Pietro

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Nemico di Superstar Saga
Pietro
Trunkle.png
Posizione Val Sorriso
Livello Albero - 99
Corpo/Mini - 22
PV Albero - 60 (140)
Corpo - 110 (180)
Mini - 0
Attacco Albero - 63-72 (63-75)
Corpo - 63-72 (63-75)
Mini - 61-68 (62-66)
Difesa Albero - 130 (90)
Corpo - 130 (80)
Mini - 130 (90)
Velocità Albero - 999
Corpo/Mini - 55
Esperienza Albero - 150 (0)
Corpo - 440 (500)
Mini - 110 (0)
Monete Albero - 12 (0)
Corpo - 88 (150)
Mini - 22 (0)
Strumento Nessuno - 0%
Nessuno - 0%
Altro
Fuoco Normale
Tuono Normale
Salto
Martello
Mano
Confusione? 0%
Scottatura? 0%
Statistiche? 0%
Avviso
  • Le statistiche fra parentesi riguardano la versione giapponese (se sono diverse dalle statistiche nella versione Americana e nella versione Europea).
  • Le statistiche in grigio compaiono solamente nel codice del gioco.

Pietro è un grosso mostro di roccia con un piccolo albero in testa, che in Mario & Luigi: Superstar Saga e nel remake presiede il deserto di Val Sorriso e impedisce l'accesso a Toadopoli.

Quando Mario e Luigi stanno scortando la Principessa Peach attraverso il deserto diretti alla città dei Toad, Pietro attacca la principessa poco fuori città, e le due guardie Toad sono troppo spaventate per intervenire, lasciando ai Fratelli Mario il compito di sconfiggere il mostro.

In battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Pietro dispone di vari attacchi: uno di essi consiste nel lanciare i propri pugni come massi rotolanti contro i Fratelli, che devono distruggerli con il Martello. In un altro attacco, Pietro inizierà ad aspirare con la bocca degli oggetti che urteranno Mario e Luigi lungo la strada. Tra gli oggetti ci sono DesertGoomba, Funghi e Funghi avvelenati. Tutti questi oggetti possono essere evitati con il salto. Dopo aver eseguito questo attacco, Pietro recupererà circa 10 PV.

Quando i suoi PV sono scesi sotto la metà, Pietro si dividerà in quattro versioni in miniatura di se stesso. Una di queste porta in bocca la bacca arancione che stava sull'albero del Pietro a grandezza naturale, ed è quello su cui i fratelli dovranno concentrare i loro attacchi, tenendolo d'occhio mentre i quattro Mini-Pietro si scambiano di posto fra di loro.

I Mini-Pietro hanno come attacco una semplice carica contro i fratelli, oppure scavano per terra e rispuntano davanti a uno dei due. Entrambi gli attacchi si evitano con il Martello.

Quando un Mini-Pietro viene colpito, si sbriciola istantaneamente, a meno che non sia quello con la bacca, che continuerà a subire danni fino ad essere sconfitto. Se però i fratelli non riescono a sconfiggere il Mini-Pietro giusto in tempo, i quattro si riuniranno nel Pietro originale, che recupererà anche tutti i PV.

Se Mario e Luigi attaccano l'albero che sta sulla testa di Pietro, anziché il mostro vero e proprio, possono sconfiggerlo senza che si divida. L'albero, rispetto al corpo del mostro, ha meno PV ma più difesa. L'albero è estremamente resistente e subirà più di un danno alla volta solo dagli attacchi Doppio Martello e Salto Espulsione.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Se i fratelli Mario tentano di raggiungere Toadopoli prima che la Principessa chieda loro di scortarli, troveranno Pietro addormentato che blocca il percorso, rendendo impossibile proseguire.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]