Mario Artist (serie)

Da Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.

Mario Artist è una serie di quattro gioco usciti per Nintendo 64DD. Comprende i successori spirituali di Mario Paint. Originariamente, erano stati annunciati ben 8 Mario Artist, ma metà di essi sono stati cancellati a causa del fallimento del 64DD.

Giochi[modifica | modifica wikitesto]

Mario Artist: Paint Studio[modifica | modifica wikitesto]

Mario Artist: Paint Studio (uscita: Dicembre 11, 1999) è una versione rivista e migliorata di Mario Paint. È uno dei due giochi che compongono la lineup iniziale del 64DD. Tra le varie funzioni aggiunte è possibile importare immagini da una sorgente RCA utilizzando una Capture Cartridge o una Game Boy Camera. Nel gioco è compresa anche una modalità a quattro giocatori nella quale bisogna collaborare per portare a termine un disegno collettivo.

In bundle con il gioco era incluso anche un Nintendo 64 Mouse.

Mario Artist: Talent Studio[modifica | modifica wikitesto]

Mario Artist: Talent Studio (uscita: Febbraio 23, 2000) permette agli utenti di animare modelli tridimensionali e di importare texture da foto e video. Inoltre, utilizzando la videocamera della Capture Cartridge inclusa nella scatola, è possibile registrare dei filmati. Il concept dell'avatar utente della console, conosciuto oggi come Mii, è stato implementato per la prima volta proprio in Mario Artist: Talent Studio. Questi avatar (chiamati Talents, ovvero Talenti) possono essere esportati in altri giochi per 64DD, tra cui SimCity 64. Yamashita Takayuki, designer di Nintendo, attribuisce a Talent Studio la creazione delle basi dei Mii.

Mario Artist: Communication Kit[modifica | modifica wikitesto]

Mario Artist: Communication Kit (uscita: Giugno 29, 2000) è un'accessorio per gli altri Mario Artist. Permette agli utenti di connettersi a Randnet's Net Studio, e di condividere con gli altri le creazioni fatte nei giochi della serie. Il RandNet è rimasto attivo solamente per poco più di un anno.

Mario Artist: Polygon Studio[modifica | modifica wikitesto]

Mario Artist: Polygon Studio (uscita: Agosto 29, 2000 in collaborazione con Nichimen Graphics), come suggerisce il nome, permette agli utenti di costruire e renderizzare poligoni tridimensionali. È l'ultimo Mario Artist rilasciato ufficialmente. Il gioco include una modalità speciale chiamata Suono Bomber (サウンド ボンバ- Saundo Bonbā), nella quale il giocatore deve vincere quanti più microgame possibili. Tutti presentano, in un modo o nell'altro, il modello personalizzato dal giocatore. Suono Bomber è precursore della serie WarioWare.

Giochi cancellati[modifica | modifica wikitesto]

Versione inutilizzata di Gnat Attack
  • Mario Artist: Game Maker
  • Mario Artist: Graphical Message Maker
  • Mario Artist: Sound Maker
  • Mario Artist: Video Jockey Maker

Riferimenti ad altri giochi[modifica | modifica wikitesto]

  • Super Mario Bros.: Gli effetti sonori di questo gioco possono essere usati in Talent Studio.
  • Mario Paint: Mario Artist: Paint Studio contiene molti riferimenti a Mario Paint essendo entrambi giochi della stessa serie. Nella schermata del titolo (dopo aver premuto START) sono presenti due uomini che fanno gli addominali. Inoltre, compare nuovamente il Cancellino che mantiene le sue funzioni invariate. L'eliminazione Razzo è nuovamente una delle opzioni per la gomma.
  • Super Mario 64: Alcune illustrazioni di questo gioco sono presenti come timbri e sfondi.
  • Mario Kart 64: Il gioco include anche illustrazioni di Mario Kart 64 come timbri di personaggi e sfondi.
  • Yoshi's Story: Alcune illustrazioni di questo gioco sono presenti come timbri e sfondi.

Riferimenti in giochi futuri[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie di WarioWare: La modalità Suono Bomber di Polygon Studio è una sorta di precursore della serie.
  • Super Mario Maker: La musica del menù di Polygon Studio chiamata [ブロツクさくひん] (Lavoro di Blocchi) è utilizzata per Memobot (anche se sono state apportate alcune modifiche).

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]