Wanda

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
Wanda
Wanda.jpg
Specie: Fata
Debutto in: Mario & Wario (1993)

Wanda è una fata apparsa per la prima volta in Mario & Wario, un gioco uscito solo in Giappone per il Super Famicom. In questo gioco svolge un ruolo molto importante, infatti deve fare in modo che Mario e i suoi amici (accecati dal secchio di Wario) raggiungano il loro obiettivo, passando per la via più sicura.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Mario & Wario[modifica | modifica wikitesto]

Wanda aiuta Mario a raggiungere la fine del livello.

In Mario & Wario, il giocatore controlla Wanda utilizzando il Mouse del Super Famicom. La fatina aiuta Mario, Yoshi e la Principessa Peach a trovare un percorso sicuro per raggiungere il loro obiettivo, dopo che Wario gli fa cadere un secchio in testa. Wanda può utilizzare la magia per modificare l'ambiente ed eliminare gli ostacoli che intralciano il percorso dei tre amici. Durante i minigiochi bonus, ogni dieci secondi Wanda colpisce l'areo di Wario con un martello per far cadere delle monete. Alla fine del gioco utilizza la sua bacchetta magica per far comparire la "GRAZIE".

Super Mario-kun[modifica | modifica wikitesto]

Wanda nel volume 9 di Super Mario-kun.

Wanda compare brevemente nel volume 9 del manga giapponese, Super Mario-kun. Bowser la schiaccia e si trasforma in una fata.

Ricompare nel volume 11, nell'adattamento di Wario's Woods, dove ricopre il ruolo che nel gioco aspettava invece a uno spirito. In questo numero, Wanda si reca al giardino del Castello di Peach, in cerca di aiuto per fermare Wario e sventare i suoi piani malvagi. A differenza di quanto accade nel gioco, Wanda viene aiutata a fermare Wario non solo da Toad, ma anche da Mario, Luigi e Yoshi.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]