Coperchio missile

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.

I coperchi missile sono degli oggetti apparsi per la prima volta in Super Mario Land 2: 6 Golden Coins e successivamente comparsi nel fumetto di Mario vs. Wario, facente inizialmente parte del numero 44 (gennaio 1993) della rivista Nintendo Power e riproposto in seguito nel volume unico Super Mario Adventures.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

La battaglia contro la Stregaccia in Super Mario Land 2: 6 Golden Coins.

Super Mario Land 2: 6 Golden Coins[modifica | modifica wikitesto]

In Super Mario Land 2: 6 Golden Coins, i coperchi missile sono degli oggetti utilizzati come armi dalla Stregaccia, boss della Pumpkin Zone. Essi vengono sbalzati costantemente in aria per un periodo di tempo limitato a causa della pressione presente nelle tre pentole bollenti che ricoprono, le quali possono infliggere danno a Mario se quest'ultimo ci va dentro. La loro funzionalità è quella appunto di ostacolare l'idraulico, che deve eseguire ampi salti da una parte all'altra dello schema, poiché le pentole sono posizionate al centro dell'ambientazione e rendono più stretto il raggio di movimento del giocatore, evitando che la Stregaccia lo colpisca con i suoi getti infuocati.

La Stregaccia in Mario vs. Wario.

Mario vs. Wario / Super Mario Adventures (volume unico)[modifica | modifica wikitesto]

Nei fumetti di Mario vs. Wario, Wario vuole vendicarsi della propria nemesi per le brutte vicende trascorse da bambino, che secondo lui sono state causate proprio da Mario. Perciò tenta di incastrarlo, mandandogli una lettera in cui lo invita a casa sua per una festa. Per la strada, tuttavia l'idraulico in rosso deve affrontare alcuni dei boss provenienti da Super Mario Land 2: 6 Golden Coins, tra cui la Stregaccia: munita di bacchetta magica quest'ultima accende un fuoco per riscaldare due pentole, le quali fanno saltare in aria i coperchi missile che, con l'aiuto della propria magia, scaglia in direzione di Mario. Ma quest'ultimo riesce casualmente ad infilarseli in volo come due geta (sandali tradizionali giapponesi), utilizzandoli per attraversare il lago accanto mentre ringrazia la Stregaccia dell'involontario aiuto.

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato