Mago del Gioco

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Mago del Gioco

MPA-Mago-del-Gioco-titolo.png

MPA-Kamek.png

Genere: MPA-gioco-d'azzardo-icona.png
Cliente: Kamek
Luogo: Il martello
Ricompensa: Megacoppie
Il giocatore si prepara a lanciare il martello oltre le piramidi

Mago del Gioco è una missione di Mario Party Advance, commissionata da Kamek. Il nome della missione fa riferimento ad uno dei più grandi giocatori d'azzardo di Fungolandia, ovvero Kamek stesso, considerato come il Mago del Gioco e che viene nominato per la prima volta da altri personaggi in missioni incentrate sul gioco d'azzardo: Amperino in Amperino in bolletta, Tantatalpa in Tantatalpa al verde e Pinguotto. Quando il giocatore arriva in una zona chiamata Il martello, si trova davanti ad un cartello con accanto un martello identico a quello dei Martelkoopa. Una volta letto il cartello, che recita "Questo martello ti porta lontano. Impara a lanciarlo oltre le piramidi", il giocatore può scegliere se andarsene oppure lanciarlo; nel secondo caso, come nella missione Martellomania, il giocatore deve premere ripetutamente Pulsante A e Pulsante B per imprimere al martello l'energia necessaria per essere lanciato il più lontano possibile. Se il giocatore fallisce, è costretto ad uscire, rientrare e ricominciare da capo, mentre se ci riesce il martello stesso lo trascina volando fino alla piramide.

Il minigioco Megacoppie

Alla piramide il giocatore incontra Kamek, che gli rivela di essere il Mago del Gioco e che la piramide è un'antica Sala Giochi, ed è qui che inizia la missione vera e propria. Kamek sfida quindi il giocatore a completare il minigioco Megacoppie, in cui il giocatore pesca delle carte da un mazzo e deve allineare su una riga e su una colonna tre carte con la stesso seme: stella, fiore di fuoco, fungo, uovo di Yoshi o nuvola di Lakitu. Se il giocatore perde tutti i gettoni, e non utilizza uno dei suoi funghi per riprovare il minigioco, Kamek afferma che non è l'asso di cui sperava e lo costringe a ricominciare tutto dall'inizio, partendo da Il martello. Al contrario, se il giocatore riesce a guadagnare almeno un gettone in più rispetto all'inizio, il minigioco viene considerato vinto, per cui Kamek lo premia permettendogli di tenere il minigioco e lo riconosce come meritevole del titolo di "leggenda". Racconta di aver dato in passato questo titolo a Bowser, ma si è messo a saltare come un pazzo, per cui lo conferisce a lui e gli augura di continuare a giocare senza diventare arrogante.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]