Pipistrelli in Laboratorio

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
The Super Mario Bros. Super Show!
Segmento Live-Action
Pipistrelli in Laboratorio
Pil.jpg
Nome originale: Bats in the Basement
Ospite/i: Jim Ward
Cartone: Il Fagiolo Magico
Anteprima di Zelda: Ondate di freddo
<< Lista episodi >>

Pipistrelli in Laboratorio è l'ottavo episodio Live Action del The Super Mario Bros. Super Show!.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mario (Lou Albano) e Luigi (Danny Wells) ritornano a casa dopo un estenuante, ma eccellente, lavoro.

Luigi esclama che non vede l'ora che arrivi lo studente dalla Romania per fargli vedere come sono bravi. Mario risponde che lo studente è chiaramente una brava persona visto che gli ha mandato un armadio: infatti, in mezzo alla camera c'è un mobile di legno appoggiato su un carrello.

Luigi legge una nota legata all'armadio, in realtà una bara: "Ai Fratelli Mario dalla Transilvania, per favore aprire il più presto possibile: è scomodo qua dentro.". Pensando si tratti di un regalo dello studente, tale Conte Zoltan Dracula, i due aprono l'"armadio" trovandoci dentro... Zoltan (Jim Ward)!

Zoltan quindi si sporge fuori e si presenta per poi riaddormentarsi dentro la bara dicendo che è meglio se esce fuori dopo il tramonto, in quanto fotofobico. Luigi si innervosisce alla strana abitudine di Zoltan, mentre Mario non trova nulla di strano nel dormire nel proprio armadio.

Sono passati alcuni giorni da quando Zoltan e arrivato e Luigi ancora è molto diffidente nei suoi confronti: "come può qualcuno fare la scuola serale per 3000 ANNI?". Ma Mario non lo trova strano, a parte per il fatto che dorme durante il giorno. Ma Luigi risponde che anche Mario fa così, quando c'è la maratona dell'Ispettore Gadget, certo non in un armadio.

Non solo: anche il lavandaio di Zoltan è un po' trasandato, visto che gli lascia delle macchie rosse sulla camicia. Senza contare che mantenere Zoltan sta diventando molto costoso tra costose pulizie per i suoi lunghi denti, per i suoi occhi rossi e il pagamento per le banche di sangue.

L'alba spunta e mentre i Mario stanno facendo colazione, vedono dietro la finestra un pipistrello volare verso di loro che canticchia, con la voce di Zoltan, quanto il sole gli faccia male. Solo allora i due fratelli mettono insieme i pezzi realizzando che Zoltan è un vampiro!

Poco prima del tramonto, i Mario rincasano con un libro intitolato "Come sbarazzarsi dei Vampiri".

-"Capitolo Uno: provate con una stecca al cuore"
-Sono pazzi: quelle bistecche costano 10 $ al Kilo.
-Giusto... ecco "Capitolo Due: riempite una pentola di acqua, lasciatela bollire, buttateci della salsa di pomodoro con un pizzico di sale, due pezzi di origano e due tocchi d'agl-"
-Aspetta un attimo! Questa è la ricetta della Mamma per il sugo al pomodoro!
-Lo sapevo: ha tentato di ucciderci per anni! Ah, "Se nessun metodo funziona, mandate il vampiro a prendere del pane e prima che ritorni, andatevene"

In quel preciso istante, cala la notte e Zoltan esce dalla bara in tempo per sentire il contenuto del libro. Quando i Mario si accorgono di averlo alle spalle, Zoltan dice che c'è un metodo più efficace per sbarazzarsi di un vampiro: chiederlo. I Mario rimangono sconvolti e si scusano con Zoltan per il loro comportamento vigliacco, mentre Zoltan si scusa a sua volta per non averli assicurati che è un vampiro buono con i suoi ospiti, per poi ritornarsene a casa.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Nomi in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • I cereali che Mario e Luigi mangiano nella seconda parte sono i Nintendo Cereal System.