Masahiro Sakurai

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Masahiro Sakurai
Masahiro Sakurai.jpg
Luogo di nascita: Musashimurayama, Giappone
Nato/a il: 3 agosto 1970
Occupazione: Game designer

Masahiro Sakurai, nato il 3 agosto 1970 a Musashimurayama, Tokyo (Giappone), è un famoso game designer giapponese nonché il creatore delle serie di Kirby e di Super Smash Bros.. Entra far parte della HAL Laboratory nel 1991, all'età di 21 anni. Nel 2003 lascia l'azienda e fonda la Sora Ltd..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'arrivo a Nintendo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991, Sakurai venne assunto da HAL Laboratory. Un anno dopo diresse il suo primo videogioco, Kirby's Dream Land. Insieme a Satoru Iwata, che ai tempi lavorava ancora alla HAL, Sakurai creò Super Smash Bros., picchiaduro con personaggi provenienti da varie serie Nintendo. Grazie al successo del gioco, Nintendo chiese a Sakurai di creare un sequel, Super Smash Bros. Melee.

Dopo aver completato il suo nuovo progetto, Kirby Air Ride, Sakurai decise di dimettersi da HAL, poiché l'azienda gli metteva pressione sullo sviluppo di nuovi titoli della serie di Kirby o di Super Smash Bros.. Con il termine "sequelization" Sakurai criticò Nintendo e l'industria videoludica, sostenendo che alcune persone ritenessero l'arrivo di un sequel come una cosa semplice da realizzare.

Il coinvolgimento continua[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 settembre 2005 Sakurai fondò una compagnia indipendente, denominata Sora Ltd.. Poco prima dell'E3 2005, Satoru Iwata chiese al pubblico quale videogioco avrebbe voluto giocare online sull'imminente console Wii. Sul palco dell'E3, il presidente espresse la speranza di poter sviluppare un titolo della serie di Super Smash Bros. con funzioni online in futuro. Il pubblico, tuttavia, malintese le parole di Iwata, interpretandole come un annuncio ufficiale; alcune persone chiesero a Sakurai se si sarebbe occupato del progetto, ma in realtà non ne sapeva niente. Iwata decise quindi di invitare il game designer in una stanza d'albergo, dove gli spiegò le sue intenzioni: l'idea era di realizzare un porting di Super Smash Bros. Melee aggiungendo modalità online, ma nel caso in cui Sakurai avesse accettato l'incarico il team di sviluppo avrebbe creato un progetto completamente nuovo. Sakurai interpretò la proposta di Iwata come una minaccia, ma decise di accettare l'incarico per diversi motivi, tra cui l'affetto che provava per la serie e la volontà dei fan. HAL Laboratory era impegnata in un altro progetto, di conseguenza Nintendo decise di collaborare con la compagnia Game Arts nello sviluppo di Super Smash Bros. Brawl. Dopo essere stato ritardato diverse volte, il gioco uscì in Giappone il 31 gennaio del 2008. Nel 2010, Sakurai e Sora Ltd. cominciarono lo sviluppo di Kid Icarus: Uprising.

Al termine del gioco è iniziato lo sviluppo di un nuovo titolo di Super Smash Bros., Super Smash Bros. per Wii U / 3DS, in collaborazione con Namco Bandai.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]