Bowserotti

Da Super Mario Wiki, l'enciclopedia italiana.
(Reindirizzamento da Bowserotto)
Bowserotti
Koopalings - New Super Mario Bros U.png
Leader:
Membri: Larry Koopa
Morton Koopa Jr.
Wendy O. Koopa
Iggy Koopa
Roy Koopa
Lemmy Koopa
Ludwig von Koopa
Debutto in: Super Mario Bros. 3 (1988)
Ultima apparizione: Super Mario Maker 2 (versione 3.0.0) (2020)
PM-Martello.png Attenzione: L'articolo è in costruzione. Si prega di scusare il suo aspetto informale.

I Bowserotti (in giapponese コクッパ Kokuppa; o in alternativa クッパ7人衆 Kuppa Shichi Ninshū, "Squadra dei 7 Bowser"), noti anche come Scagnozzi di Bowser o figli di Bowser nei primi manuali in lingua italiana, sono un gruppo di sette personaggi ricorrenti nella serie di Mario, considerati come fratelli e membri di alto rango della Truppa Koopa. Individualmente, si chiamano Larry, Morton, Wendy, Iggy, Roy, Lemmy e Ludwig.

I Bowserotti sono apparsi per la prima volta in Super Mario Bros. 3, in cui erano i boss di fine mondo. Dopo essere apparsi in vari giochi della serie per SNES, i Bowserotti sono stati assenti dalla serie per molti anni. Sono ritornati nel 2003, in Mario & Luigi: Superstar Saga, mentre nel 2009, in New Super Mario Bros. Wii, sono stati ridisegnati e da allora hanno iniziato ad apparire in moli più giochi, sia della serie principale, sia degli spin-off.

In origine i Bowserotti, secondo vari media e il libretto delle istruzioni di Super Mario Bros. 3, erano considerati i figli diretti di Bowser. Quando Bowser Junior venne introdotto nel 2002 in Super Mario Sunshine, cominciarono a crearsi i primi dubbi sulla paternità di Bowser e sul ruolo di Bowser Junior all'interno della sua famiglia. La guida ufficiale di New Super Mario Bros. Wii, ha etichettato Bowser Junior con lo stato di "Bothersome Koopaling" (Bowserotto Fastidioso). Shigeru Miyamoto, in un intervista del 2012, ha chiarito che, secondo la storia attuale, i Bowserotti non sono figli di Bowser, ma dei semplici scagnozzi, l'unico suo vero figlio è Bowser Junior[1].

Indice

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Larry Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Larry Koopa
Per approfondire, vedi Larry Koopa.

Larry Koopa è il Bowserotto più giovane fra tutti e quello a cui appartiene la bacchetta magica arancione. Il suo colore principale è l'azzurro chiaro, anche se, in origine, il suo guscio era di colore verde, nei primi sprite i capelli erano bianchi, e non aveva la stella azzurra sul volto. Adora giocare a tennis, come visto in Mario & Luigi: Superstar Saga in cui tiene una racchetta in mano, anche se non appare in nessun gioco legato a questo sport. Secondo Dayv Brooks, il nome di Larry, a differenza di come si credeva (e di come aveva dichiarato lui stesso in passato), non è ispirato né a Larry Mullen Jr. degli U2 né a Larry King. È stato chiamato in questo modo semplicemente perché, come ha dichiarato Brooks stesso, aveva semplicemente la faccia da Larry. Nel cartone di Super Mario viene chiamato Cippy Attila, ed è il più perfido, subdolo e imbroglione dei Piccoli Attila. Nei fumetti del Nintendo Comics System Larry parla esclusivamente attraverso immagini, e solo Lemmy lo capisce.

Morton Koopa Jr.[modifica | modifica wikitesto]

Morton Koopa Jr.
Per approfondire, vedi Morton Koopa Jr..

Morton Koopa Jr. viene raffigurato come il più grande tra i Bowserotti, è l'unico ad avere una colorazione della pelle marrone e brandisce la bacchetta color rubino. Il suo colore principale è il nero, anche se in Super Mario World aveva il guscio verde, la pelle gialla, e non aveva sul muso la tipica stella grigia che lo caratterizza. Dayv Brooks considera Morton come un personaggio molto loquace, per questo motivo il suo nome è stato ispirato da Morton Downey Jr., il presentatore di un talk show e il figlio di un famoso cantante. Nella serie animata cambia nome in Dentolino Attila ed è il Piccolo Attila che parla di più, tanto che nemmeno Bowser riesce a sopportarlo. Nelle sue apparizioni più recenti è rappresentato come un bruto che parla sempre in terza persona.

Wendy O. Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Wendy O. Koopa
Per approfondire, vedi Wendy O. Koopa.

Wendy O. Koopa è l'unica Bowserotta, e colei che brandisce la bacchetta magica viola. Il suo colore principale è il rosa, anche se in Super Mario World il suo guscio era di una tonalità di rosso molto intenso. In testa Wendy porta un fiocco rosa a pois bianchi, e sulle braccia indossa sempre degli anelli gialli abbastanza grandi. In molti giochi quando attacca utilizza la bacchetta proprio per evocare degli anelli. Per scegliere il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato alla cantante statunitense Wendy O. Williams. Nella serie animata si chiama Cucci Pucci Attila, è molto viziata e si arrabbia anche per cose futili. In Super Mario Adventures è rappresentata come un maschiaccio nonché capo dei Bowserotti.

Iggy Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Iggy Koopa
Per approfondire, vedi Iggy Koopa.

Iggy Koopa è un Bowserotto iperattivo, demente e imprevedibile che brandisce la bacchetta magica gialla. I suoi colori principali sono il giallo e il verde, anche se nei primi sprite il suo guscio era di colore blu. Nei giochi successivi, prima di New Super Mario Bros. Wii, Iggy aveva i capelli multicolore simili a quelli di suo fratello Lemmy (anche se negli sprite di Super Mario World sono bianchi). Da questo gioco in poi invece, i capelli di Iggy sono diventati di colore verde e a forma di palma. Iggy è il più alto e magro fra tutti i Bowserotti. Viene spesso considerato come un genio della meccanica, infatti in New Super Mario Bros. U il suo veliero volante, a differenza di quella dei fratelli, ha un interno meccanico e non di legno. Probabilmente indossa gli occhiali da vista per rifarsi allo stereotipo dei grandi geni, che vengono sempre raffigurati con gli occhiali. Per il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato al cantante statunitense Iggy Pop. Nella serie animata è chiamato Hop Attila ed è il fratello gemello di Hip Attila (Lemmy): qua i due vengono rappresentati come i più piccoli della famiglia, e per questo motivo al contrario di quanto mostrato nei giochi Hop è molto immaturo.

Roy Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Roy Koopa
Per approfondire, vedi Roy Koopa.

Roy Koopa indossa degli occhiali da sole magenta, e la parte superiore della sua testa è di colore rosa, probabilmente un riferimento al famoso detto "i veri uomini si vestono sempre di rosa". I suoi colori principali sono proprio il rosa e il viola. In origine il suo guscio era di colore rosa, poi è diventato color lavanda in Super Mario World, e infine di colore viola. Roy brandisce la bacchetta magica nera. Per il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato al cantautore e chitarrista statunitense Roy Orbison. Nella serie animata si chiama Bully Attila e si comporta come un bullo, infatti ama picchiare gli altri perché lo trova divertente. Questo è vero nella maggior parte dei casi, ma in alcuni materiali giapponesi, Roy parla invece in modo calmo e raccolto, ha una personalità più rilassata e non fa tanto il duro. Quest'ultimo lato di Roy emerge sopratutto in Mario & Luigi: Paper Jam Bros., in cui non ha per niente atteggiamenti da duro.

Lemmy Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Lemmy Koopa
Per approfondire, vedi Lemmy Koopa.

Lemmy Koopa viene rappresentato come un bambino piccolo amante del divertimento. Lemmy brandisce la bacchetta magica verde. Il suo design originale aveva il guscio verde e non aveva la coda di cavallo, ma in Super Mario World il suo guscio era giallo, e i suoi capelli bianchi. In Super Mario Bros. 3 e da New Super Mario Bros. Wii in poi, Lemmy cammina sempre su una palla gigante di colore giallo con delle stelle arancioni, che può ingrandire a suo piacimento tramite la bacchetta magica. Con quest'ultima, Lemmy può anche lanciare altre palle più piccole con lo stesso design, su cui Mario può rimbalzare. In New Super Mario Bros. U invece attacca lanciando delle bombe viola e continua comunque a camminare sulla sua palla di gomma. Per il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato a Lemmy Kilmister, il cantante rock leader dei Motörhead. Nella serie animata è il Bowserotto più giovane, viene chiamato Hip Attila ed è il fratello gemello di Hop Attila (Iggy). Lemmy è solitamente rappresentato come il Bowserotto meno sveglio di tutti, ma anche quello più genuinamente innocente.

Ludwig von Koopa[modifica | modifica wikitesto]

Ludwig von Koopa
Per approfondire, vedi Ludwig von Koopa.

Ludwig von Koopa è il più grande fra tutti i Bowserotti. Probabilmente è anche il più intelligente (forse secondo soltanto ad Iggy). Ludwig brandisce la bacchetta magica blu. Il suo colore principale è il blu scuro, anche se in origine era stato raffigurato con il guscio verde (blu-acqua in Super Mario Bros. 3, e giallo in Super Mario World) e i capelli bianchi. Data la forma dei suoi capelli, per il suo nome, Dayv Brooks si è ispirato al celebre musicista Ludwig Van Beethoven; anche il Bowserotto infatti è un compositore ed è l'autore delle Koopa's Symphonies. In Mario & Luigi: Paper Jam Bros., si autoproclama come leader del gruppo, ma Morton e Iggy non sono d'accordo e i Bowserotti attaccano Mario & Co tutti insieme. Nel cartone è chiamato Kooky von Attila, è il genio/scienziato pazzo della famiglia ed è lui che fornisce a Re Attila varie invenzione con cui tentare di conquistare il regno. Ludwig è il Bowserotto più acculturato, ma anche il più crudele.

Concept e creazione[modifica | modifica wikitesto]

Schizzo realizzato da Yoichi Kotabe e Takashi Tezuka illustrante Bowser assieme a Morton, Lemmy, Iggy e Wendy.

I Bowserotti sono stati concepiti durante lo sviluppo di Super Mario Bros. 3, in particolare la prima loro apparizione nota risale a uno schizzo realizzato da Yoichi Kotabe e Takashi Tezuka mentre erano impegnati nel rivedere l'aspetto di Bowser, evento avvenuto prima della pubblicazione di Super Mario Bros.: The Lost Levels in Giappone nel 1986.[2] Il loro nome è stato scelto dal team di localizzazione nordamericano, in particolare da Dayv Brooks, ex-analista della produzione di Nintendo. Egli si è ispirato a volti importanti nel mondo della musica, tranne per Larry[3], infatti, i programmatori non avevano scelto alcun nome per i Bowserotti. Nella versione giapponese di Super Mario World sono stati adottati i loro nomi inglesi, facendo cadere il loro cognome Koopa o un'eventuale seconda parte del nome. Anche nei giochi più recenti, in Giappone, in America, e in Europa, molto spesso viene utilizzata soltanto la versione abbreviata del loro nome. Nella serie animata Le avventure di Super Mario, i Bowserotti hanno nomi completamente differenti; molto probabilmente perché Nintendo of America non ha aveva ancora rivelato i loro nomi ufficiali.

La parola "Bowserotto" è una combinazione del nome "Bowser" con il suffisso diminutivo "-otto", che sta ad indicare una versione più piccola del nome originale. La stessa cosa vale per il nome inglese "Koopaling", formato della combinazione di "Koopa" con il suffisso "-ling", il quale può essere inteso come un diminutivo oppure come il suffisso della parola "sibling", cioè "scagnozzo", e per il nome giapponese ""Kokuppa"" che significa letteralmente "Piccolo Bowser" (dal nome giapponese di Bowser, ovvero "Kuppa"). Come è possibile notare, quindi, la localizzazione italiana è l'unico caso in cui nel nome dei sette fratelli viene utilizzato il nome occidentale di Bowser, mentre in originale e nelle altre traduzioni, viene utilizzata la parola "Koopa", il che nelle lingue occidentali porta a una relazione con i Koopa in generale, piuttosto che con Bowser stesso.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Super Mario[modifica | modifica wikitesto]

Super Mario Bros. 3 / Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3[modifica | modifica wikitesto]

Bowserotti in Super Mario Bros. 3

I Bowserotti fanno la loro prima comparsa in Super Mario Bros. 3. Sotto ordine di Bowser, utilizzano i velieri volanti per conquistare le sette regioni del Regno dei Funghi. Ogni Bowserotto si impossessa delle Bacchetta Magica dei sovrani delle rispettive regioni, trasformandoli in animali (o in una pianta nel caso del sovrano di Pipe Land nella versione per NES).

Al termine di ogni mondo, Mario e Luigi, devono combattere contro i Bowserotti a bordo delle loro aeronavi, per riprendere le bacchette magiche e far tornare i sovrani regioni alla normalità.

In Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3, i Bowserotti si comportano come nel gioco originale. È presente anche una scena aggiuntiva in cui Lemmy attacca il sovrano di Grass Land, trasformandolo in un Cobrat. Se Mario riesce a sconfiggere Bowser prima degli altri Bowserotti, ogni volta, che il giocatore arriva nel castello finale dei rispettivi mondi, viene mostrata una scena in cui i Bowserotti entrano nel castello, rubano la bacchetta del re e, infine, scappano poco prima dell'arrivo di Mario. In alcune delle carte distribuite solo in Giappone per i livelli e-Reader, sono raffigurati i Bowserotti. Tra questi livelli, ce ne sono alcuni in cui Mario deve combattere nuovamente contro Morton, Lemmy e Ludwing.

Super Mario World / Super Mario World: Super Mario Advance 2[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti in Super Mario World con Bowser

In Super Mario World i Bowserotti aiutano Bowser a conquistare la Terra dei dinosauri. Essi conquistano tutte le regioni del territorio e rapiscono 7 uova di Yoshi.

Ogni Bowserotto tiene in ostaggio un uovo all'interno di una fortezza. Ognuno di essi può essere sconfitto dopo essere stati colpito da tre salti in testa. Fanno eccezioni solamente Iggy e Larry, i quali vanno invece spinti nella lava. Morton, Ludwig e Roy possono essere sconfitti anche con 12 palle di fuoco.

Ogni volta che un Bowserotto viene sconfitto, Mario recupera un uovo di Yoshi, distruggendo la fortezza in cui venivano tenuti in ostaggio. Esclusivamente nella versione inglese, il testo che appare ogni volta che Mario distrugge una fortezza fa riferimento specifico al Bowserotto che è stato appena sconfitto. Al contrario, nella versione giapponese il testo è unico e non fa riferimento ad un Bowserotto specifico. Nelle versioni internazionali del gioco, è possibile rigiocare alla fortezze e affrontare nuovamente i Bowserotti premendo Pulsante L e Pulsante R sulle loro macerie.

A causa delle limitazioni tecniche dello SNES, gli sprite dei Bowserotti erano completamente diversi rispetto agli artwork. Avevano i capelli bianchi e i colori dei gusci, ad eccezioni di quello di Larry, verde sia nel gioco che nell'artwork, non coincidevano (blu per Iggy e Roy, verde per Morton e Larry, giallo per Lemmy e Ludwig, e rosso per Wendy). In più, tre dei sette Bowserotti avevano un colore diverso del guscio durante i titoli di coda: quello di Morton era verde acqua, come quello delle Nelle, quello di Ludwig era rosa porpora, più adatto per i gusci di Roy e Wendy e, infine, quello di Roy era grigio, più adatto per Morton. Inoltre, per un errore lo sprite di Iggy in battaglia ha la stessa acconciatura di Larry, ma nei titoli di coda ognuno dei due ha la propria capigliatura. Nella versione per SNES i Bowserotti avevano tre dita ciascuno, dettaglio poi corretto in Super Mario World: Super Mario Advance 2 per Game Boy Advance.

New Super Mario Bros. Wii[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti e Bowser Junior in New Super Mario Bros. Wii

I Bowserotti riappaiono in New Super Mario Bros. Wii, dopo anni di assenza, come boss dei primi 7 mondi. Appaiono per la prima volta nel filmato d'apertura, dove insieme a Bowser Junior si nascondono nella torta di compleanno della Principessa Peach travestiti da decorazioni, per poi uscire fuori e rapirla. I Bowserotti appaiono con quelle che sembrano repliche delle bacchette che avevano rubato ai sovrani di Super Mario Bros. 3. Nei primi 7 mondi, Mario e compagni incontrano uno dei Bowserotti come boss della torre di metà mondo: una volta sconfitto, il Bowserotto di turno scappa verso il castello del mondo, pronto per la rivincita, similarmente a come faceva Bowser Junior nel primo New Super Mario Bros.. Nel castello, il Bowserotto è stavolta aiutato da Kamek, che usa la magia per creare un nuovo elemento che rende la battaglia più difficile, come le piattaforme sospese per Ludwig, l'acqua che sale e scende per Wendy e una palla che diventa sempre più grande per Lemmy. In questo gioco per la prima volta i Bowserotti hanno delle loro voci ufficiali: in particolare quelle di Roy, Morton e Ludwig sono più profonde rispetto a quelle che erano state date loro nei cartoni animati.

Nel filmato finale, i Bowserotti cercano di aiutare Bowser a rialzarsi in piedi (escluso Larry, che arriva stremato e sviene, ma poi Bowser Junior lo invita a rialzarsi). Quando finalmente ci riescono, il castello di Bowser crolla addosso a loro, e quando la scena stacca sul nero all'impatto si sente Bowser lamentarsi.

In ordine, Larry è il boss del Mondo 1, Roy del Mondo 2, Lemmy del Mondo 3, Wendy del Mondo 4, Iggy del Mondo 5, Morton del Mondo 6 e Ludwig del Mondo 7. Rispetto a Super Mario Bros. 3, Larry, Lemmy e Wendy mantengono gli stessi temi dei mondi (erba, ghiaccio e acqua), mentre gli altri cambiano (Morton passa dal deserto alle montagne, Roy dal cielo al deserto, Ludwig dai tubi al cielo e Iggy dal mondo gigante alla giungla).

New Super Mario Bros. 2[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti rapiscono Peach in New Super Mario Bros. 2.

In New Super Mario Bros. 2, i Bowserotti sono nuovamente al servizio di Bowser. 5 di essi vengono combattuti nei mondi principali, mentre Larry e Lemmy appaiono nei mondi speciali sbloccabili dopo la fine.

Mentre Mario Procione e Luigi Volpe volano nel cielo a caccia di Monete, i Bowserotti a bordo dell'Auto Clown Koopa, rapiscono Peach e piombano addosso ai due idraulici facendo perdere loro i power-up. I sette mostrano la Principessa rapita ai due e scappano, e Mario e Luigi gli vanno dietro.

All'inizio di ciascun mondo, tranne il sesto, un Bowserotto compare nel momento in cui arriva Mario e nasconde Peach dentro la torre. Ogni volta che l'idraulico sconfigge i Reznor nella torre, il Bowserotto scende con una catena e lo deride, per poi fuggire nel castello finale del mondo dove può essere affrontato direttamente. Come in New Super Mario Bros. Wii, ogni volta che un Bowserotto viene sconfitto, Peach viene affidata al successivo. Nel castello finale del Mondo 6, i Bowserotti, a bordo dell'Auto Clown Koopa, rincorrono Mario per cercare di trasformarlo in una statua e farlo cadere nella lava. Inoltre, dopo la sconfitta di Bowser, utilizzano tutti e sette le loro bacchette magiche per ingigantirlo, ma dopo esserci riusciti vengono colpiti dallo stesso Bowser. Durante i titoli di coda, appaiono sullo sfondo e cercano di portare Bowser con loro a bordo dell'Auto Clown Koopa, ma precipitano a causa del peso eccessivo, cadendo a terra o rimanendo incastrati tra gli alberi.

In questo gioco, Roy è nel Mondo 1, Iggy nel Mondo 2, Wendy nel Mondo 3, Morton nel Mondo 4, Ludwig nel Mondo 5, Larry nel Mondo Fungo e Lemmy nel Mondo Fiore. Quando tutti e sette i Bowserotti sono a bordo dell'Auto Clown Koopa, i due che vengono combattuti solo dopo la fine del gioco sono aggrappati fuori da essa invece di stare dentro.

New Super Mario Bros. U / New Super Luigi U/ New Super Mario Bros. U Deluxe[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti in New Super Mario Bros. U

In New Super Mario Bros. U (e nel suo porting per Nintendo Switch, New Super Mario Bros. U Deluxe) i Bowserotti aiutano Bowser a cacciare via Mario e gli altri dal Castello di Peach, con la principessa intrappolata al suo interno, per poi andare a controllare le regioni limitrofe per tenerli lontani dal castello quanto possibile. Come in Super Mario Bros. 3, ciascun Bowserotto ha un proprio veliero volante, questa volta decorati con le loro teste e i loro gusci. Vengono affrontati all'interno di queste aeronavi, raggiungibili da un cannone situato all'esterno dei castelli che ciascuno di essi ha conquistato. Lemmy, Iggy e Ludwig hanno ancora a disposizione le loro bacchette magiche, mentre Roy, Wendy, Morton e Larry hanno a disposizione altri tipi di armi. Inoltre, mentre la maggior parte dei Bowserotti vengono combattuti nella cabina delle loro aeronavi, Roy e Ludwig sono invece combattuti sulla coffa della nave.

Lemmy si trova nella Piana delle ghiande, Morton nel Deserto delle torte, Larry nelle Acque frizzanti, Wendy nel Ghiacciaio candito, Iggy nella Giungla gassata, Roy nelle Miniere di caramella e Ludwig sulle Nuvole di meringa.

Dopo la sconfitta di Bowser, i Bowserotti e Bowser Junior cercano di convincerlo a salire sul suo veliero volante, ma nel tentivo di farlo, essa precipita. Bowser Junior vola via con l'Auto Clown Junior, con Bowser aggrappato al veicolo e i Bowserotti a loro volta aggrappati alla sua coda.

In New Super Luigi U, si comportano come nel gioco principale e, all'inizio di ogni castello compare una statua di pietra con la forma dei loro volti, ma hanno solamente uno scopo decorativo.

Super Mario Maker 2[modifica | modifica wikitesto]

In Super Mario Maker 2 i Bowserotti sono stati aggiunti tra gli elementi dell'editor con l'aggiornamento alla versione 3.0.0 del giovo. Sono disponibili in tutti gli stili del gioco, tranne che in quello di Super Mario 3D World. Nello stile di Super Mario Bros. il design dei Bowserotti è basato sullo sprite di Bowser in quel gioco. Nel trailer italiano dell'aggiornamento, così come in quello nord americano, nello stile di Super Mario World i Bowserotti avevano gli stessi sprite dello stile di Super Mario Bros. 3. Tuttavia, come già mostrato anche nel trailer giapponese, nel gioco finale i Bowserotti hanno ricevuto dei nuovi sprite, con un design più vicino a quello degli sprite di Bowser e Bowser Junior in questo stile, ma con gli stessi colori di Super Mario Bros. 3 (tranne Lemmy, che è rimasto giallo).

Ogni Bowserotto si comporta diversamente dagli altri e ha delle abilità peculiari:

  • Larry lancia degli attacchi magici dalla sua bacchetta;
  • Iggy si muove verso sinistra e verso destra, lanciando attacchi magici dalla bacchetta;
  • Wendy lancia dalla bacchetta dei cerchi magici che rimabalzano sui soffitto, suo pavimento e sulle pareti;
  • Lemmy evoca delle palle magiche dalla sua bacchetta, mentre rimane in equilibrio su una di esse;
  • Roy scava nel terreno e poi riapparare in un punto qualsiasi della stanza, nella maggior dei casi dal soffitto se è presente;
  • Morton salta in aria e poi riatterra pesantemente sul pavimento, generando delle onde d'urto che possono perfino distruggere i blocchi mattone nei paraggi;
  • Ludwig lancia 3 o 5 attacchi magici in contemporanea dalla sua bacchetta ed è in grado di eseguire dei salti svolazzanti.

Il giocatore può inserire un massimo di sette Bowserotti nell'area principale di un livello e altri sette nell'area secondaria, per un totale di quattordici Bowserotti in un unico livello.

Amada Anime Series: Super Mario Bros.[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti appaiono per la prima volta al di fuori dei giochi, in una serie animata uscita esclusivamente in Giappone e adattamento di favole famose con i personaggi della serie di Mario. In Super Mario Momotaro, Bowser rimane ammaliato dalla bellezze della Principessa Peach e ordina ai Bowserotti (tranne Lemmy che non compare mai) di rapirla, per farla diventare sua sposa. Alla fine della storia vengono tutti sconfitti dai compagni di Mario. In Super Mario Shirayuki-hime, OAV ispirata alla favola di Biancaneve, Bowser, che veste i panni della regina cattiva, invia Roy, Wendy, Morton e Iggy a ucciderla. Tuttavia i Bowserotti falliscono poiché vengono sconfitti da Mario. Più tardi, dopo che il piano di Bowser di uccidere Peach fallisce, Mario si presenta al castello della regina e i quattro Bowserotti riescono a colpirlo con l'elettricità, grazie alle loro bacchette magiche. Tuttavia, Mario viene rianimato e potenziato dai Toad, riuscendo così a sconfiggerli.

Super Mario-Kun[modifica | modifica wikitesto]

In Super Mario-Kun i Bowserotti vengono affrontati nei primi tre volumi della serie. Successivamente compaiono molto raramente, tranne nei volumi basati su i giochi in cui sono apparsi dove invece appaiono con più frequenza.

Cartoni DIC[modifica | modifica wikitesto]

Ne Le avventure di Super Mario Bros. e in Super Mario World, due serie animate prodotte da Nintendo e DIC Entertainment,   i Bowserotti appaiono come nemici ricorrenti nella maggior parte degli episodi, dove sostituiscono Mouser, Triciclo, Fiammella e Chelo da The Super Mario Bros. Super Show!. I loro nomi sono molto diversi da quelli dei giochi (cosa comune alla maggior parte dei personaggi nella versione italiana, a differenza della versione americana in cui, a parte i nemici generici che fanno parte degli scagnozzi di Bowser, la maggior parte dei personaggi sono conosciuti con gli stessi nomi usati nei giochi). Ciò è dovuto al fatto che la produzione di Le avventure di Super Mario Bros. è avvenuta prima della localizzazione americana di Super Mario Bros. 3. In alcuni episodi Re Attila (Bowser) si riferisce a loro con il termine "Attilotti". Inoltre, nel loro nome completo, il termine "Koopa" è stato sostituito con "Attila".

Dato che all'epoca Bowser Junior ancora non esisteva, in accordo con il canone dei giochi precedenti alla ricomparsa dei Bowserotti in New Super Mario Bros. Wii, in entrambe le serie animate la relazione tra Attila e gli Attilotti è quella tra un padre e i suoi figli. In generale, gli Attilotti si comportano come dei bambini viziati: cercano di attirare l'attenzione del padre, di farsi apprezzare da lui e, addirittura, spesso agiscono di loro spontanea volontà senza renderlo al corrente su che cosa hanno in mente di fare. Per questa ragione si trovano spesso nei guai. Inoltre, sempre in accordo con il canone pre-New Super Mario Bros. Wii, Cippi (Larry) e Kooky (Ludwig) sono i due figli preferiti di Attila.

Super Mario World: Mario to Yoshi no Bōken Land[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti ha un ruolo centrale in Super Mario World: Mario to Yoshi no Bōken Land, un adattamento animato e interattivo di Super Mario World mai rilasciato al di fuori del Giappone. Mentre Iggy e Lemmy vengono affrontati negli stessi modi del gioco (rispettivamente l'Isola Yoshi e la Cupola Vaniglia), Larry, Morton, Ludwig, Roy e Wendy vengono affrontati sulla Ciccoisola, dove nel gioco solamente Wendy si trova qui. Inoltre, le battaglie con ciascun Bowserotto sono molto diverse rispetto ai giochi; Iggy è affiancato da Koopa, Draghetti e Plakkoopa e, mentre Mario si occupa di loro, il Bowserotto richiama un'orda di Paratroopa e Tantatalpe che viene sconfitta da Yoshi; Lemmy si trova oltre ad un mare di lava che Mario riesce ad attraversare grazie a tre interruttori che fanno comparire un ponte di blocchi, dopodiché solleva il Bowserotto in aria e lo lancia via; Wendy combatte da sola mentre gli altri Bowserotti rimasti di fanno da parte, creando tre copie di se stessa, ma Mario riesce a scovare quella vera e dopo aver schivato il suo attacco la lascia appesa sul ciglio di una piattaforma sospesa sulla lava. A questo punto gli altri quattro Bowserotti attaccano Mario tutti assieme, ma l'idraulico viene aiutato da uno Yoshi rosso che colpisce un blocco contente una Piuma Cappa. In questo modo Mario con la cappa riesce a sconfiggerli tutti.

Nintendo Comic System[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti sono dei personaggi ricorrenti all'interno del Nintendo Comic System, una serie a fumetti pubblicata da Valiant Comics. Qui le loro personalità sono le stesse delle serie animate DIC, ma il loro aspetto e i loro nomi sono gli stessi dei giochi. Inoltre, in accordo con il vecchio canone, sono considerati come i figli di Bowser. Mentre Wendy e Lemmy sono apparsi da soli in alcuni fumetti (Wendy in "Fins and Roses" e Lemmy in "The Buddy System" e in "The Revenge of Pipe Ooze!"), i loro fratelli appaiono sempre in gruppo nel fumetto "Bowser Knows Best", in cui rapiscono la Principessa Toadstool come regalo per Bowser durante la festa del papà, e nel cortometraggio "Get Koop-ed Up With the Nicest People!".

Super Mario Adventures[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti sono dei personaggi ricorrenti in Super Mario Adventures, un fumetto americano pubblicato per la prima volta sulla rivista Nintendo Power e successivamente in un romanzo grafico rilasciato in diversi paesi, tra cui l'Italia. Considerati come i figli di Bowser, aiutano loro padre a rapire la Principessa Toadstool affinché possa sposarla e renderla una madre ideale per loro.

Nintendo Adventure Books[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti appaiono in tutti i Nintendo Adventure Books. Spesso aiutano Bowser nei suoi i piani, ma occasionalmente agiscono anche da soli, come Ludwig in "Pipe Down!" e Iggy in "Brain Drain". L'unico libro in cui tutti e sette i Bowserotti appaiono insieme è "Koopa Capers", in cui Wendy ruba la Bacchetta Magica dei suo fratelli per poterla fondere con la sua per creare una bacchetta molto potente da utilizzare per usurpare suo padre.

Iggy è il Bowserotto che appare più spesso nei libri, poiché le sue ultime invenzioni sono spesso una minaccia che mette in moto la storia, come in "GLOM", "Monster Mixer" e "Synapse Switcher". Al contrario, Larry è il Bowserotto che appare più raramente; il suo unico ruolo è quello di tendere un'imboscata a Mario e Yoshi in "Dinosaur Dilemma", in una scena che può essere facilmente saltata.

Mario is Missing![modifica | modifica wikitesto]

In Mario is Missing!, i Bowserotti aiutano Bowser a portare a termine il suo piano per disciogliere l'Antartide e dunque sommergere la Terra. Avendo il compito di assistere Bowser, è probabile che siano stati sempre loro a condurre i Koopa incaricati di rubare gli artefatti dal mondo. In questo gioco, inoltre, i Bowserotti ricoprono il ruolo di boss, appostati all'interno dei corridoi della fortezza di Bowser con il compito di sconfiggere Luigi, partito alla ricerca del fratello scomparso.

Nella versione per SNES compaiono solo Ludwig, Roy e Iggy, per quanto il manuale di istruzioni citi anche Larry e Morton; nella versione per DOS, invece, gli unici assenti sono Lemmy e Morton. Tuttavia, dialoghi scartati presenti nella versione CD-ROM Deluxe suggeriscono che anche loro due sarebbero dovuti essere nel gioco come boss. Inoltre, nella versione DOS Luigi non sconfigge i Bowserotti saltando più volte sulle loro teste come nelle altre versioni ma con un singolo colpo di un fiore di fuoco che ottiene dopo aver aperto tutte le porte del piano. La versione DOS del gioco è stata anche l'unica apparizione importante dei Bowserotti in cui parlano in maniera comprensibile prima di Mario Kart 8.

Yoshi's Safari[modifica | modifica wikitesto]

In Yoshi's Safari, i Bowserotti aiutano ancora una volta Bowser nella conquista di un regno, questa volta Jewelry Land. In questo gioco, i Bowserotti attaccano Mario usando gigantesche armi meccaniche. L'idraulico deve colpirli diverse volte con la Super Scope per sconfiggerli. Una volta battuti, i Bowserotti alzano una bandiera bianca in segno di resa.

A Larry, Wendy e Morton sono stati anche dati dei peluche come parte del set di peluche Yoshi's Safari (insieme a Mario, Yoshi e Bowser).

Hotel Mario[modifica | modifica wikitesto]

In Hotel Mario ogni Bowserotto è a guardia di uno sette hotel che Bowser ha fatto costruire all'interno del Regno dei Funghi. Il giocatore attraversa i loro hotel nel seguente ordine:

Iggy è l'unico a non avere un proprio hotel, ma viene affrontato in quello di Bowser prima dello scontro con il re dei Koopa. Durante questa battaglia Iggy è travestito da Bowser.

Serie di Mario & Luigi[modifica | modifica wikitesto]

Mario & Luigi: Superstar Saga[modifica | modifica wikitesto]

Dopo diversi anni di assenza, i Bowserotti ritornano in Mario & Luigi: Superstar Saga. Compaiono per la prima volta verso la fine del gioco, dove lavorano per Ghigno Bowser, che utilizza il castello di Bowser per attaccare il Borgo del Castello. Per proseguire all'interno del castello, Mario e Luigi devono superare delle piccole sfide all'interno delle stanze di ciascun Bowserotto, per poterli poi sfidare e sconfiggere. Inoltre, gli ultimi tre Bowserotti (Roy, Wendy e Lemmy) sono affiancati in battaglia da una Cronobomba e, se i fratelli Mario non riescono a sconfiggerli in nove, sette o cinque secondi, il timer di queste bombe esplode causando un Game Over. Ogni volta che un Bowserotto viene sconfitto, dietro di lui compare un teletrasporto che permette di proseguire all'interno del castello.

In questo gioco tutti i Bowserotti non parlano, infatti nessuno di loro ha delle linee di dialogo a differenza di tutti gli altri personaggi del gioco.

Mario & Luigi: Paper Jam Bros.[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti fanno il loro ritorno nella serie di Mario & Luigi in Mario & Luigi: Paper Jam Bros., in cui lavorano al fianco di Bowser e di Bowser di carta. Contrariamente a Mario & Luigi: Superstar Saga, in questo gioco i Bowserotti hanno delle linee di dialogo e appaiono diverse volte nel corso del gioco. Sebbene le loro controparti di carta non siano presenti, in quanto all'uscita di questo gioco i Bowserotti non erano ancora mai apparsi prima d'ora nella serie di Paper Mario, vi si allude; quando Roy chiede a Wendy se siano le loro controparti cartacee, lei risponde che "probabilmente avranno delle faccende importanti da sbrigare a casa loro".

Roy, Wendy, Larry e Ludwig appaiono per la prima volta nelle Dune Dadù dopo che Mario, Luigi e Mario di carta sono stati sconfitti da una palla di cannone sparata dal castello di Bowser. Ordinano ad un gruppo di Plakkoopa di portarli nella prigione dei sotterranei del Tropico dei gemelli e poi si allontanano. Dopo essere scappato dalla cella in cui era stato rinchiuso, il trio affronta Roy e Wendy e riescono a sconfiggerli, costringendoli alla fuga. Successivamente, Morton, Iggy e Lemmy si vedono vicino al Re Bob-omba, intento a riempire il Regno dei Funghi di cartone e di nemici di carta. Ludwig e Larry sorvegliano il tubo che dal Tropico dei gemelli conduce al castello di Bowser e affrontano i fratelli Mario e Mario di carta per impedirgli di entrare al suo interno. All'interno del castello di Bowser, Morton e Lemmy costruiscono un Modello di Re Boo che il trio riesce poi a distruggere con il Modellone di Yoshi. Tutti e sette i Bowserotti ricompaiono alla fine del gioco, prima dello scontro finale con Bowser e Bowser di carta, dove vengono sconfitti definitivamente.

Durante la battaglia con Skelobowser nel Ring dei boss, il boss può evocare due Bowserotti alla volta che lo aiutano in battaglia. Prima evoca Roy e Wendy, poi Ludwig e Larry. Morton, Lemmy e Iggy non compaiono durante questo scontro, perché nella storia principale vengono affrontati tutti e tre all'interno di una battaglia in cui il giocatore non può attaccare direttamente ma deve evitare i loro attaccati e poi contrattaccare.

Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser[modifica | modifica wikitesto]

In Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser i Bowserotti hanno lo stesso ruolo del gioco originale, ma questa volta le battaglie contro di loro presentano molte differenze, soprattutto quella contro Ludwig. Inoltre, in questo remake tutti i Bowserotti hanno le proprie linee di dialogo e una propria personalità; in particolare la personalità di Morton è influenzata da Paper Mario: Color Splash per il modo in cui parla. Il loro ruolo nella storia è stato espanso all'interno della modalità secondaria del gioco, "Scagnozzi in azione: in cerca di Bowser". Appaiono per la prima volta dopo che il giocatore ha sbloccato il Regno di Fagiolandia, dove sono intenti a discutere su che fine abbia fatto Bowser, quando improvvisamente arrivano un gruppo di Fagiolotti che provano a attaccarli. Tuttavia, i Bowserotti li ignorano completamente e li sconfiggono senza neanche guardarli, mentre continuano a discutere. Successivamente vengono attaccato nuovamente, ma questa volta da Sogghigno, che gli fa il lavaggio del cervello grazie ad uno spray di sua invenzione e gli ordina di attaccare il Regno di Fagiolandia. Gradualmente tutti e sette i Bowserotti vengono salvati dagli scagnozzi di Bowser, guidati da Capitan Goomba, e si uniscono a loro per salvare Bowser.  In questa modalità, mostrano inizialmente arroganza e mancanza di rispetto verso i loro servi, ignorando completamente gli avvertimenti di Capitan Goomba, mentre verso la fine della storia quasi tutti, ad eccezione di Roy, finiscono per riconoscere la sua superiorità, nonostante sia comunque i sui superiori. In questo gioco si nota come i Bowserotti siano tra i servitori di Bowser di rango più alto, dato che questi si riferiscono a loro con il termine "Signorino/a"; Ludwig è ancora il loro capo, come accennato brevemente nella Laguna Sorniona e poi riconfermato nella battaglia in cui il Capitan Goomba deve dimostrare la sua lealtà a Bowser e la sua abilità in combattimento affrontando tutti e sette i Bowserotti, dopo averli appena salvati dagli effetti dello spray. Larry, Iggy, Wendy, Morton e Roy si trovano rispettivamente nella Periferia di Fagiolandia , nel Bosco Ghigno , nella Laguna Sorniona, a Val Sorriso e nel nel Tempio delle Battute, mentre Lemmy e Ludwig rimangono nel Castello di Bowser. Dopo essere stati sconfitti, nel livello in cui vengono combattuti e salvati da Capitan Goomba, i Bowserotti vengono sostituiti da delle loro copie oscure, come accade per tutti gli scagnozzi di Bowser che sono stati salvati dall'effetto dellp spray di Sogghigno. Poiché in questa modalità tutti gli scagnozzi di Bowser vengono mandati contro Mario e Luigi da Ghigno Bowser travestito da Bowser, il filmato in cui Ghigno Bowser, con la sua vera faccia, chiama i Bowserotti e gli ordina di attaccare i fratelli Mario è stato rimosso dalla modalità principale del remake. Più tardi, alla fine di questa modalità, sono presenti durante la cerimonia ufficiale in cui Bowser nomina ufficialmente il Capitan Goomba come "Capitano degli scagnozzi", per poi retrocederlo subito dopo appena gli racconta che è stato lui a causargli l'amnesia quando gli è caduto in testa vicino al Villaggio Tiritera.

Se tutti i Bowserotti vengono utilizzati in una squadra allo stesso tempo, viene attivata un'abilità bonus chiamata che aumenta i PV e l'ATT della squadra rispettivamente del 10% e del 20%.

Mario & Luigi: Viaggio al centro di Bowser + Le avventure di Bowser Junior[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la loro assenza nel gioco originale, i Bowserotti hanno ruolo importante nella modalità secondaria di Mario & Luigi: Viaggio al centro di Bowser + Le avventure di Bowser Junior. Insieme a Kamek, si possono usare nel ruolo di tenente; quando si schierano le truppe in battaglia è possibile assegnare il ruolo di tenente solamente a uno di loro, per sbloccare un'abilità tenente (che varia a seconda del personaggio) e permettere ad alcune unità della squadra di usufruire di alcune abilità bonus.

Questo è il primo gioco della serie in cui i Bowserotti interagiscono in maniera diretta con Bowser Junior, già presente in Mario & Luigi: Paper Jam Bros., ma che non appare mai insieme a loro. È evidente che i Bowserotti siano un grado più in basso rispetto a Bowser Junior, infatti si riferiscono a lui con il termine "padroncino", mentre all'inizio della modalità Roy e Wendy discutono su quanto sia infantile e su come non si capacitino di come un giorno sarà il loro capo. Inoltre, in questo gioco è ancora più evidente il fatto che Ludwig sia il leader di tutti i Bowserotti, dato che appare spesso al centro o davanti a tutti gli altri quando parlano tra loro ed è lui ad ordinare a capitan Goomba di seguire Bowser Junior quando si allontana dal castello di Bowser. Inoltre, è lo stesso Ludwig, insieme a Larry, a spiegare al giocatore come combattare e come schierare le truppe in battaglia.

I primi Bowserotti ad apparire sono Roy e Wendy, che discutono sulla gravitombolite e su quanto Bowser Junior sia infantile e immaturo. Improvvisamente all'interno del castello di Bowser compare la Squadra BIO, che cura un Goomba dalla gravitombolite davanti a suoi occhi, utilizzando un medicinale chiamato Sgonfiolina. Successivamente tutti i Bowserotti appaiono davanti all'entrata del castello di Bowser, con Ludwig che si congratula con Roy per aver ricevuto la ricetta della Sgonfiolina dalla Squadra BIO. Bowser Junior li sente discutere e per fare una bella figura con suo padre decide di partire da solo alla ricerca dei componenti del medicinale, ma Ludwig ordina a capitan Gooba e gli altri scagnozzi di Bowser di seguirlo. Dopodiché, Lemmy decide di rimanere al castello di Bowser, mentre tutti gli altri sei seguono Bowser Junior. Il primi a raggiungerlo sono Ludwig, che gli insegna come combattere, e Roy che è convinto che non imparerà mai nulla; successivamente arrivano anche tutti gli altri. Per tutto il castello di Bowser (est), come ordinato da Ludwig, capitan Goomba, capitan Tipo Timido, capitan Boo, capitan Koopa, Larry, Iggy e Wendy affrontano Bowser Junior per insegnarli come si combattere. Ludwig, Morton e Roy si sbloccano automaticamente dopo aver sconfitto capitan Boo alla fine del livello Sfida ai Boo; Larry dopo averlo sconfitto nel livello Il passatempo di Larry; Iggy e Wendy dopo essere stati sconfitti nel livello Ex capitani alla riscossa. Alla fine del castello di Bowser (est), Bowser Junior e i sei Bowserotti che lo hanno seguito si dirigono verso la Foresta Selvafosca alla ricerca della gigarota. Qui scoprono da Kamek che Bowser ha incominciato ad aspirare tutto ciò che lo circondava dopo aver mangiato un fungo che gli è stato offerto da uno strano mercante. Ad un certo punto Ludwig si allontana perché sospetta che qualcuno li stia seguendo e che sia successo qualcosa al castello di Bowser. Anche gli altri Bowserotti iniziano a sospettare qualcosa dopo che dei Tipi Timidi rossi li hanno attaccati, ma non ricordano di averlo effettivamente fatto; Iggy suggerisce che qualcuno possa avegli fatto il lavaggio del cervello, Roy pensa che ci sia qualcosa sotto, mentre Wendy è convinta che le loro teorie non abbiano senso. Più tardi Morton si mette davanti a Bowser Junior per aiutarlo durante uno scontro, facendo arrabbiare il figlio di Bowser, che in seguito se la prende ulteriormente con lui perché gli ha portato il suo matitone magico, ma si è scordato di consegnarglielo. Questo fa perdere ulteriormente la pazienza a Roy, che incomincia a non sopportarlo più, fino a quando a un certo punto esplode ed inizia a parlare volutamente male alle sue spalle, sapendo che lo sta ascoltando. Nel mentre gli altri Bowserotti li osservano mentre litigano, con Wendy che è chiaramente a disagio per la situazione e che prova a calmarli. Larry fa altrettanto, mentre Morton si mette direttamente in mezzo per evitare che vengano alle mani. Roy decide quindi di andarsene, mentre gli altri continuano a seguire Bowser Junior. Mentre continuano ad esplorare la foresta, vengono raggiunti da Tina della Squadra BIO che li avverte che il castello di Bowser è sotto attacco. Dato che Bowser Junior insiste sul fatto che è in grado di cavarsela da solo, Larry e Wendy si allontanano per tornare al castello, mentre Iggy e Morton decidono di rimanere ancora con lui e lo accompagno fino alla gigarota. Tuttavia, dopo averne preso un pezzo, non sanno dove andare per trovare gli altri due ingredienti della Sgonfiolina. Fortunatamente vengono raggiunti da Kamek che li porta sul Promontorio Rocciabruco, convinto che il rocciabulbo che stanno cercando si trovi proprio qui. Dopo una piccola discussione con Bowser Junior, anche Iggy si allontana da lui, ma si ritrova su un ciglio di un dirupo e viene spinto in acqua dalla Squadra BIO. Una volta recuperato il rocciabulbo, Morton continua a seguire Bowser Junior fino al castello di Bowser, dove si trova l'ultimo ingrediente della Sgonfiolina, il ghiacciolo. Tuttavia, appena arrivano si rendono conto che il castello di Bowser è scomparso. Nel mentre Wendy e Larry sono riusciti ad entrare nel castello. Qui incontrano Lemmy che è svenuto all'interno della sala del trono dopo essere stato sconfitto dalla Squadra BIO. Una volta che Lemmy si è ripreso, il trio tenta di fuggire, ma viene catturato da Smilzide che li intrappola tutti e tre all'interno di barili di legno. Tuttavia, il trambusto creato quando Bowser diventa gigante e solleva in aria il suo stesso castello permette a Larry e a Lemmy di scappare, mentre Wendy rimane intrappolata dentro il barile e viene portata via da Gianfusto. Una volta che il castello è tornato al suo posto, Morton, Bowser Junior e Kamek entrano al suo interno e dopo aver degli Shroob nella cella frigorifera riescono ad ottenere il ghiacciolo che stavano cercando. Successivamente, come suggerito da Kamek, si recano verso il Lago Blubolla alla ricerca di qualcuno che sia in grado di utilizzare gli ingredienti raccolti per preparare la Sgonfiolina, ma appena ci riescono il medicinale viene rubato da Tina che la unisce con la Rabbiorana portata da Smilzide per formare il Rabbiolin, un preparato che una volta dato a Morton lo ipnotizza. Il Bowserotto passa dalla parte della Squadra BIO e lancia Bowser Junior e Kamek in acqua, dove vengono trascinati dalla corrente sulla Spiaggia Scogliachino. Mentre Kamek va a cercare del cibo per il suo padroncino, Bowser Junior mangia del pollo bruciacchiato che gli aveva dato Morton prima di partire e nel frattempo ripensa ai Bowserotti, pentendosi di averli trattati così male, perciò decide di ritrovarli tutti e sette. Iggy viene ritrovato sulla Spiaggia Scogliachina all'inizio del livello Naufragio sulla spiaggia, ha completamente perso la memoria e vive insieme Koopuzzle, che lo ha ritrovato svenuto sulla spiaggia e che si è autoconvinto di tratti di suo nipote Charlie, una volta sconfitto in una battaglia recupera la memoria e si riunisce a Bowser Junior; Ludwig ha usato una sua copia gonfiabile per attaccare Gianfusto alle spalle e si è poi trasvestito da lui per spiare la Squadra BIO e poi attirare Tina nella Foresta Selvafosca per liberarsi anche di lei, dopo che è stata sconfitta consegna a Bowser Junior l'erba calmina che permette di annullare gli effetti del Rabbiolin e si riunisce alla squadra; Larry e Lemmy si trovano alla fine del Lago Blubolla sul piede della Torre di Yikk che ha appena schiacciato Bowser e vengono sbalzati via non appena il re dei Koopa diventa gigante e la solleva in aria, provano a dirigersi verso di essa per aiutare il loro capo ma vengono tempestivamente salvati da Bowser Junior prima che la statua li schiacci e si uniscono alla squadra; Wendy è ancora rinchiusa all'interno di un barile e viene portata all'esterno del castello di Bowser dalla squadra BIO che la utilizza come ostaggio per impedire agli scagnozzi di Bowser di proseguire oltre, ma viene salvata da capitan Goomba, capitan Koopa, capitan Tipo Timido e capitan Boo e si riunisce a Bowser Junior; Roy si trova all'entrata del castello di Bowser, ha sconfitto da solo diversi scagnozzi caduti sotto il controllo di Sogghigno ma a causa del duro sforzo cade a terra svenuto, dopo essersi ripreso racconta di aver combatutto contro scagnozzi fuori controllo dalla Foresta Selvafosca fino al suo arrivo al castello, dopodiché si rialza con l'intenzione di proseguire da solo, ma viene curato da Kamek e affrontato in battaglia da Bowser Junior che riesce a convincerlo a riunirsi a lui e si scusa per il suo comportamento; Morton si trova all'interno del castello di Bowser, Bowser Junior gli dice di aver mangiato il pollo che ha preparato per lui e che non gli è piaciuto per nulla, dopo essere stato sconfitto in battaglia viene costretto a mangiare l'erba calmina e riacquista la ragione, riunendosi a Bowser Junior. Una volta riuniti tutti e sette i Bowserotti perdonano definitivamente Bowser Junior, che si scusa sinceramente con loro per averli trattati male nonostante stessero solamente cercando di aiutarlo. Più tardi, dopo aver osservato la nube oscura sopra al castello di Peach, Roy rimane meravigliato da quanto Bowser Junior sia maturato, Ludwig gli risponde chiedendogli se teme che stia fingendo, mentre Wendy li invita a ripensare alle parole pronunciate da Bowser prima di allontanarsi dal suo castello; oltre ad affidare ai Bowserotti il castello gli aveva chiesto di tenere d'occhio Bowser Junior, nella speranza che potesse maturare e diventare "saggio" come lui. Una volta arrivati nella sala del trono, i Bowserotti, Bowser Junior e Kamek affrontano Smilzide, Gianfusto e Tina, che dopo essere stati sconfitti più di una volta si fondono insieme e sputano dalla bocca sette cloni oscuri dei Bowserotti. Alla fine dello scontro Iggy chiama tutti sul balcone per guardare verso il castello di Peach, dove la Stella Oscura esplode e le nuvole si diradano facendo tornare il sole. Subito Roy decide di sparare dei fuochi d'artificio per celebrare la loro vittoria. I Bowserotti interagiscono con Bowser Junior anche durante i titoli di coda; Roy litiga con lui, Morton ci mangia del pollo piccante insieme; Iggy si sfa sparare da un cannone; Ludwig danza con lui; Lemmy rotola sopra una palla magica mentre Bowser Junior utilizza come palla un Goomba affetto da gravitombolite; Wendy rimane a canto a lui mentre Bowser Junior si nasconde dentro un barile; Larry ci chiacchiera insieme. Dopo i titoli di coda i Bowserotti si trovano nella sala del trono insieme a Bowser Junior, che convince suo padre a usare un po' della Sgonfiolina ottenuta dopo aver sconfitto la Squadra BIO, trasformandolo involontariamente in Skelobowser. I Bowserotti hanno un ruolo anche in alcuni livelli, i cui eventi si svolgono dopo il finale. In Il trio dimenticato Roy e Bowser Junior sono sdraiati sul pavimento della sala del trono e si stanno annoiando perché non hanno nessuno da salvare, quando all'improvviso vengono raggiunti da uno dei membri del Trio Paratroopa che pensa siano feriti e vuole scattare una foto da mandare a Lord Sogghigno. Tuttavia, viene raggiunto dagli altri due chel informano che Sogghigno è stato battuto da Mario e Luigi. Dopo essersi accorti che Roy e Bowser Junior non sono feriti li attaccano, ma vengono sconfitti e si riuniscono agli scagnozzi di Bowser. In I due Bowser Ludwig dice a Bowser cue suo figlio è maturato molto in sua assenza, così il re dei Koopa gli chiede di portarlo lì perché vuole affrontarlo in battaglia per comprendere quanto sia diventato forte. Insieme a Bowser Junior nella sala del trono si riuniscono anche i sette Bowserotti. Nel livello finale di questa modalità, I soldati più tenaci, dei cloni oscuri dei Bowserotti simili a quelli evocati dalla Squadra BIO appaiono come nemici. In ogni round ne vengono affrontati due, uno nel ruolo di capitano e l'altro in quello di tenente, tranne nel round finale in cui sono tutte unità regolari e il ruolo di capitano è ricoperto da un clone oscuro di Bowser. Tutti questi cloni sono potenziati dal Rabbiolin.

Serie di Mario Kart[modifica | modifica wikitesto]

Mario Kart 8 / Mario Kart 8 Deluxe[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti appaiono per la prima volta nella serie di Mario Kart in Mario Kart 8, in cui sono dei personaggi giocabili sbloccabili. In generale, questo è anche il primo gioco in assoluto in cui i Bowserotti sono giocabili. Larry, Wendy e Lemmy sono personaggi leggeri, Iggy e Ludwig medi e Roy e Morton pesanti. Ciascuno di loro ottiene un proprio emblema, sullo stesso stile degli emblemi di Bowser e Bowser Junior.

Come per Mario Metallo, Peach oro rosa, Bowser, Donkey Kong, alcuni Mii e le varie colorazioni di Yoshi e Tipo Timido, i Bowserotti hanno dei design personalizzati per alcune parti di veicoli, ovvero il Kart standard, la Moto standard, il Quad standard e il Superplano. Inoltre, solo loro hanno colorazioni personalizzate per il volante e i tubi di scappamento del Tuboturbo, mentre la Naveloce assume le fattezze dei loro corrispettivi velieri volantini di New Super Mario Bros. U. I Bowserotti controllati dalla CPU in genere prendono sempre come kart il Kart standard, il Tuboturbo o la Naveloce.

I Bowserotti ritornano come personaggi giocabili in Mario Kart 8 Deluxe, ma questa volta sono giocabili sin dall'inizio. Inoltre, le parti verdi della Clown Koopa cambiano colore in base al Bowserotto che la guida, come nella serie di Super Smash Bros.

Mario Kart Tour[modifica | modifica wikitesto]

In Mario Kart Tour i Bowserotti ritornano come personaggi giocabili sbloccabili, disponibili a parite dall'aggiornamento del 9 ottobre 2019, come piloti Comuni. Ogni Bowserotto ha una propria abilità speciale, il triplo guscio verde per Iggy; il fiore boomerang per Larry; la bolla per Lemmy, l'anello scatto per Ludwig, la banana gigante per Morton, il Bob-omba doppio per Roy e il cuore per Wendy. Nella beta di prova disponibile prima del rilascio del gioco completo, alcuni Bowserotti avevano delle abilità speciali diverse; la tripla banana per Larry e Lemmy; il Bob-omba doppio per Ludwig; il triplo guscio verse per Morton.

Mario Kart Live: Home Circuit[modifica | modifica wikitesto]

Questa voce tratta un gioco attualmente in sviluppo o pubblicato di recente. Le informazioni sono provvisorie. Gli utenti sono pregati di citare le fonti all'inserimento di nuove informazioni.

In Mario Kart Live: Home Circuit tutti e sette i Bowserotti ritornano come piloti. Il loro kart è il Clown Koopa, personalizzato per ogni Bowserotto come in Mario Kart 8 Deluxe. In questo gioco non appaono come personaggi giocabili, ma come semplice avversari di Mario e/o Luigi durante le gare.

Serie di Super Smash Bros.[modifica | modifica wikitesto]

Super Smash Bros. for Nintendo 3DS / Wii U[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti fanno il loro debutto nella serie di Super Smash Bros. con Super Smash Bros. for Nintendo 3DS / Wii U , dove appaiono come versioni alternative di Bowser Junior al posto dei sette costumi alternativi di tutti gli altri lottatori. Nonostante occupino lo stesso slot di Bowser Junior, vengono riconosciuti come lottatori differenti; infatti ogni Bowserotto ha il proprio nome, le proprie clip vocali dai giochi di New Super Mario Bros. e viene chiamato per nome dell'annunciatore (come accade anche per Alph e Olimar). Inoltre, ciascun Bowserotto guida una propria versione dell'Auto Clown Junior, in cui il verde viene sostituito dal colore caratteristico di ciascun Bowserotto e al posto degli occhi neri sono presenti dei fari gialli. Tuttavia, tutti i Bowserotti hanno le stesse mosse di Bowser Junior.

Poiché hanno come base il modello di Bowser Junior, tutti i Bowserotti sono stati ridimensionati e hanno quindi la stessa altezza, nonché le stesse animazioni. Tuttavia alcuni Bowserotti mantengono alcune caratteristiche distintive; ad esempio Iggy rimane il più magro. Inoltre, occupando lo stesso slot di Bowser Junior, in Super Smash Bros. for Nintendo 3DS tutti e sette i Bowserotti vengono sbloccati insieme a lui completando con la modalità classica a una difficoltà di 6.0 superiore con Bowser e sconfiggendo Bowser Junior sullo scenario 3D Land, mentre in Super Smash Bros. for  Wii U sono disponibili sin dall'inizio.

L'ordine con cui appaiono i Bowserotti nello slot di Bowser Junior è lo stesso ordine in cui vengono affrontati in Super Mario Bros. 3 (tranne Roy e Morton che hanno cambiato posizione), a partire da Bowser Junior quindi, Larry, Roy, Wendy, Iggy, Morton, Lemmy e Ludwig.

Come Olimar e Alph, Bowser Junior e i Bowserotti hanno delle descrizioni differenti nella Palutena's Guidance. Tuttavia, a parte per il nome diverso, tutti i Bowserotti condividono la stesse descrizioni. Inoltre, esclusivamente nelle versioni internazionali di Super Smash Bros. U, ogni Bowserotto ha un proprio soprannome nello schermo dello scenario Il ring. Al contrario, nella versione giapponese, tutti i Bowserotti condividono lo stesso soprannome di Bowser Junior: "「万能のチャリオット」" (carro universale).

Super Smash Bros. Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

In Super Smash Bros. Ultimate i Bowserotti tornano ancora una volta come versioni alternative di Bowser Junior. Di conseguenza, mantengono anche le stesse mosse e lo stesso aspetto. Tuttavia, a differenza del gioco precedente, tutti i Bowserotti hanno delle espressioni facciali differenti anziché condividerle con Bowser Junior. Inoltre, alla fine della mossa Si salvi chi può! e nelle animazioni di vittoria, il martello di Bowser Junior viene sostituito dalle loro rispettive Bacchette Magiche.

Puzzle & Dragons: Super Mario Bros. Edition[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Mario & Sonic: Ai Giochi Olimpici[modifica | modifica wikitesto]

Mario & Sonic: Ai Giochi Olimpici di Rio 2016[modifica | modifica wikitesto]

Mario & Sonic: Ai Giochi Olimpici di Rio 2020[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Paper Mario[modifica | modifica wikitesto]

Paper Mario: Color Splash[modifica | modifica wikitesto]

I Bowserotti fanno il loro debutto nella serie di Paper Mario con Paper Mario: Color Splash , dove appaiono come boss che Mario deve affrontare per ottenere le Mega Vernistelle. Ogni Bowserotto è a guardia di una Mega Vernistella dello stesso colore della propria Bacchetta Magica, rossa per Morton che appare nella Torre Cremisi; gialla per Iggy che appare nel Colosseo Aureo; blu per Ludwig che appare nella Base Cobalto; viola per Wendy che appare sull'Isola del Teschio; arancione per Larry che appare a Ponent-Express; verde per Lemmy che appare nel Circo Smeraldo. Roy, con la bacchetta nera, è l'unico Bowserotto che non custodisce una Mega Vernistella e viene combattuto all'interno del Castello di Bowser nero. Dopo essere stati sconfitti, i Bowserotti non appaiono più fino alla scena finale del gioco, in cui fuggono dall'Isola Prisma a bordo di un veliero volante, insieme a Bowser. Improvvisamente i fuochi d'artificio colpiscono il veliero volante, facendolo schiantare fuori dallo schermo. I Bowserotti appaiono insieme anche nei titoli di coda, durante la parata.

In questo gioco le versioni cartacee dei Bowserotti hanno lo stesso design di New Super Mario Bros. Wii. Inoltre, gli sprite di Ludwig, Lemmy, Wendy e Roy hanno una posa simile a quella che hanno assunto in un'illustrazione ufficiale pubblicata per celebrare il 30° anniversario dalla prima uscita di Super Mario Bros. Anche alcune delle loro caratteristiche fisiche sono riprese da questa illuminazione, in particolare il colore delle sopracciglia. Inoltre, il fumetto contenete le linee di testo ha un suono unico per ciascun Bowserotto.

I Bowserotti sconfitti si possono anche evocare come alleati temporanei utilizzando le loro rispettive Carte nemico, ottenibili sconfiggendo Pietro Cartaforbice all'interno dei Templi della Morra (tranne il sesto, in cui si ottiene la Carta nemico di Kamek). Come con tutte le Carte nemico, quando i Bowserotti vengono invocati in battaglia corrono contro i nemici costringendoli alla fuga, ma contro i boss sono loro stessi a fuggire. Tuttavia, quando vengono evocati contro i mini boss, i Bowserotti riescono a farli fuggire. Ma in questo caso tornano subito indietro non appena i Bowserotti spariscono.

Dr. Mario World[modifica | modifica wikitesto]

In Dr. Mario World Larry, Wendy, Roy, Lemmy e Ludwig appaiono come medici. Aiutano Dr. Mario e gli altri dottori a ripulire i vari mondi del gioco dai virus. Hanno lo stesso design dei giochi della serie principale, ma indossano un bracciale bianco con il simbolo di una capsula e portano sempre in mano una cartella bianca.

All'interno del codice del gioco è presente uno sprite inutilizzato di Dr. Morton.

Informazioni generali[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione delle relazioni familiari[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione giapponese di Super Mario Bros. 3, pubblicata nel 1988, i Bowserotti vengono introdotti in qualità di figli di Bowser.[4] Nella Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario World essi vengono indicati come facenti parte della Koopa Family[5] e i libri dei personaggi dei giochi di Mario scritti con il coinvolgimento di Nintendo pubblicati nel 1991 e nel 1994 riconfermano sia la loro appartenenza all famiglia reale di Bowser (「」), sia il loro essere figli di Bowser.[6][7][8] In seguito, nel primo trofeo di Bowser della versione giapponese di Super Smash Bros. Melee i Bowserotti sono considerati i sette figli (「7人のこども」), informazione mantenuta anche nella versione inglese e italiana, mentre nella Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario World: Super Mario Advance 2 i Bowserotti vengono esplicitamente indicati come figli di Bowser.[9] L'ultimo gioco in cui essi vengono esplicitamente indicati come figli di Bowser è Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3, sia nella Guida Ufficiale di Nintendo[10] che nei manuali giapponese[11] ed italiano.[12] Quando in Italia viene pubblicato Super Mario Bros. 3 nel Canale Wii Shop, la descrizione del gioco afferma ancora la paternità di Bowser nei confronti dei Bowserotti e ne sottolinea la sua natura biologica, in quanto i Bowserotti vegono considerati piccoli e prole di Bowser; tale descrizione, completa dei dettagli appena menzionati, è peraltro tuttora utilizzata nel sito ufficiale italiano di Super Mario Bros. 3.[13]

In seguito alla loro assenza dopo Mario & Luigi: Superstar Saga, nel primo trofeo di Bowser di Super Smash Bros. Brawl Bowser Junior viene indicato come figlio unico di Bowser (「ひとり息子」) ed in New Super Mario Bros. Wii i Bowserotti vengono reintrodotti come Scagnozzi di Bowser. Nel 2012 un'intervista a Shigeru Miyamoto conferma che nella nostra storia attuale i Bowserotti non sono figli di Bowser. Bowser Junior è l'unico figlio di Bowser, e non sappiamo chi sia la madre.[14] I giochi pubblicati fino al 2014 utilizzano pertanto la terminologia Scagnozzi di Bowser per riferirisi ai Bowserotti sia in Italiano che in Giapponese, con la pubblicazione di Mario Kart 8 compare il termine giapponese Gruppo dei Sette Bowser (「クッパ7人衆」) per indicare specificamente i Bowserotti, mentre in Italiano il termine Scagnozzi di Bowser continua ad essere utilizzato. Nella Conversazioni Palutena's Guidance, in Super Smash Bros. for Wii U, Bowser Junior è indicato come il legittimo erede di Bowser, mentre i Bowserotti vengono ancora indicati come "Scagnozzi di Bowser" e viene precisato che il rapporto tra loro e Bowser è un mistero. Anche nei trofei viene utilizzato questo termine e Larry Koopa viene indicato come capo dei sette scagnozzi.

Il termine italiano Bowserotti ricompare in Mario & Luigi: Paper Jam Bros. per poi essere riutilizzato anche in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e in Paper Mario: Color Splash. In questi giochi, i Bowserotti hanno delle linee di dialogo, mentre in Mario & Luigi: Superstar Saga erano muti (anche se nel remake per Nintendo 3DS invece parlano). In questi giochi, nelle versioni giapponesi, i Bowserotti si riferiscono a Bowser come "Maestro Bowser" (「ク ッ パ様」) e tra di loro si chiamano semplicemente "compagni" (「仲間」) senza far riferimento a nessuna relazioni di tipo familiare tra di loro. Al contrario, nelle versioni occidentali del gioco, i traduttori si sono presi diversi libertà. In particolare, nelle versioni inglesi e italiane, vengono introdotti nuovamente i termini "Koopalings" e "Bowserotti" che, nei giochi precedenti, erano sempre stati sostituiti rispettivamente da "Bowser's Minions" e "Scagnozzi di Bowser". Inoltre, essi si considera come fratelli tra di loro. In particolare, in Mario & Luigi: Paper Jam Bros., mentre nelle versioni giapponesi e inglesi, non ci sono riferimenti ad una relazione familiare con Bowser, nella localizzazione tedesca, dopo essere stato sconfitto, Morton dice: "Perdonaci ... Padre. Voglio dire ... Maestro Bowser!" (Vergib us... Vater. Ich meine naturlich... Meister Bowser), mentre in quella italiana, quando Iggy attiva il cannone nel Neo Castello, Lemmy grida: "Paaaaaapooo. Non è giusto!".


In seguito, il termine Bowserotti rimpiazza gradualmente il termine Scagnozzi di Bowser sia nelle localizzazioni italiane dei giochi che nel materiale rilasciato da Nintendo Italia e, più in genere, a partire dalla versione per Wii U di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 si nota in fase di localizzazione italiana la rimozione di termini che indicano esplicitamente come i Bowserotti siano scagnozzi di Bowser. Se nel suddetto gioco tale rimozione coinvolge solamente i due testi riferiti a Larry,[15] mentre il terzo dei dialoghi dei Mii riferiti a Wendy la indica come l'unica ragazza tra i sette tirapiedi di Bowser, in Paper Mario: Color Splash tale rimozione è completa, e nel gioco non sono più presenti frasi che esplicitamente affermino che i Bowserotti siano scagnozzi di Bowser.[16] Ciononostante, in Scagnozzi in azione: In cerca di Bowser si afferma nuovamente che Bowser Junior è l'unico figlio di Bowser.[17]

Ordine in cui si combattono[modifica | modifica wikitesto]

Gioco Mondo 1 Mondo 2 Mondo 3 Mondo 4 Mondo 5 Mondo Mushroom.png Mondo Flower.png Mondo 6 Mondo 7
Super Mario Bros. 3 Larry Koopa Morton Koopa Jr. Wendy O. Koopa Iggy Koopa Roy Koopa X mark.png X mark.png Lemmy Koopa Ludwig von Koopa
Super Mario World Iggy Koopa Morton Koopa Jr. Lemmy Koopa Ludwig von Koopa Roy Koopa X mark.png X mark.png Wendy O. Koopa Larry Koopa
New Super Mario Bros. Wii Larry Koopa Roy Koopa Lemmy Koopa Wendy O. Koopa Iggy Koopa X mark.png X mark.png Morton Koopa Jr. Ludwig von Koopa
New Super Mario Bros. 2 Roy Koopa Iggy Koopa Wendy O. Koopa Morton Koopa Jr. Ludwig von Koopa Larry Koopa Lemmy Koopa X mark.png X mark.png
New Super Mario Bros. U Lemmy Koopa Morton Koopa Jr. Larry Koopa Wendy O. Koopa Iggy Koopa X mark.png X mark.png Roy Koopa Ludwig von Koopa

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingua
Nome
Significato
Jap.png Giapponese
コクッパ
Kokuppa
コクッパ7兄弟[18] / 子クッパ7兄弟[19]
Kokuppa 7 Kyōdai
コクッパ7人衆[20] / 子クッパ7人衆[21]
Kokuppa 7 Ninshū
コクッパ軍団[22]
Kokuppa Gundan
クッパの手下[23]
Kuppa no teshita
クッパ7人衆/クッパ七人衆[24]
Kuppa 7 Ninshū
Piccoli Bowser
7 fratellini Bowser
Squadra dei 7 piccoli Bowser
Squadra piccoli Bowser
Scagnozzi di Bowser
Squadra dei 7 Bowser
Uk.png Inglese
Koopalings
Koopa Kids
Bowser's Minions
Prole di Koopa
Ragazzi Koopa
Scagnozzi di Bowser
France.png Francese
Koopalings (NOA)
Koopalins (NOA)[25]
Marmots Koopa (NOE)[26]
Sbires Koopa (NOE)
Koopalings (NOE)[27]
Koopas (NOE)[28]
Sbires de Bowser (NOE)[23]
Les Terreurs de Bowser (NOE)[29]
-
-
Marmocchi Koopa
Servi Koopa
-
-
Servi di Bowser
I terrori di Bowser
De.png Tedesco
Koopalinge
Bowsers Schergen[23]
Koopa-Brut[30]
Bowserotti
Scagnozzi di Bowser
Covata di Koopa
Spa.png Spagnolo
Koopalines
Esbirros de Bowser[23]
Prole di Koopa
Scagnozzi di Bowser
Du.png Olandese
Koopalings
Bowsers handlangers[23]
-
Scagnozzi di Bowser
Pt.png Portoghese
Bowsões
Koopalinhos[31]
Lacaios do Bowser[23]
Bowsoli
Koopini
Lacchè di Bowser
Ro.png Rumeno
Koopișori[32]
Koopini
Ru.png Russo
Купалинги
Kupalingi
Prole di Koopa
KorSud.png Coreano
꼬마쿠파 7형제[33]
Kkoma-Kupa 7 Hyeongje
쿠파의 부하들[34]
Kupa-ui Buhadeul
쿠파7인조[35]
Kupa 7(chil)injo
7 fratellini Bowser
Scagnozzi di Bowser
Squadra di 7 Bowser
Cina.png Cinese
库巴小子
KùBāXiǎoZi
库巴的小魔頭們[23]
KùBāDeXiǎoMó​tóuMen
Piccoli Bowser
I diavoletti di Bowser

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. L'intervista di Miyamoto
  2. Si può evincere ciò dalla pagina 65 della Guida Ufficiale di Super Mario Collection, la versione giapponese di Super Mario All-Stars. L'immagine è situata all'inizio della sezione dedicata a Super Mario Bros. 2, nome giapponese di Super Mario Bros.: The Lost Levels, e la didascalia riporta il seguente testo:Inizialmente l'aspetto di Bowser non era ancora giunto a una versione definitva. Per giungere a questa versione dello schizzo, Kotabe e Tezuka collaborarono più volte.
  3. L'intervista di Dayv Brooks
  4. A pagine 2 del manuale giapponese di Super Mario Bros. 3, Bowser afferma 「ワッハハ。これから俺様の息子達がこのゲームの説明をするぜ。息子達の言うことをよーく聞いてせいぜいガンバルことだな。ワッハハ。」, indicando quindi i Bowserotti come suoi figli (「俺様の息子たち」), inoltre la storia a pagina 4 presenta i Bowserotti come i suoi (di Bowser) figli, i sette fratelli (e sorella) Bowserotti 「自分の子供コクッパ7兄弟」.
  5. Pagina 32 del primo volume della Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario World, pubblicata da Shogakukan.
  6. A pagina 89 della Enciclopedia Completa di Super Mario (「スーパーマリオ全百科」), un libro pubblicato nel 1991 e scritto in collaborazione con Nintendo, si indica sia Bowser che i Bowserotti come membri della Tribù del Re (「 」), formata da tutti membri della famiglia reale che sono a capo delle armate della Truppa Koopa (「クッパ軍団統率する王家面々」). A pagina 151 i Bowserotti vengono indicati come figli di Bowser (Bowserotti figli di Bowser, 「クッパのども、コクッパたち」).
  7. A pagina 34 della Super Mario Bros. Daizukan (「スーパーマリオ大図鑑」), un libro pubblicato nel 1994 e scritto sotto la supervisione di Nintendo, si afferma esplicitamente che Bowserotti=figli di Bowser (「コクッパ=クッパのども」).
  8. A pagina 193 dell' Edizione Perfetta della Grande Enciclopedia dei Personaggi di Mario (「パーフェクト版マリオキャラクター大事典」), un libro pubblicato nel 1994 e scritto in collaborazione con Nintendo, Roy viene indicato come un esempio del Gruppo di Bowser (「クッパ」), descritto come la famiglia del Grande Re Bowser (「クッパ大王一族」) nonché come famiglia reale (「」). A pagina 228 del libro si afferma che Larry è il figlio più giovane di Bowser (「クッパ大魔王子供」), infine a pagina 42 si menziona i sette fratelli [e sorella] Bowserotti (「コクッパ7兄弟」).
  9. A pagina 20 della Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario World: Super Mario Advance 2, si afferma l'uguglianza sette figli [di Bowser]=Bowserotti (「7の子ども=コクッパ」).
  10. A pagina 4 della Guida Ufficiale di Nintendo di Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3 si indica i Bowserotti come suoi (di Bowser) sette figli, i sette fratelli (e sorella) Bowserotti (「自分どもの「コクッパ7兄弟」」), mentre nella descrizione di Bowser della medesima pagina i (suoi) sette figli (「どもたち」) sono menzionati.
  11. Pagina 13 del manuale giapponese di Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3.
  12. Pagina 106 del manuale europeo di Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3.
  13. Sito ufficiale italiano di Super Mario Bros. 3.
  14. Intervista apparsa nel numero 234 di Game Informer. Il testo in questione è Our current story is that the seven Koopalings are not Bowser's children. Bowser's only child is Bowser Junior, and we do not know who the mother is.
  15. La descrizione ufficiale di Larry nella localizzazione italiana della versione per Wii U di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 è Uno dei sette Bowserotti. La sua inconfondibile cresta e la stella blu sulla testa lo rendono un tipo alquanto appariscente. Ai Giochi Olimpici manda la folla in visibilio grazie alle sue formidabili acrobazie a dorso del cavallo., rispetto all'originale testo giapponese, 「クッパ7人衆1人。クッパの手下特徴逆立てたモヒカンヘアーに、左側にはのマークがいていて派手。オリンピックでは馬上でアクロバットな」, si nota come il termine Scagnozzo di Bowser (「クッパの手下」) sia stato rimosso. Inoltre, il primo dei dialoghi dei Mii riferiti a Larry afferma Larry è un Bowserotto. Si distingue per la cresta che porta in testa e la stella. Non sapevo che lo stile punk fosse tornato di moda!, ancora una volta, confrontando il testo con il testo originale giapponese, 「ラリーは、クッパの手下「クッパ7人衆」の1人だよ!きなモヒカンヘアーが特徴的! 左側のマークまでっているし、結構パンクなのカメだね~!」, si può osservare come i Bowserotti non siano più indicati come scagnozzi di Bowser (「クッパの手下「クッパ7人衆」」).
  16. Sebbene nella pagina che riporta le informazioni su Paper Mario: Color Splash rivelate all'E3 2016 il termine Bowserotti sia rimpiazzato dal termine scagnozzi di Bowser, e nonostante nel gioco finale Morton dica IL CAPO DICE A MORTON..."VAI A PRENDERE STELLONA!" senza quindi indicare a chi si possa riferire il titolo di capo, non appena Bowser viene rivelato, i Bowserotti che lo menzionano, ovvero Ludwig, Wendy, Larry e Roy lo chiamano sempre per nome (Bowser) senza aggiungere un titolo corrispondente all'onorifico 「」 utilizzato nella versione giapponese. Oltretutto, Roy si rivolge direttamente a Bowser dicendo Bowser, se mi senti... vendica la mia sconfitta!, tale testo è assente nella versione giapponese. Inoltre, invece del termine Scagnozzi di Bowser, traduzione del termine 「クッパの手下」 utilizzato nella versione giapponese del gioco, si utilizza sistematicamente il termine Bowserotti, come si può notare prima della battaglia con Larry (Tinto afferma Tu sei uno dei Bowserotti e noi abbiamo cucinato per te?!), nel testo utilizzato per il tredicesimo Toad della Squadra di Soccorso Rossa del Circo Smeraldo (la versione italiana riporta Hai già sconfitto Morton, Iggy, Ludwig, Wendy e Larry. Ti restano solo due Bowserotti! mentre il testo giapponese utilizza il termine Scagnozzi di Bowser, 「クッパの手下」) e dopo la sparizione di Lemmy (Tinto dice Mario, Lemmy dev'essere uno dei Bowserotti! L'ho capito da quel suo brutto muso!; è opportuno notare che anche in questo caso nel testo originale si utilizza il termine Scagnozzi di Bowser, 「クッパの手下」).
  17. La descrizione di Bowser Junior in Scagnozzi in azione: In cerca di Bowser è la seguente: È l'unico figlio di Bowser. Si vocifera che sia avvantaggiato contro Kamek.
  18. Manuale giapponese di Super Mario Bros. 3
  19. Retro della scatola giapponese di Super Mario Bros. 3
  20. Manuale giapponese di Super Mario World
  21. Guida giapponese di Super Mario All-Stars
  22. Mario & Luigi: Superstar Saga
  23. 23,0 23,1 23,2 23,3 23,4 23,5 23,6 Serie di New Super Mario Bros.
  24. Mario Kart 8, Super Smash Bros., Super Mario Bros. Enciclopedia
  25. New Super Mario Bros. 2
  26. Manuale francese di Super Mario World
  27. Hotel Mario
  28. Mario & Luigi: Superstar Saga
  29. Mario & Luigi: Paper Jam Bros.
  30. Serie animata
  31. Le avventure di Super Mario, doppiaggio brasiliano
  32. Le avventure di Super Mario
  33. Super Mario All-Stars
  34. New Super Mario Bros. Wii
  35. Super Smash Bros. Ultimate

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]