Attenti ai vicini

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
The Super Mario Bros. Super Show!
Segmento Live-Action
Attenti ai vicini
Aav.jpg
Nome originale: The Mario Monster Mash
Ospite/i: Eugene Liebowitz, Craig Armstrong
Cartone: Sulle rapide
Anteprima di Zelda: Ondate di freddo
<<ITA<<ENG Lista episodi >>

Attenti ai vicini è il sesto episodio Live Action del The Super Mario Bros. Super Show!.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Brooklyn, Flutbush, appartamento dei Mario. Mario (Lou Albano) e Luigi (Danny Wells) si sono offerti per aiutare il loro nuovo vicino, appena trasferitosi dall'estero, a tenere alcuni scatoloni extra dal trasloco.

Luigi non si fida di tale vicino in quanto nemmeno sa il suo nome. Mario quindi legge la scritta dei suoi scatoloni: Dr. Frank N. Stein - Pennsylvania. Luigi si preoccupa ancora di più: oltre al fatto che Mario ha sbagliato a pronunciare il paese, Tansilvania, Luigi fa notare al fratello la strana assonanza del nome del vicino con quello di Victor Frankenstein, il celebre personaggio dell'omonimo romanzo horror.

A causa della tempesta, la luce si spegne per un secondo e, come dal nulla, appare Frank. N. Stein, che rivela, su domanda dei Mario, terrorizzati, di essere il vero e proprio Frankenstein (Eugene Liebowtiz) in incognito.

Quando Mario ridomanda se è "proprio lo stesso Dr. Frankenstein che ha creato quel grande, orrendo, spaventoso mostro", Victor risponde ancora sì, e aggiunge che, con la sua domanda, Mario potrebbe avergli offeso i suoi sentimenti. Proprio allora, La Creatura (Craig Armstrong) sfonda il coperchio della scatola in cui era chiuso e guarda storto Mario, bianco dalla paura.

Dopo aver scartato alcuni suoi apparecchi e alambicchi, Frankenstein, chiede ai Mario di legare stretto su un lettino La Creatura. Mentre Mario cerca di scusarsi col mostro, il Dottore spiega che aveva promesso alla sua Creatura un cervello normale, e osserva deliziato Mario, supponendo che possa fare al caso suo.

Mario però si giustifica dicendo che sebbene lo usi poco, non lo può dare via, "forse mi servirà, un dì". Fortunatamente, il cervello di Mario non è buono abbastanza e Frankenstein esce con Luigi alla ricerca di un cervello adatto.

Mario, dopo aver avvertito Luigi di passare in drogheria a prendere un po' di pasta, si mette a riposare su un altro lettino, vicino a quello della Creatura. Il Mostro libera un braccio e cerca di afferrare Mario, ma un altro blackout, manda in cortocircuito la macchina del Dottore che investe con delle scosse sia Mario che La Creatura.

Luigi e Doc tornano, senza pero' un cervello normale. Luigi spiega che era comunque una perdita di tempo, soprattutto se si cerca un cervello normale a Brooklyn. Luigi quindi sveglia Mario, dicendogli che ha fatto nel mentre la spesa, ma incredibilmente è il Mostro a rispondere con la sua voce, mentre "Mario" si mette a emettere grugniti e ringhia.

Sorpresi, Frankenstein cerca di ricalibrare la macchina, mentre Luigi cerca di capire a quale parte di Mario rivolgersi, quello che ha il suo cervello o il suo corpo. Purtroppo a causa del fulmine, la macchina è andata, ma essendo un "uomo di zienza", Frankenstein trova un'altra soluzione: spadellarli in testa.

Il piano funziona e i due cervelli si ricalibrano sulla loro funzione originale. Mentre Doc porta a casa La Creatura consolandolo che almeno quell'orribile cervello rimarrà per sempre nel corpo di Mario, Luigi abbraccia felice Mario, dicendo che non importa quanto il suo cervello sia piccolo, gli vorrà sempre bene.

L'ultimo fulmine della tempesta spaventa i due idraulici e dopo una piccola preoccupazione che Mario possa essere tornato col cervello della Creatura, Mario continua a parlare normalmente tranquillizzandoli.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Nomi in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato
Uk.png Inglese
The Mario Monster Mash
Mario e il Purè di Mostro

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]