Mario Ice Capades

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Una scena dallo spettacolo.

Mario Ice Capades è uno spettacolo su ghiaccio della serie degli Ice Capades, liberamente ispirato a Super Mario Bros. Fu trasmesso in TV negli Stati Uniti il 7 dicembre 1989, sul canale ABC, in uno speciale per i 50 anni della serie di spettacoli che comprendeva due spettacoli basati rispettivamente su Super Mario Bros. e Barbie. Dopo questa messa in onda televisiva, lo spettacolo è stato riproposto dal vivo dal 24 al 28 gennaio 1990.[1]

La parte dello spettacolo dedicata a Super Mario Bros. inizia con i due conduttori della serata, Jason Bateman e Alyssa Milano, che notano dei ragazzini intenti a giocare a Super Mario Bros.: Alyssa afferma di non aver mai toccato un videogioco in vita sua, mentre Jason si autoproclama "principe dei videogiochi" e le spiega la trama del gioco. In quel momento, lo schermo del televisore inizia a glitchare e King Koopa (interpretato da Christopher Hewett) appare su schermo, dichiarando di aver creato un virus informatico che permette ai suoi soldati di uscire dai NES di tutto il mondo. La scena si sposta dentro al gioco, dove King Koopa chiama le sue truppe (due Koopa, due Goomba, una Koopistrice, un Paratroopa e un Martelkoopa) per distruggere le componenti interne della console, iniziando a intonare una canzone rap mentre viaggia su un piccolo castello semovente e le truppe ballano.

La Principessa Toadstool, allarmata, decide di chiamare Mario e Luigi, che discendono dal cielo. Dopo aver ricevuto spiegazioni sull'accaduto dalla Principessa, i due fratelli partono all'attacco con l'aiuto dei loro "assistenti idraulici" (bambini scelti casualmente tra il pubblico su carretti a forma di blocco e armati di chiavi inglesi di gommapiuma). Luigi, armato con un lanciafiamme che gli passa uno degli assistenti, si sbarazza rapidamente di tutti gli scagnozzi di King Koopa ad eccezione della Koopistrice, che fa da avanguardia all'arrivo del re in scena salvo venire bellamente ignorata dagli assistenti idraulici, che circondano King Koopa e lo sconfiggono puntando tutti insieme le loro chiavi inglesi contro di lui quando Mario e Luigi danno il segnale. La principessa si congratula con Mario e Luigi e dona loro la medaglia nota come "Sturalavandini Viola per il coraggio". Tornati nel mondo reale, Alyssa dichiara di aver vinto al gioco, lasciando Jason allibito.

Gallerie[modifica | modifica wikitesto]

Materiale promozionale[modifica | modifica wikitesto]

Scene dallo spettacolo[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella scena iniziale dello spettacolo, Jason Bateman chiama il nemico principale del gioco "Bowser", mentre per il resto dello spettacolo è King Koopa.
  • Lo Sturalavandini Viola per il coraggio è un riferimento alla medaglia Purple Heart assegnata dall'esercito Americano ai feriti in guerra.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]