Fantasma esplosivo

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Fantasma esplosivo
LM-Spark.png
Prima apparizione: Luigi's Mansion (2001)
Ultima apparizione: Luigi's Mansion (Nintendo 3DS) (2018)
Variante di: Fantasma

I Fantasmi esplosivi sono dei fantasmi apparsi in Luigi's Mansion. Hanno l'aspetto di una rossa sfera a punte, e anche il loro naso e la loro coda sono appuntiti.

I Fantasmi esplosivi si trovano solamente nei corridoi, di solito in gruppi due. Possono emergere da pareti, porte e persino dipinti. In tutto il gioco sono presenti tre gruppi di Fantasmi esplosivi, due dei quali appaiono nel corridoio del primo piano. Il primo gruppo emerge da un dipinto del palazzo, all'estrema sinistra della stanza di Sferruccia. Il secondo emerge da una parete poco prima delle scale della Sala trofei. L'ultimo gruppo si trova nel corridoio del siminterrato, dove emergono da una porta che conduce ad un altro piccolo corridoio che precede l'entrata dell'Altare segreto.

Se Luigi tocca un Fantasma esplosivo, questo esplode all'istante e l'idraulico subisce un danno di 10 PV; nel caso Luigi non lo tocchi direttamente, il Fantasma esplosivo scoppia in ogni caso dopo un certo lasso di tempo. I Fantasmi esplosivi esplodono e danneggiano Luigi anche se prova ad aspirarla con il Poltergust 3000. L'unico modo con cui Luigi può sconfiggere i Fantasmi esplosivi, è utilizzando su di loro l'elemento acqua o fuoco, sebbene quest'ultimo li faccia esplodere. L'elemento ghiaccio non ha invece nessun effetto su di loro. Nel remake per 3DS, per sbloccare i Fantasmi esplosivi nella Galleria, Luigi deve colpirli con l'acqua o con il fuoco.

Profili ufficiali e statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Fantasma esplosivo
LM3DS-Fantasma-esplosivo-icona.png
LM-Spark.png
Punti vita:
Magione: Palazzo di Luigi
Stanza:
Oggetto rilasciato:
Descrizione Uno spettro rosso che spunta dai muri. Si autodistrugge se non viene attaccato. (solo 3DS)

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]