L'orfanella

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
The Super Mario Bros. Super Show!
Segmento Live-Action
L'orfanella
Lorf.jpg
Ospite/i: Danica McKellar
Jim Ward
Karen Hartman
Cartone: Re Mario di Cramalot
Anteprima di Zelda: La melodia
<< Lista episodi >>

L'orfanella è il secondo episodio Live Action di The Super Mario Bros. Super Show!.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Luigi (Danny Weels) ed Edison, il coinquilino che abita nell'impianto elettrico dell'appartamento, stanno giocando a scacchi. Dopo mille ripensamenti, Edison piazza l'alfiere di una casella più avanti e Luigi gli fa scacco, purtroppo per lui, Edison vince. Mario (Lou Albano) intanto, sta mangiando. Qualcuno suona il campanello.

Luigi, vedendo che suo fratello è "occupatissimo", va ad aprire la porta e si ritrova davanti una bambina che si chiama "Patty (Danica McKellar), l'orfanella dagli occhi tristi". Impietosito, Luigi la porta dentro e la presenta a Mario, il quale le chiede da dove venga. In tutta risposta, Patty dice che ha vissuto per mesi sulla strada e che non ha nessun posto dove andare.

Impietositi, i fratelli decidono di accudirla e farle una festa per il suo compleanno (che cade quel giorno). Entusiasta Patty inizia a chiedere se ci saranno cose in gran quantità e alquanto costose. I Mario non promettono nulla, ma decidono di accontentarla pur di non vederla piangere, purtroppo sarà il loro portafoglio a piangere.

Mentre i due fratelli sistemano le decorazioni, Patty guarda la TV e chiede a "zio Mario" un altro po' di popcorn, lasciando stupefatto l'idraulico riguardo al tono con cui li chiede, tutt'altro che triste. All'improvviso il campanello suona, Patty va a vedere: sono... i suoi genitori (Jim Ward, Karen Hartman)! Spaventata, Patty corre in camera da letto mentre i Mario rimangono di stucco per quello che hanno appena visto.

Luigi, accoglie i due genitori, spiegandogli tutto e il padre risponde che Patty fa spesso questo genere di "scenate" (l'ultima volta si era inventata che i suoi erano nello spazio). I genitori si dimostrano arrabbiati con la figlia per aver disturbato i Mario e aver approfittato di loro.

Patty chiede quindi scusa ai fratelli, i quali la perdonano e dichiarano che sarebbe un peccato rinunciare alla festa ormai che è tutto pronto per "una felice riunione di famiglia". Tutti quanti quindi si mettono a tavola a mangiare e festeggiare.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel doppiaggio originale, durante l'outro, si può sentire qualcuno (forse dello staff o del pubblico) dire "Taa!" quando i personaggi gridano "Do the Mario!".
  • Nella versione DVD originale, il segmento animato di Re Mario di Cramalot, essendo la copia originale perduta, è stata usata una versione rallentata dell'"edizione famiglia", visto che l'episodio live action manca dell'anteprima di Zelda.