La TV Rock della pietra

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
La TV Rock della pietra
TVRockpietra.jpg
Serie: Terza
Nome originale: Rock TV
Scrittore: George Shea
<< Lista episodi >>

La TV Rock della pietra è il decimo episodio di Super Mario World, la terza serie animata di Super Mario.

Riassunto[modifica | modifica wikitesto]

Alla ricerca di un nuovo piano malvagio, Re Attila ricorda di quando, andando nel mondo reale, scoprì che la televisione riduceva in poltiglia i cervelli, così decide di inventarla per soggiogare gli uomini delle caverne. Poco tempo dopo, Oogtar invita Mario, Luigi, Yoshi e la Principessa Amarena a vedere una cosa: su una scarpata è stata eretta una costruzione a forma di televisore. Con l'aiuto di Kooky e Cippy, Attila indossa un costume da presentatore umano e si presenta agli uomini delle caverne come Robby Rockwell, introducendoli alla Rock TV Attilasonica[1], promettendo serie come "Anche i dinosauri piangono"[2], gli incontri del campionato mondiale di catch dei dinosauri[3] (in verità uno spettacolo di burattini), e stelle della musica come Vanilla Ice[4]. Attila/Robby procede a mettere in vendita i televisori a 10 monete l'uno, dichiarando che però saranno necessarie altre monete per farla andare (una moneta per minuto di trasmissione).

Mario e Luigi si mettono in coda: Mario è convinto, mentre Luigi pensa che con la cosa della moneta al minuto diventerà presto costosa, ricordando a Mario di quella volta quando vivevano a Brooklyn in cui dopo aver telefonato a Babbo Natale si ritrovarono una bolletta da 1295,31 dollari: Mario ricorda che dovettero mettersi a fare spettacoli dal vivo per ripagarla, ma dato che tutto quello che si vede in TV è finzione stavolta andrà diversamente[5]. Luigi poi fa notare come sia strano che Robby non muova le labbra quando parli, ma Mario ritiene che sia dovuto al fatto che guarda troppi cartoni Giapponesi[6]. Mario e Luigi comprano quindi il televisore, e alla richiesta di un telecomando Robby li avvisa che per almeno 1000 anni non ne avranno. Mentre la Principessa e Yoshi escono a fare una passeggiata, Mario e Luigi arrivano a casa per vedere che programmi danno: inserita la moneta, un Mago di Attila al suo interno incanta gli spettatori e fa partire il programma "L'Attila-Aerobica"[7]. Sia i due idraulici che gli uomini delle caverne in tutta Dome City fanno aerobica con Attila, finché lui non dichiara di voler fare un gioco: a quel punto il televisore di Mario e Luigi si rompe mentre in tutti gli altri continua dicendo agli uomini delle caverne di andare al castello e catturare Mario e Luigi.

La folla di cavernicoli arriva al castello e cattura i due, portandoli al cospetto di Attila che si trova vicino a un ring. Attila dichiara che Mario e Luigi dovranno sfidare in un incontro di catch i Gemelli Tirannosauri, che vengono introdotti da Dentolino col suo solito sparlare in eccesso. Hip e Hop suonano la campanella d'inizio e Mario e Luigi cercano di andarci con le buone, ma loro li sbattono in aria talmente forte che i colori dei due si invertono[8]. Yoshi e la Principessa arrivano in quel momento e decidono di salvare i due: saltando in groppa a Yoshi, la Principessa colpisce un Tassello delle soluzioni da cui esce un gruppo di piccoli Mario che tengono occupati sia il tirannosauro che stava combattendo con Luigi che i piccoli Attila, poi colpisce un cubo volante da cui esce una piuma per Mario, grazie alla quale si sbarazza sia dei Gemelli Tirannosauri che di Attila. Yoshi, affamato, inizia a mangiare i televisori dei cavernicoli sputando fuori i Maghi di Attila al loro interno, poi inizia a mangiare tutti i cubi che formano il televisore gigante/palco di Attila. Attila cerca di fermarlo ma ben presto tutti i cubi gli crollano addosso, e Yoshi chiede scusa e lo libera, ma molto lentamente.

Errori[modifica | modifica wikitesto]

  • Quando Attila è travestito da Robby Rockwell, i guanti color carne del costume diventano verdi in alcune scene.
  • Quando Attila presenta "Anche i dinosauri piangono", il bianco dei suoi occhi è verde e le sue pupille sono gialle.
  • Quando nel flashback di Brooklyn Mario sviene, le sue basette scompaiono.
  • Quando Mario e Luigi vengono incantati dal Mago di Attila dentro la TV, per un attimo il cerchio sul cappello di Luigi è verde.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • "È da tanto che non faccio qualcosa di veramente malvagio... praticamente da ieri! Eppure ci sarà qualcosa di riprovevole da fare, qualche disegno cattivo con cui beffarmi di quei cavernicoli in ritardo mentale! Lasciatemi pensare... cosa ho imparato nel mondo reale? Vediamo un po'... qual è il mezzo più efficace per intorpidire ulteriormente i cervelli di quella gente e ridurli in poltiglia? Oh, ora ricordo! La televisione! Ma la TV non esiste nell'Età della Pietra, non è stata ancora inventata... Oh, certo! Che idea!" - Attila
  • "Wow, mitico! Questa sì che è roba da sballo!" - Oogtar
  • "Probabilmente ha visto troppi cartoni Giapponesi! Ma che ti importa? Io voglio assolutamente quel televisore! Ecco le 10 manate... ehm... monete!" - Mario
  • "Manate, monete, vecchi calzini... lo sto proprio regalando! Tenga, il televisore è suo, buon divertimento!" - Attila/Robby Rockwell
  • "E ora va in onda lo spettacolo preferito da tutti gli artritici, l'Attila-Aerobica!" - Attila
  • "Signore e signori, benvenuti allo spettacolo dei grandi assi del catch preistorico! Uno spettacolo veramente grandioso, un combattimento da suspance per l'attesa finalissima! In un angolo, in pantaloncini rosa e fucsia a righe arancio, per un peso di 90.000 once, vediamo gli sfidanti, i terribili, affascinanti, titanici, tumultuosi, travolgenti, tuonanti, i numeri uno, gli agilissimi, gli anzi pesantissimi, gli spaventosi, i mitici, i più di tutto, i più di tutti, i più di su, i più di giù, i più di sinistra, i più di destra.." - Dentolino
  • "Dacci un taglio, boccuccia di rosa!" - Attila
  • "Ehi, un momento, sto per concludere! Amici, ecco a voi, per la grande finalissima, i Gemelli Tirannosauri! Un duo assolutamente invincibile, terrificante, tenace, dal pugno d'a-" (viene sbattuto fuori, per poi tornare sul ring) "Ciao, grazie gente, grazie, grazie, molto gentili! E nell'altro angolo del ring, provenienti dalla graziosa città di Brooklyn nel fantasmagorico mondo reale, i preistorici, maldestri, ripugnanti, zucconi, melensi, qualunquisti e puzzolenti... ebbene sì, sono molto puzzoleeeeeee...." - Dentolino
  • "E ora, signore e signori, ho il piacere di presentarvi quegli intelligentoni dei fratelli Mario!" - Attila
  • "Ehi, aspetta, raviolone agli spinaci! Guarda, le sue mani sono grandi come padelle!" - Mario
  • "Ma come faranno questi a combattere in diretta senza farsi neanche un graffio? Io sono pieno di lividi e ho male dappertutto!" - Mario
  • "Ehi tu, morto di fame! Chi ti ha dato il permesso di mangiare la mia televisione?" - Oogtar

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il gruppo di piccoli Mario che esce dal tassello colpito dalla Principessa Amarena può essere visto come un antesignano della Pillola Amico di Super Paper Mario.
  • Questo è l'unico episodio della serie in cui appare un breve scorcio del mondo reale.
  • La famiglia che guarda la TV nel flashback di Attila è molto simile a quella protagonista di Aiuto, gli alieni!, con l'unica eccezione nell'assenza della piccola Missy.
  • Questo è l'episodio della serie con la maggior presenza dei Piccoli Attila: l'unica assente è Cucci Pucci, Dentolino è l'unico a parlare e Kooky non apparirà più per il resto della serie.
  • In questa puntata appare per la prima e ultima volta la famiglia di Oogtar al completo, con madre, padre e sorella.
  • Questo episodio è una critica alla teledipendenza: quando questo episodio andò in onda per la prima volta negli Stati Uniti era stato introdotto da un anno il Children's Television Act, che richiedeva alle emittenti televisive che trasmettevano cartoni animati che almeno 3 ore a settimana contenessero cartoni a sfondo educativo. Forse proprio per questo Super Mario World è stato uno degli ultimi cartoni trasmessi al sabato mattina dalla NBC.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. In originale Koopasonic Rock TV, parodiando la Panasonic
  2. In originale Mr. Koopa's Neighborhood, parodia dello show per bambini Mr. Rogers's Neighborhood
  3. In originale World Dinosaur Wrestling Federation, parodia della World Wrestling Federation: come già visto in Lotta per i soldi, ai tempi in Italia il wrestling era noto come Catch
  4. In originale Vanilla Ice Age, parodia preistorica del famoso rapper degli anni '80
  5. Il dialogo di Mario nella versione Italiana è stato completamente inventato: nella versione originale dice invece che ai tempi i due avevano problemi di soldi perché dovevano guadagnarseli lavorando mentre adesso gli basta picchiare i blocchi per avere tutte le monete che desiderano
  6. In originale parla di cartoni in generale
  7. In originale Koopa Sez, riferimento tanto al gioco Simone dice... quanto ai Sonic Sez, siparietti educativi alla fine delle puntate del cartone animato di Sonic
  8. Non è chiaro se si tratti di un errore di animazione o una gag voluta: il fatto che lo scambio di colori persiste dopo un primo stacco di inquadrature suggerisce la seconda opzione

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]