo i Fratelli Martello si ritirano, ma in più Mario e Luigi prendono Attila e Cippy e danno una lezione pure a loro. Dichiarata la loro vittoria, Ughetto prende i soldi e scappa a donarli all'orfanotrofio. Una volta arrivato là, la padrona lo ringrazia per la seconda donazione: Ughetto capisce quindi che gli Attila non gli avevano rubato i soldi e sviene dallo shock.

Errori[modifica | modifica sorgente]

  • Il costume da lottatore di Mario passa da avere i pantaloni corti a lunghi di scena in scena.
  • Quando Luigi cade nella botola, la sua maschera è color carne.
  • Quando Mario e Luigi prendono le Stelle invincibili, i loro costumi da lottatore scompaiono.
  • Dopo essere diventati invincibili, Mario e Luigi lampeggiano solo per le prime scene.

In altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Lingua
Nome
Significato
UK Inglese
Tag Team Trouble
Guai del Tag Team
Francia Francese
Une équipe de choc
Una squadra da sogno
Germania Tedesco
Der ring kampf
Il wrestling
Portogallo Portoghese
Encrenca com a Equipe de Luta Livre
Guai con il team da wrestling

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Questa è la terza volta nel cartone che vediamo Ughetto togliere il cappello: la prima è stata in Vola! Vola! e la seconda in 20.000 Attila sotto il Mare.
  • Uno dei Toad bambini nell'orfanotrofio è di pelle scura: si tratta della prima e unica volta che si sia mai visto un Toad di colore.
  • L'inizio dell'incontro di catch è segnato con il motivetto dello scadere del tempo da Super Mario Bros. 3.

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

  1. Così era noto il wrestling in Italia ai tempi

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]