Fusajirō Yamauchi

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Fusajirō Yamauchi
Fusajirō Yamauchi.jpg
Fusajirō Yamauchi
Luogo di nascita: Giappone Bandiera-Giappone.png
Nato/a il: 22 novembre 1859
Morto/a il: Gennaio 1940
Occupazione: Fondatore e presidente di Nintendo (1889-1929)

Fusajirō Yamauchi (山内 房治郎 Fusajirō Yamauchi; 22 novembre 1859 - gennaio 1940) è stato il fondatore e il primo presidente di Nintendo. È vissuto a Kyoto, in Giappone, con la moglie e Tei Yamauchi, la figlia che hanno avuto, la quale si è poi sposata con Sekiryō Kaneda, uno dei maggiori operai dell'azienda e secondo presidente di Nintendo. Fusajirō è morto nel gennaio 1940, a causa di un infarto.

All'epoca, il governo giapponese ha vietato la maggior parte dei giochi di carte, data la loro corrispondenza con il gioco d'azzardo; nonostante tutto, giochi come Hanafuda, hanno avuto la possibilità di essere commercializzati. A differenza di altri giochi, questo presentava delle particolari illustrazioni disegnate a mano, dato che Fusajirō Yamauchi voleva aumentare la popolarità di esso. Grazie a queste idee, il settore di carte in Giappone e la allora "Nintendo Koppai" (nome che nel futuro subì varie modifiche) ebbero una rapida crescita.

Successivamente, Fusajirō decise di produrre altri giochi oltre che a quelli di carte e nel 1929 si ritirò dall'incarico di presidente e Sekiryō Kaneda prese il suo posto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]